Home > Automotive > Accordo tra Mazda e LoJack contro i furti di auto

Accordo tra Mazda e LoJack contro i furti di auto

L’intesa tra la Casa Automobilistica e l’azienda specializzata nel rilevamento e recupero dei veicoli rubati rende disponibile presso l’intera rete di concessionari Mazda i dispositivi in radio frequenza per il ritrovamento delle auto.

Rintracciare e recuperare i veicoli Mazda rubati entro le 48 ore successive al furto. E’ questo l’obiettivo dell’accordo siglato tra  LoJack Italia, azienda leader nel rilevamento e recupero dei beni rubati, e Mazda Motor Italia Spa, che rende così disponibile presso la propria rete di vendita i dispositivi LoJack. Con quest’intesa i clienti Mazda che vorranno tutelarsi contro i furti, potranno installare sulla propria vettura l’efficace tecnologia in radio frequenza offerta da LoJack attraverso la qualificata rete della casa. Tutti i tecnici della rete hanno infatti partecipato ad un training dedicato e ufficiale per garantire, anche in questo caso, piena qualità degli interventi ed efficacia del servizio. Grazie alla partnership unica con le Forze dell’Ordine e alla tecnologia in radio frequenza che consente di superare le possibili schermature del segnale all’interno di box, garage o container, i sistemi LoJack hanno raggiunto oggi una percentuale di successo del 90% con più di 8,5 milioni di unità installate in tutto il mondo, per un totale di oltre 300mila veicoli recuperati pari a un valore superiore ai 4 miliardi di dollari.

I clienti Mazda che sceglieranno di dotare la propria auto nuova dei dispositivi in radiofrequenza, potranno beneficiare, inoltre, dei forti sconti sulle polizze furto che gli assicuratori riconoscono a chi è equipaggiato con il sistema LoJack e che possono arrivare fino al 70%. “La scelta di Lojack come partner commerciale di Mazda non è casuale” sottolinea  Wojciech Halarewicz, A.D. di Mazda Motor Italia. “Lojack è un’ azienda giovane con una tecnologia fortemente innovativa e che,  esattamente come Mazda, sfida le convenzioni scegliendo strade diverse nel proprio business.

“L’accordo raggiunto con Mazda – afferma Maurizio Iperti, Amministratore Delegato di LoJack Italia – conferma ancora una volta l’apprezzamento degli operatori dell’automotive per l’efficacia e la sicurezza della tecnologia LoJack; sempre più automobilisti scelgono il nostro sistema che consente di recuperare tempestivamente il veicolo rubato prima che questo venga ‘cannibalizzato’ o instradato su rotte internazionali di traffici di auto”.

A seguito della denuncia del furto dell’auto, il trasmettitore LoJack installato in una posizione nascosta all’interno del veicolo (senza alcuna traccia esterna che ne testimoni la presenza) inizia trasmettere un segnale silenzioso ad alta frequenza, non schermabile. Le vetture delle Forze dell’Ordine, dotate di dispositivi di tracciamento LoJack (Vehicle Tracking Computers), ricevono il segnale e seguendolo sono in grado di raggiungere l’esatta posizione del veicolo rubato e procedere al suo recupero in tempi rapidi.

Prima della sottoscrizione dell’accordo, la Casa nipponica e LoJack hanno condotto una fase test, installando i dispositivi anti-furto sulle vetture della flotta Mazda. L’operazione ha dato subito esito positivo, portando in poche ore al recupero di tre Mazda CX 7 e una Mazda 3 rubate a Roma e a Napoli, per un valore complessivo di 108.000 euro.

Print Friendly, PDF & Email