Home > Automotive > Arriva in Europa la berlina più longeva di Chevrolet

Arriva in Europa la berlina più longeva di Chevrolet

Da hot rod ad auto della polizia, cabriolet e classica berlina media americana, Chevrolet Malibu ha affascinato moltissimi clienti per un lunghissimo periodo come poche altre vetture sul mercato.

L’ottava serie di Malibu è la prima vettura media globale di Chevrolet, e anche la prima versione con questo nome a essere lanciata in Europa. Dopo aver debuttato al Salone di Francoforte a settembre 2011, la nuovissima Malibu sarà in vendita nel vecchio continente il prossimo anno e rappresenterà la nuova ammiraglia del marchio.

Malibu è la media presente da più tempo sul mercato automobilistico, ben 35 anni, attraverso sei decenni e otto generazioni. Chevrolet ha prodotto oltre 8,5 milioni di Malibu negli Stati Uniti dal debutto del 1964.

Presentata come modello al vertice della gamma di berline medie Chevelle, Malibu fu subito un grande successo, grazie al suo carattere sportivo, all’elevata qualità degli allestimenti e alla completezza delle dotazioni di serie, tanto da vendere in totale 200.000 unità nel primo anno. Dal 1964 al 1967, Malibu venne offerta in numerose versioni, tra cui hardtop due porte, cabrio due porte, berlina quattro porte e station wagon.

Nell’anno del debutto, la gamma Malibu comprendeva le Malibu SS coupé e cabrio equipaggiate con il leggendario V8 da 5.359 cc e 300 cv; l’anno successivo vide la presentazione di uno small block da 5.359 cc ancora più potente da 350 cavalli. Il kit Malibu SS Z16 – disponibile solo per il modello hardtop – comprendeva il primo motore big block montato su una Malibu – un mostro da 6.489 cc e 375 cv.

Per il model year 1966, la Malibu SS fu sostituita dalla SS396, dotata di robuste sospensioni e caratterizzata da altri miglioramenti. La 396 V8 era disponibile nelle versioni da 325, 360 e 375 cv.

La Malibu fu sottoposta a un significativo restyling per il model year 1968, in un periodo in cui spopolavano le fastback. La seconda generazione di Malibu continuava ad avere motore anteriore e trazione posteriore, ma presentava due passi diversi per i modelli a due e quattro porte.

Nel 1973 Chevrolet presentò la terza serie di Chevelle, tra cui una Malibu, che sarebbe rimasta sul mercato fino al 1977. La Malibu era disponibile nelle versioni coupé, berlina e wagon. Il kit Malibu SS era disponibile per tutte le versioni, compresa la wagon. Nel 1974, la Malibu divenne il modello entry-level della Chevelle.

La terza serie di Malibu ottenne ottimi risultati anche nel campionato NASCAR. La carrozzeria del modello 1973-1977 era particolarmente aerodinamica e consentì ai piloti Chevrolet Cale Yarborough, Bobby Allison, Darrell Waltrip e Benny Parsons di finire per 25 volte sul podio.

Una Malibu più piccola fece il debutto nel 1978, a seguito della diffusa richiesta di ridurre consumi di carburante, conservando tuttavia uno stile e caratteristiche al passo con i tempi. La prima era delle Malibu a trazione posteriore terminò con il model year 1983. Nel 1997, dopo una interruzione della produzione durata 14 anni, venne presentata una nuova generazione di medie a trazione anteriore. La rinata Malibu era una berlina a quattro porte con motore quattro cilindri da 150 cv e V6 da 155 cavalli. La Malibu si guadagnò rapidamente la reputazione di berlina ben costruita con un ottimo rapporto qualità prezzo, progettata per sfidare le berline di maggior successo sul mercato. Vinse anche il premio di Auto dell’Anno 1997 della rivista Motor Trend.

La sesta generazione di Malibu debuttò con il model year 2004, nelle versioni berlina a quattro porte e berlina con passo allungato con motori Ecotec 4 cilindri e V6. Ancora una volta ottenne premi e riconoscimenti da parte di media automobilistici, gruppi di ricerca indipendenti ed esperti di sicurezza. La Malibu giunse al primo posto nel proprio segmento nella ricerca sulla qualità condotta nel 2005 da J.D. Power and Associates. Nel 2006 fu reintrodotto il modello Malibu SS con motore V6 da 240 cavalli, carrozzeria più aggressiva, cerchi da 18 pollici e sedili sportivi.

Nel 2007, Chevrolet lanciò la settima generazione, il model year 2008, che divenne uno dei veicoli più premiati della casa, con oltre 40 riconoscimenti settoriali, tra cui il North American Car of the Year del 2008.

La Malibu fu la vettura più venduta di Chevrolet e di General Motors nel 2010, con quasi 200.000 unità (198.770). Malibu è l’unica media del settore ad aver ottenuto il premio “Best Buy” di Consumers Digest Automotive negli ultimi tre anni – 2011, 2010 e 2009. E‘ stata anche dichiarata “Top Safety Pick” dallo Insurance Institute for Highway Safety negli ultimi due anni (2010 e 2011). Malibu ha contribuito all’incremento di 2 punti percentuali della quota di mercato detenuta da Chevrolet nel segmento delle auto medie, che è passata da poco meno del 7 per cento nel 2008 a quasi il 9 per cento nel 2010.

L’ottava generazione della Chevrolet Malibu – la prima media globale che si rivolge a un pubblico di quasi 100 mercati e sei continenti – sarà l’ammiraglia del marchio in molte zone del mondo, tra cui Cina, Corea, Europa, Australia. In Europa, la Malibu sarà equipaggiata con un potente motore diesel 4 cilindri 2.0 litri da 164 cv o con un propulsore benzina 2.4 litri da 169 cv. La Malibu è progettata per distinguersi in tutto il mondo grazie a un abitacolo spazioso, silenzioso e di classe superiore, e ottime caratteristiche dinamiche e di maneggevolezza. La nuova Malibu sarà costruita in Cina, Corea e in due siti negli Stati Uniti. L’inizio della produzione è programmato per i primi mesi del 2012 a Fairfax in Kansas (Stati Uniti), e per la prossima estate a Detroit-Hamtramck Assembly, nel Michigan.

I momenti più significativi della storia di Malibu: (model years)

1964 – Viene presentata come modello al vertice della nuova gamma di medie Chevrolet, e vende oltre 200.000 unità nel primo anno.

1968 – Un significativo restyling porta a una Malibu dalle forme più fluide e arrotondate; le vendite superano le 260.000 unità.

1973 – Presentata la nuova Malibu, una hardtop basata sul telaio “Colonnade” sviluppato in seguito all’inasprimento dei requisiti di sicurezza.

1978 – Presentata una Malibu più piccola e meglio equipaggiata caratterizzata da una significativa riduzione del peso dei componenti.

1983 – Ultimo anno della vettura a trazione posteriore.

1997 – Malibu rinasce come berlina media a trazione anteriore che ha i propri punti di forza nel costo contenuto, nella sicurezza e nella qualità.

2004 – Riprogettata su una nuova piattaforma, Malibu incrementa la propria fama di vettura di qualità elevata, sicura e con un ottimo rapporto qualità/prezzo nel segmento delle medie.

2008 – Lanciata la settima serie di Malibu con design personale, passo più lungo e caratteristiche esclusive come il gruppo motore trasmissione a quattro cilindri e cambio automatico a sei rapporti che garantisce significative riduzioni dei consumi. L’attuale generazione di Malibu ha venduto oltre 700.000 unità dal 2008.

2012 – Nuova Malibu caratterizzata da contenuti elevati, numerose funzionalità, abitacolo dalle finiture premium e pronta per il lancio all’inizio del 2012. La nuova Malibu è la berlina media più aerodinamica di Chevrolet di tutti i tempi.

Print Friendly, PDF & Email