Home > News > Renault cresce più del mercato

Renault cresce più del mercato

In un mercato in salita del 20%, il Gruppo francese segna nel primo semestre 2016 un sorprendente aumento del 27% nelle immatricolazioni.

9,7% del mercato italiano: la quota più alta dal 1985 a oggi. Se i numeri parlano, basta questa cifra, da sola, a sottolineare l’importanza dei risultati raggiunti dal gruppo Renault negli ultimi sei mesi. Periodo in cui, tra gli importatori, è stata maturata la maggiore crescita di quota di mercato, facendo balzare il marchio Renault al primo posto su tutti gli altri. L’Italia, dopo la Francia, è oggi il secondo mercato al mondo per il gruppo Renault: un risultato testimoniato dall’affermazione della Renault Clio, oggi l’auto straniera più venduta in Italia.

La quota di mercato italiano (9,7%) è cresciuta dello 0,6% negli ultimi sei mesi, ed è la più alta quota di mercato registrata dal Gruppo negli ultimi 31 anni. Ma cosa ha permesso, in particolare, questo risultato? È stata sicuramente premiata la capacità del Gruppo di proporre, sia col brand principale che con Dacia, modelli in grado di associare al meglio design, tecnologia e motori performanti ed ecologici (come il piccolo, formidabile 0,9 a tre cilindri, disponibile anche turbo con GPL), offrendo una risposta concreta a qualsiasi esigenza del mercato. Il tutto, senza mai venir meno all’impegno per la qualità e la sicurezza dei prodotti.

Vediamo in dettaglio le cifre di questa affermazione: nel primo semestre del 2016 sono state immatricolate 78.260 unità Renault, fra autovetture e veicoli commerciali. A un solo anno dal lancio, la grande Espace è leader nel segmento delle grandi monovolume, e con la gamma Talisman e la nuova Mégane è stata completata l’offerta nei segmenti C e D. Protagonista assoluta di questo traguardo è stata ovviamente la Clio, venduta in 29.699 unità (con un balzo in avanti del 21% rispetto al primo semestre del 2015), confermandosi non solo come l’auto più venduta in Italia, ma anche come la seconda auto preferita dalla clientela più giovane. Bene anche la Captur, cresciuta a sua volta del 20% rispetto all’analogo periodo del 2015: scelta da 16.285 clienti, attratti dalle ampie possibilità di personalizzazione, si è posizionata sul podio del segmento dei crossover e diventando prima auto straniera in questo segmento. Positiva, inoltre, la performance dei veicoli commerciali: se il mercato in tale settore è in crescita del 28%, il Gruppo ha segnato un incremento del 41%, con 8.005 immatricolazioni. Grazie infine alle vendite di flotte alle amministrazioni locali, e allo sviluppo del car sharing, Renault si è potuta posizionare al vertice delle vendite nei veicoli elettrici, grazie al quadriciclo urbano Twizy, alla berlina compatta ZOE e alla furgonetta Kangoo Z.E. .

 

 

Print Friendly, PDF & Email