Home > News > Mini Coutryman ibrida plug-in già nel 2017?

Mini Coutryman ibrida plug-in già nel 2017?

Il Dieselgate, lo si è visto all’appena concluso Salone dell’auto di Parigi, ha dato un’accelerazione ai programmi green di tutti i maggiori costruttori mondiali tra i quali Mini in quanto parte del gruppo BMW.

motori360mini-01_00

Il risultato in questo caso potrebbe essere stato la recentissima anteprima sul debutto della prima Mini a propulsione ibrida plug-in in versione, tanto per iniziare, Coutryman (la notizia che circola in web parla appunto del 2017).

Il prototipo di questa nuova ibrida plug con «camouflage» d’obbligo evidenzia la totale somiglianza con la recentemente ristilizzata Countryman sulla cui nuova tecnologia powertrain stanno lavorando a braccetto gli staff tecnici Mini e BMW.

Stando alle indiscrezioni questa nuova Mini Countryman ibrida plug-in (che della BMW 225xe Active Tourer condivide la piattaforma) avrà un powertrain composto dall’1,5 l benzina tre cilindri turbocompresso anteriore abbinato a un motore elettrico (posteriore) alimentato da batterie agli ioni di litio collocate sotto i sedili posteriori, ricaricabili tramite una presa ricavata dietro al passaruota sinistro.

Sempre senza conferma ufficiale, i rumors dicono che questa nuova plug-in potrebbe erogare una potenza massima attorno ai 220 cv con una autonomia attorno ai 50 km in «solo elettrico» peraltro «governato» da due modalità di guida: «Auto e-Drive» fino a 80 km/h e «Max e-Drive», fino a 125 km/h.

Print Friendly, PDF & Email