Home > DueRuote > Kawasaki rilancia con le nuove Ninja

Kawasaki rilancia con le nuove Ninja

A INTERMOT annunciati almeno 12 nuovi modelli per il 2017 ma intanto, in terra tedesca, presentate 3 Ninja ed una nuova versione della Z1000SX

ap-kawint-10-016

Kenji Tomida, Presidente della Motorcycle and Engine Company di Kawasaki Heavy Industries ha presentato a INTERMOT quattro significative novità che integrano l’articolata gamma già a listino. Si tratta della Ninja 650, della Ninja H2 Carbon, della Ninja ZX­10RR e della nuova versione della Z1000SX, tutti modelli in cui – sono sempre parole di mr. Tomida – è stata trasfusa la volontà dell’azienda di soddisfare le esigenze dei clienti europei e di reagire positivamente a un mercato complesso e in continua evoluzione.

f1-kaint-10-016

Ninja 650

Ninja® 650 ABS KRT Edition

Ninja 650 ABS KRT Edition

f1-k650-int-10-016

È allineata a questa filosofia la debuttante Ninja 650 caratterizzata da un nuovo telaio a traliccio, da un bicilindrico raffreddato a liquido e, ovviamente, dal caratteristico stile Ninja.

Gli esperti di marketing sottolineano trattarsi di un modello elettivamente destinato a motociclisti di rientro ovvero a quanti desiderano una moto facile e poco impegnativa o intendono saltare il fosso e passare ad una cilindrata superiore; ma vista la facilità di guida e la fruibilità quotidiana, potrebbe anche interessare a quanti decidono di muovere i primi passi a due ruote…

Ninja H2 Carbon

NJA_9977

Va ad affiancare la Ninja H2 standard e la pistaiola H2R (entrambe oggetto di importanti aggiornamenti); da sottolineare che questa versione Carbon, che sarà prodotta in sole 120 unità in tutto il mondo, è stata sottoposta ad un nuovo trattamento di verniciatura e, sempre a livello estetico-funzionale, ha un cupolino in fibra di carbonio.

Come le sue compagne di scuderia H2 e H2R, può contare su un’unità di misura inerziale (IMU) per il monitoraggio della forza inerziale sugli assi e su una sofisticata tecnologia globale che comprende, fra l’altro, il cornering management, un innovativo sistema di gestione in curva e su un indicatore di inclinazione in grado di visualizzare e memorizzare l’angolo di piega durante la guida (un monito ed al tempo stesso uno stimolo per chi vuole migliorarsi in presenza dei necessari presupposti psicofisici ed ambientali.

f15-kavint-10-016

Ninja ZX­10RR

Restando sempre nel campo delle supersportive da litro, ecco una nuova motocicletta, che non solo trae ispirazione dal mondo delle corse in pista ma è che è anche dotata di dispositivi che proprio da quel mondo derivano. Mostrata per la prima volta al pubblico proprio a INTERMOT, verrà distribuita nel vecchio continente in un massimo di 500 unità.

Vista più da vicino si scopre che il cilindro è stato modificato per accogliere un albero motore racing e che la nuova disposizione del carter garantisce una maggiore costanza di prestazione ed una più lunga durata a ritmo gara.

La specifica dotazione comprende cerchi Marchesini ultraleggeri in alluminio, uno efficace sistema frenante, dotato di pinze freno Brembo 50, il quickshifter sia in progressione di marcia e sia in scalata.

Questa moto è elettivamente destinata ai clienti più esigenti e smaliziati ma ancora di più si rivolge a teams impegnati nelle categorie Superstock e Superbike.

Ninja Z1000SX

KME 2289 Dolomites

La famiglia Ninja si allarga con l’arrivo di questa tanto attesa Z1000SX, un esempio di moto in grado di assecondare tanto le andature sportive quanto quelle turistiche e quindi capace di definire e dominare un nuovo segmento nel motociclismo.

Per rendere ancora più efficace la bivalenza della versione 2017 di questa moto, alla Kawasaki hanno analizzato in dettaglio il pacchetto SX e prodotto una nuova moto con erogazione di potenza ancora più fluida, sospensioni diversamente tarate, una luce di segnalazione cambio marcia regolabile, frizione anti saltellamento e precarico posteriore facilmente regolabile.

L’arrivo dei fari a Led, di una carenatura ed un parabrezza più ampi e di sedute più morbide per pilota e passeggero rendono la moto ancora più confortevole mentre l’aggiunta di valigie laterali facili da montare, la SX si trasforma in una tourer in grado di affrontare lunghi trasferimenti stradali ma anche pronta a regalarti momenti di puro divertimento sportivo.

A conclusione del suo intervento, il Presidente Tomida, nel sottolineare una volta di più l’impegno e l’attenzione di Kawasaki nei confronti del mercato europeo, ha illustrato alcuni aspetti «di frontiera» affrontati dalla Casa giapponese, ossia delle prospettive che potrebbero aprirsi con l’applicazione dell’intelligenze artificiale (AI).al mondo delle due ruote: “Stiamo studiando di realizzare motociclette che siano dotate di quella che potremmo definire una «personalità» che può crescere insieme con il pilota. Questo sistema di Intelligenza Artificiale controllato, permetterà alla moto di comunicare con il pilota riconoscendo dal suono della sua voce le sue intenzioni e il suo stato emotivo. Consentendo a pilota e moto di comunicare e condividere la conoscenza delle proprie intenzioni, relativamente alla guida, si apriranno le porte a un nuovo mondo di esperienze senza precedenti. Alla fine sia pilota che moto saranno in grado di migliorare e crescere, offrendo un piacere di guida del tutto nuovo”.

[ Giovanni Notaro ]

Print Friendly, PDF & Email