Home > Automotive > Bolzano, la magia del natale. Lo storico mercatino fra profumi d’arancio e aromi di cannella

Bolzano, la magia del natale. Lo storico mercatino fra profumi d’arancio e aromi di cannella

Questi profumi sono come chiavi che aprono i cassetti di ricordi lontani, dell’infanzia, e fanno riaffiorare sensazioni piacevoli, mai dimenticate. Alcuni profumi, universalmente riconosciuti come “aromi” natalizi ci aiutano a scivolare nell’atmosfera di uno dei periodi più belli e suggestivi dell’anno: sono quelli della cannella e dell’arancio, talvolta mescolati in una fragranza unica.
 
Quest’anno, cannella e arancio saranno i “temi” aromatici dominanti del Mercatino di Natale di Bolzano. Le bancarelle saranno infatti particolarmente ricche di prodotti che diffonderanno nell’ambiente i meravigliosi aromi di cannella e arancio, per un’atmosfera natalizia ancora più magica.
 
Ma l’appuntamento di Bolzano è anche l’incontro con la tradizione. Perché Natale è tradizione. Il Mercatino è infatti l’appuntamento principale dell’anno: di questa meravigliosa età conserva l’entusiasmo e la freschezza; dalla sua maturità, ha acquisito l’amore per la tradizione e per il calore, che ripropone anno dopo anno ai suoi visitatori. Bolzano, la città che da sempre è punto d’incontro fra Mitteleuropa e Mediterraneo, si trasforma nella capitale del Natale con le luci, i suoni che inondano il centro storico, le scintillanti vetrine, ma anche i capisaldi delle sue abitudini: la corona d’Avvento sul tavolo, la fine pasticceria, le abitudini familiari che si trasmettono di generazione in generazione. Ed il Mercatino, con i suoi numerosi espositori, non fa che proporre ciò che nelle nostre case si conosce da sempre: addobbi in vetro, legno e ceramica, idee regalo, specialità gastronomiche, deliziosi dolci come l’autoctono Zelten, ma anche lo Stollen e lo Strudel in tutte le varianti. Durante l’Avvento le piazze e le vie di Bolzano si animano anche di spettacoli legati alla tradizione locale: suonatori di ottoni, di corno, arpisti, fisarmonicisti e ballerini in costume propongono le tipiche melodie dell’Avvento che normalmente si suonano nella Stube di casa o nelle piccole chiese raccolte dei dintorni. Quest’anno ci sarà un’area dedicata ai bambini con piccoli stand con animazione: nello stand delle bambole si leggeranno le storie, poi si faranno decorazioni con le noci, si canteranno le nostre canzoni di Natale, si produrranno le decorazioni per la casa con l’aiuto di esperti, al caldo della casetta e nella magica atmosfera dell’avvento bolzanino. Sempre per i bambini, uscirà la nuova guida turistica per bambini fra gli 8 e gli 11 anni: una storia magica e di fantasia, che si snoda fra le strade della Bolzano di oggi e che spiega chiese, monumenti e altre attrazioni turistiche ai bambini di quell’età. Il libro è di Luigi dal Cin con illustrazioni di Simona Mulazzano. Ci sarà un suggestivo percorso fra le natività nelle chiese di Bolzano, accompagnati da guide esperte e preparate, che illustreranno non solo l’iconografia, ma la storia che si nasconde dietro al simbolo per eccellenza del Natale.

Da non dimenticare: ogni sabato mattina dalle ore 11.00 alle ore 13.00 gli artigiani si alterneranno sul palco del mercatino per far vedere la loro arte: scultori, intagliatori del legno, contadini con l’arte povera.

Print Friendly, PDF & Email