Home > Automotive > Attualità > Citroën C3 Max: veloce non solo in pista…

Citroën C3 Max: veloce non solo in pista…

La francesina tutto pepe debutta in salita e vince la sua classe alla 47° Verzegnis- Sella Chainzutan corsa valevole per il Campionato Italiano Velocità Montagna

AP C3 Max Verz

A suo tempo la C3 Max l’avevamo provata in pista e ne avevamo detto molto bene; ora iI giornalista e pilota Emiliano Perucca Orfei di Automoto.it al volante della «bomba» sviluppata da Procar Motorsport e gestita dal team 2T Course&Reglage di Massimo Arduini ha ottenuto il primo posto di classe alla 47° Verzegnis-Sella Chianzutan, terzo round del Campionato Italiano Velocità Montagna.

F3 C3 MaxVerz

Debutto oltre ogni aspettativa per la Citroën C3 Max nel Campionato Italiano Velocità Montagna 2016: le «petit enfant» del Double Chevron è riuscita nell’impresa di ottenere il 1° posto di classe (E1 1600 TB) e la 27° posizione assoluta nonostante i 306 iscritti, la piccola cilindrata e la presenza di vetture ben più «specializzate».

F 2 C3 Max Verz

Un risultato eccezionale, considerando la poca esperienza di Emiliano Perucca Orfei e della C3 Max nelle corse in salita, frutto dell’approccio step-by-step al tracciato, che ha portato ad un netto miglioramento del set-up della vettura nelle uniche tre salite che hanno caratterizzato il week-end friulano: la quarta salita, infatti, valevole per gara 2, è stata annullata causa maltempo.

F1 C3 Max Verz

Emiliano Perucca Orfei, pilota Citroën C3 Max: “Sono incredibilmente soddisfatto del risultato ottenuto. La C3 Max è cresciuta tantissimo nel corso dell’inverno e con pochi ritocchi all’assetto siamo riusciti a renderla vincente anche in salita. Quello che mi ha colpito più di ogni altra cosa, però, è l’amore e la vicinanza della gente alla corsa, ai piloti ed alle macchine. La C3 MAX è stata accolta in modo davvero caloroso ed è stato un grande onore riuscire a farle prendere gli applausi di un pubblico a dir poco eccezionale”.

F4 C3 Max Verz

Gianpaolo Gori, Direttore Tecnico Procar Motorsport: “È stato davvero bello poter essere protagonisti di un’avventura così bella. Perucca Orfei è stato bravo, ma soprattutto è riuscito a trasmettere le giuste indicazioni ai nostri tecnici per migliorare il comportamento della C3 Max. La vettura ha un potenziale enorme e sono certo che nelle prossime 5 tappe daremo filo da torcere anche a vetture di classe superiore. Un sentito ringraziamento va anche alla Pirelli, che ha supportato con grande passione l’originale iniziativa firmata Citroën, mettendo a disposizione degli pneumatici che hanno in gran parte contribuito a questo successo”.

 [ Redazione Motori360 ]

Print Friendly, PDF & Email