Home > Automotive > Auto > Ferrari: arriva l’evoluta e tecnologica GTC4Lusso

Ferrari: arriva l’evoluta e tecnologica GTC4Lusso

Quattro posti, quattro ruote motrici sterzanti, 690 cavalli, coppia massima 697 Nm a 5.750 giri/min e tutto il resto in… sinfonia. Il debutto al prossimo Salone di Ginevra

F1 Ferrari_GTC4 Lusso 02 016

Un nome le cui lettere accarezzano orgogliosamente un passato composto da capolavori quali la 330 GTC o la sua versione 2+2 tanto cara a Enzo Ferrari, e la 250 GT Berlinetta Lusso, creature dal cuore pulsante che vestivano con eleganza e raffinatezza prestazioni estreme.

Il numero 4 fa invece riferimento ai quattro comodi posti dell’abitacolo ed ecco quindi l’ingresso in gamma di questa nuova Ferrari GTC4Lusso, il rinnovato modello quattro posti con, per la prima volta, le ruote posteriori sterzanti integrate alle quattro ruote motrici che fanno compiere un ulteriore passo in avanti al concetto di vettura sportiva Gran Turismo.

F2 Ferrari_GTC4Lusso_02 016

Una vettura pensata per chi vuole vivere le emozioni di guida che solo una Ferrari sa sempre dare, tanto nei brevi e lunghi viaggi, quanto sulle strade innevate di montagna o ancora nei percorsi cittadini. Tipi di trasferimento che il cliente che esige potenza, comfort, eleganza e dettagli percorrerà con piena soddisfazione grazie alla sua nuova GTC4Lusso. Non per niente il cliente tipo di questa categoria di vettura ha un’età media generalmente più bassa di quella degli altri «ferraristi» e sfrutta appieno la vettura con una percorrenza annua del 30% più alta di ogni altro ferrarista.

Motore

Con i suoi 690 cavalli di potenza massima a 8.000 giri il motore 12 cilindri offre un’erogazione costantemente in progressione. Il rapporto peso potenza (2,6 kg/cv) così come quello di compressione (13,5:1) sono da record per la categoria, mentre la coppia massima di 697 Nm a 5.750 giri/min con l’80% della coppia già disponibile a 1.750 giri/min garantisce una grande prontezza anche a bassi regimi. Il sound agli scarichi è perfettamente intonato ai diversi caratteri della vettura: potente e sontuoso nella guida sportiva, armonico e avvolgente in quella cittadina.

Dinamica

La vasta fruibilità della GTC4Lusso su ogni tipo di strada e aderenza è garantita dall’evoluzione del sistema a quattro ruote motrici 4RM Evo, brevetto Ferrari, per la prima volta integrato anche con le ruote posteriori sterzanti. Da questa integrazione è nato il sistema di controllo 4RM-S (quattro ruote motrici e sterzanti), brevettato da Ferrari, che, basandosi sull’evoluzione del Slip Side Control versione 4.0, anch’esso brevettato, include ora anche il controllo del differenziale elettronico (E-Diff) e dello smorzamento delle sospensioni (SCM-E).

Tutti questi sistemi, così integrati e gestiti da software proprietari, consentono a chi è al volante della GTC4Lusso la possibilità di sfruttare la straordinaria coppia del suo 12 cilindri anche su strade innevate, bagnate o comunque con bassa aderenza per una stabilità costante con un’aumentata sensazione di controllo e sicurezza che si traduce in prestazioni più elevate.

F3 Ferrari_GTC4Lusso 02 016

Le sospensioni a smorzamento SCM-E di ultima generazione contribuiscono a massimizzare le prestazioni anche su fondi stradali sconnessi pur mantenendo un comfort eccellente.

Alle elevate performance della GTC4Lusso concorrono anche una serie di soluzioni aerodinamiche che garantiscono una sostanziale riduzione di resistenza di Cx rispetto alla FF. Tra queste la nuova calandra, che integra le prese d’aria per migliorare l’efficienza delle masse radianti, lo sfogo d’aria laterale con louvre a tre lamelle, richiamo del motivo sul parafango della celebre e bellissima 330 GTC, lo spoiler posteriore integrato al lunotto e il nuovo diffusore posteriore.

Stile

Disegnata da Ferrari Design, la GTC4Lusso esalta il tema del coupé shooting brake reinterpretandolo con un volume estremamente slanciato e rastremato che lo avvicina di più a una silhouette di tipo fastback.

F5 Ferrari_GTC4Lusso 02 016

La sua anima sportiva è esaltata nelle forme e la definizione del posteriore abbassa la curva del tetto mantenendo la massima abitabilità per i quattro passeggeri offrendo al contempo un’ampia capacità di carico nel bagagliaio. Sullo specchio di coda sono inseriti i fanali sdoppiati, stilema tipico Ferrari. Oltre a marcare la spalla e ad allargare la vettura orizzontalmente, il loro dialogo visivo con i codini di scarico contribuisce a rendere più poderoso l’insieme. Le linee dinamiche e scolpite della fiancata a «diapason» ne spezzano la massa complessiva accentuando il muscolo sul passaruota e restituendo la sensazione di un volume molto atletico e definito.

Interni

Intenso il lavoro di progettazione e design per rendere simbiotici lusso e sportività e far condividere al passeggero l’esperienza e le emozioni di guida provate dal pilota grazie alla nuova architettura della plancia Dual Cockpit e all’introduzione di un display opzionale chiaro e ricco di funzioni.

F7 Ferrari_GTC4Luss.

Al pilota va, ovviamente la maggior parte delle emozioni e questo lo si deve anche alla nuova ergonomia dei comandi al volante, più compatto grazie al nuovo airbag per una guida ancora più sportiva.

Alta tecnologia e architettura innovativa si coniugano con la cura artigianale con cui sono trattati e abbinati i pregiati materiali di bordo mentre la comodità e l’ampiezza delle sedute garantiscono massimo comfort e fruibilità ai quattro fortunati occupanti che dispongono anche del nuovissimo sistema di navigazione e entertainment, con schermo da 10,25” ad alta definizione e tecnologia touch capacitiva.

La GTC4Lusso sarà presentata in anteprima mondiale a marzo, al Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra.

[ Redazione Motori360 ]

 

 

Motore
Tipo: V12 – 65°

Cilindrata totale: 6.262 cm3

Potenza massima: 507 kW (690 cv) a 8.000 giri/min

Coppia massima: 697 Nm a 5.750 giri/min

Dimensioni e pesi

Lunghezza: 4.922 mm

Larghezza: 1.980 mm

Altezza: 1.383 mm

Peso a secco: 1.790 Kg

Distribuzione dei pesi: 47 ant.; 53% post.

Prestazioni
Velocità massima: 335 km/h

0-100 km/h: 3,4 secondi

Print Friendly, PDF & Email