Home > Automotive > Attualità > Nissan punta sull’ecologia

Nissan punta sull’ecologia

Lo stabilimento di Sunderland (GB) si converte al solare con 19.000 pannelli che si aggiungono alle 10 turbine eoliche, la cui installazione iniziò già nel 2005

F1 NISS SOL 6 016

Nel 2016 lo stabilimento di Sunderland – dove viene fra l’altro prodotta anche la Nissan LEAF 100% elettrica – celebra il 30° anniversario e quale miglior modo per festeggiare un evento così importante, in un periodo così problematico per l’ambiente, se non fare un ulteriore passo in avanti verso l’abbattimento delle emissioni?

È sull’onda di questa considerazione che Nissan ha deciso di affiancare alle 10 turbine eoliche da 6,6 MW già operanti nello stabilimento, una nuova struttura da 4,75 MW costituita da 19.000 pannelli solari in grado di coprire il 7% dei bisogni energetici dello stabilimento e contemporaneamente produrre un risparmio equivalente a 3.000 tonnellate di CO2 e generare energia sufficiente a costruire 31.374 auto l’anno.

Colin Lawther, Senior vice-President for Manufacturing, Purchasing and Supply Chain Management Nissan Europa, ha affermato: “L’energia rinnovabile è fondamentale per realizzare la visione della Mobilità Intelligente di Nissan. In Europa abbiamo costruito più di 50.000 Nissan LEAF ed ora è disponibile la nuova LEAF da 30 kWh e fino 250 km di autonomia, all’avanguardia nell’industria automobilistica. Con 10 turbine eoliche che già producono energia per il nostro stabilimento di Sunderland, questo nuovo parco solare ridurrà ulteriormente l’impatto ambientale dei veicoli Nissan durante il loro intero ciclo di vita”.

AP NISS SOL 6 016

È sin dal 2005 che Nissan ha iniziato a integrare sorgenti di energia rinnovabile nello stabilimento di Sunderland, diventato nel frattempo il più grande di tutti i tempi del Regno Unito, con quasi 40.000 posti di lavoro in ogni settore: design, ingegneria, produzione, distribuzione ricambi, vendita e marketing, sviluppo rete.

Il parco solare, sviluppato e installato all’interno della pista di prova Nissan a Sunderland, dalla società consociata European Energy Photovoltaics, produrrà energia che sarà utilizzata al 100% da Nissan.

Le iniziative di Nissan, annunciate di recente e relative ai veicoli elettrici e alla tecnologia delle batterie di nuova generazione, comprendono:

  • Una futura generazione di batterie per veicoli elettrici prodotte nello stabilimento di Sunderland.
  • Un importante esperimento «Vehicle-to-Grid» nel Regno Unito vedrà i veicoli elettrici Nissan, in collaborazione con Enel, alimentare la Rete Nazionale inglese con una sorgente di energia efficiente e versatile. Un esperimento di 100 unità «vehicle-to-grid» inizierà nel corso dell’anno e consentirà ai proprietari di veicoli elettrici Nissan di restituire energia dalle batterie delle loro auto alla Rete Nazionale, fornendo una sorgente di energia economicamente vantaggiosa, sostenibile, affidabile e, contemporaneamente, aiutando i consumatori a risparmiare e guadagnare.
  • Un nuovo e rivoluzionario sistema residenziale di stoccaggio di energia, chiamato xStorage, sviluppato insieme ad Eaton, leader mondiale nella gestione dell’alimentazione elettrica. Il sistema non solo garantirà una «seconda vita» alle batterie, ma offrirà ai clienti una soluzione di stoccaggio di energia totalmente integrata che metterà nuovamente nelle mani del consumatore la gestione dell’energia e la sua distribuzione.

Nissan integrerà la tecnologia V2G e le soluzioni di stoccaggio di energia in tutti i suoi principali uffici in Europa entro la fine del 2017.

[ Redazione Motori360 ]

Print Friendly, PDF & Email