Home > Automotive > Nissan Tiida, la versione 2017 della Pulsar

Nissan Tiida, la versione 2017 della Pulsar

Debutto al Salone di Pechino per la rinnovata berlina del segmento C

01

Fin dal 2004 quando è uscita la prima generazione, questo modello in Giappone si chiama Tiida, mentre in Europa porta ancora attualmente il nome Pulsar ed è probabile rimanga tale anche per questa terza generazione Model Year 2017.

02

Più che un nuovo modello si tratta di un restyling di quello precedente e come si può notare, la linea nel suo insieme è rimasta la stessa, solo il frontale esibisce il design V-Motion che contraddistingue i nuovi modelli della Casa giapponese.

Anche l’interno è rimasto praticamente invariato rispetto all’attuale sorella europea e almeno nelle versioni top di gamma comprende i sedili in pelle riscaldati, climatizzatore bi-zona, volante multifunzione e un sistema di infotainment con uno schermo che da 5,8” passa a 7” posizionato al centro della plancia. Completa anche la dotazione di sicurezza e di assistenza alla guida che comprende tra le altre, la frenata di emergenza automatica, l’avviso di uscita accidentale dalla propria carreggiata e la segnalazione del sopraggiungere di un’altra vettura nella corsia di sorpasso.

Per il mercato cinese il motore disponibile è soltanto un 4 cilindri 1,6 litri aspirato a benzina da 126 cv e 154 Nm di coppia con modalità Stop&Start che dichiara un consumo di 5,3 litri ogni 100 km, abbinato ad un cambio XTronic CVT (Continuously Variable Transmission) ulteriormente migliorato. In Europa la disponibilità delle motorizzazioni sarà più completa e comprenderà anche il Diesel. Come per altri modelli Nissan, la Tiida sarà prodotta nello stabilimento della Dongfeng di Guangzhou, un mega impianto realizzato in joint venture con Nissan (50:50) che produce anche modelli Infiniti e del gruppo PSA.

07_Daniele Schillaci e Zhou Xianpeng

Daniele Schillaci e Zhou Xianpeng

La Tiida MY 2017 è stata presentata al Salone di Pechino dal Direttore Marketing e Vendite globali della Casa giapponese Daniele Schillaci, da Zhou Xianpeng Responsabile dei veicoli passeggeri e dal campione cinese di pallacanestro Yi Jianlian, testimonial per il modello.

[ Paolo Pauletta ]

Print Friendly, PDF & Email