Home > Automotive > Dakar: ripartita con la tappa Marathon dopo due giorni di break

Dakar: ripartita con la tappa Marathon dopo due giorni di break

Peugeot prima, seconda e quarta, Toyota terza, MINI quinta

La seconda settimana di corsa della Dakar è stata caratterizzata dalla tappa marathon che i concorrenti debbono affrontare senza poter godere di alcuna assistenza al bivacco di Uyuni. Gli equipaggi devono infatti affrontare i 1.693 km delle tappe 7 e 8 contando solamente sulle loro forze a livello tecnico. Il tutto condito da avverse condizioni meteo che hanno costretto gli organizzatori a ridurre il percorso della tappa 7 dai 332 km cronometrati originariamente previsti, a 161 km di speciale.

Le Peugeot

stephane-motori360_dakar10_peterhansel-6

A dispetto delle suddette difficoltà le Peugeot 3008DKR di Peterhansel/Cottret e Loeb/Elena hanno mantenuto i primi due posti nella classifica generale provvisoria mentre la coppia Despres/Castera ha perso 9 minuti ed una posizione in classifica ed ora è quarta, dietro a Nani Roma.

Le dichiarazioni del «Leone»

Stéphane Peterhansel: “È stata una bella speciale, non facile, molto impegnativa a livello di navigazione. C’erano alcune zone con sabbia morbida, non grosse dune, ma in altitudine perdevamo potenza. Siamo stati un po’ avvantaggiati perché potevamo seguire le tracce di Sébastien e di Nani. Quanto a noi, non abbiamo commesso errori. È la seconda tappa vinta nel rally… raccogliamo tutto quello che possiamo. Dopo faremo i conti. Oggi, 10 gennaio, faremo da apripista, il che non gioca necessariamente a nostro favore. Abbiamo effettuato una serie di verifiche sull’auto in assenza dei meccanici. Una delle cose che abbiamo fatto è stata quella di invertire le ruote”.

Sebastien Loeb (FRA) of Team Peugeot TOTAL races during stage 5 of Rally Dakar 2017 from Tupiza to Oruro, Bolivia on January 6, 2017.

Sébastien Loeb: “All’inizio, la navigazione sulle dune è stata difficile, c’erano dei punti di controllo non facili da trovare. Ma abbiamo fatto un buon lavoro. Ci siamo persi poche volte e abbiamo sempre ritrovato subito la strada. Alla fine posso dire che è stata una bella tappa!  Non ci siamo fatti superare e questo è un buon segno. È stato il tipo di speciale in cui Stéphane è fortissimo. Non abbiamo di che lamentarci”

Cyril Despres: “Abbiamo perso un po’ di tempo senza avere particolari problemi, tranne un errore commesso in un fuoripista. Non abbiamo trovato la traccia giusta. Abbiamo percorso 11 chilometri nell’erba alta. Sébastien e Stéphane sono stati velocissimi.   Attraversando l’erba fitta abbiamo rovinato un po’ la carrozzeria posteriore. Non è stata una giornata fantastica, ma non mi lascio demoralizzare”.

Le MINI BMW

motori360_dakar10_mini

Mikko Hirvonen e Michel Perin, tornati in piena forma dopo due giorni di riposo, hanno conquistato il quarto posto di tappa a poco più di cinque minuti di distanza dai battistrada, mantenendo la quinta posizione nella classifica generale.

Terranova/Schulz hanno mantenuto la settima piazza assoluta in classifica, Garafulic/Palmeiro hanno occupato la nona posizione mentre Yazeed Al Rajhi – liberatosi dei problemi di salute della prima settimana – si è piazzato con il navigatore Timo Gottschalk all’ottavo posto di giornata (posizione sub-judice a seguito di un ricorso).

Le dichiarazioni

Al Rajhi: “Oggi è andata bene; dopo circa 40 chilometri dal via tutti hanno girato a sinistra, ma Timo pensava si dovesse andare a destra. Così abbiamo fatto, e abbiamo affrontato un una piccola montagna da scalare. Alla fine abbiamo trovato un grande cespuglio e siamo rimasti bloccati nel posto sbagliato per circa quattro minuti. Poi è arrivato Mikko e l’abbiamo seguito fino al traguardo”.

motori360_dakar10_mini3

Terranova: “Quella di oggi è stata la tappa migliore per la guida, il fondo era sabbioso con delle belle dune, anche se non si è rivelata facile in termini di navigazione. Ora abbiamo tutta la notte per lavorare sulla vettura, anche se non ha bisogno di particolari interventi. È perfetta”.

Przygonski: “Oggi abbiamo commesso degli errori di navigazione e per noi non è stata facile. Avevamo un buon passo ma alla fine il risultato non è stato quello che speravamo”.

[ Redazione Motori360 ]

 

CLASSIFICA TAPPA 7

  1. PETERHANSEL / COTTRET, PEUGEOT 3008DKR, 1h 54min 08s
  2. LOEB / ELENA, PEUGEOT 3008DKR, + 48s
  3. DE VILLIERS / VON ZITZEWITZ , TOYOTA Hi-Lux, +3min 33s
  4. HIRVONEN / PERIN, MINI, +5min 03s
  5. ROMA / HARO BRAVO, TOYOTA, +5min 32s

CLASSIFICA GENERALE PROVVISORIA DOPO LA 7° TAPPA

  1. PETERHANSEL / COTTRET, PEUGEOT 3008DKR, 15h 57min 06s
  2. LOEB / ELENA, PEUGEOT 3008DKR, +1min 57s
  3. ROMA / HARO BRACO, TOYOTA Hi-Lux, +11min 07s
  4. DESPRES / CASTERA, PEUGEOT 3008DKR, +14min 01s
  5. HIRVONEN / PERIN, +47min 24s
Print Friendly, PDF & Email