Home > Automotive > 4x4 > Lo studio di design Mercedes-Benz “Aero-Trailer”: netta riduzione della resistenza aerodinamica e dei consumi degli autotreni

Lo studio di design Mercedes-Benz “Aero-Trailer”: netta riduzione della resistenza aerodinamica e dei consumi degli autotreni

La resistenza aerodinamica scende del 18%, il consumo di carburante quasi del 5%: lo studio di design Mercedes-Benz “Aero-Trailer” dimostra che è possibile ridurre ulteriorment i consumi di carburante e le emissioni di CO2 dei moderni autocarri come il nuovo Actros. Mercedes-Benz ha presentato in anteprima le sue idee sul tema in occasione della fiera “Trailer 2011” (25/29 novembre, Kortrijk – Belgio).

Elementi di giunzione, rivestimenti e appendici rastremate riducono la resistenza aerodinamica. Nello studio “Aero-Trailer” confluisce l’immenso know-how dei progettisti e degli esperti di aerodinamica Mercedes-Benz. Già sul nuovo Mercedes-Benz Actros la resistenza aerodinamica è stata ridotta, rispetto al modello precedente, del 12 – 15% secondo la versione. Partendo da queste basi, i designer hanno dato forma ad un rimorchio studiato ad hoc, adottando numerosi accorgimenti che abbattono nettamente la resistenza aerodinamica dell’intero autotreno.

Un elemento di giunzione applicato sulla parte anteriore del rimorchio riduce la distanza dalla motrice, facendo scendere dell’1% la resistenza aerodinamica. Contribuiscono per un altro 8% i rivestimenti laterali, che si presentano lievemente rastremati nella parte anteriore e sono caratterizzati posteriormente da un’apertura che convoglia il flusso d’aria in direzione del prominente diffusore posteriore. Quest’ultimo ha la forma di un parallelogramma e si raccorda al rivestimento del sottoscocca, migliorando la resistenza aerodinamica dell’1 – 2%.

Un aspetto fondamentale dello studio aerodinamico è l’appendice posteriore rastremata, che misura poco più di 400 mm in lunghezza ed è costituita da elementi ripiegabili per agevolare l’accesso al vano di carico. Con questa appendice la resistenza aerodinamica migliora di un altro 7%.

Print Friendly, PDF & Email