Home > DueRuote > Nuova Yamaha VMAX: bella base per una estrosa Yard Built

Nuova Yamaha VMAX: bella base per una estrosa Yard Built

I customizer portoghesi di «it roCkS!bikes» presentano una Special che celebra i 30 anni di produzione della mitica muscle bike di Yamaha

slide4

Per celebrare il 30° anniversario di VMAX, Yamaha si è alleata con gli estrosi customizer portoghesi Alexandre Santos e Osvaldo Coutinho, che nel 2013 hanno creato a Oporto «it roCkS!bikes».

I due creativi bike maker lusitani, ingegneri civili, ma super appassionati di moto Café Racer, realizzano con grande maestria nel loro piccolo laboratorio modelli nei quali fondono il classico design stile seventies con la tipica linea delle moto da corsa.

slide3
L’abilità dei due soci è testimoniata dalla loro celebre monoscocca, che riunisce in un blocco unico artigianale, serbatoio, sella e codone. Un vero e proprio marchio di fabbrica già visto sulla Yard BuiltYamaha SR400 «CS_05 Zen», presentata nel 2015 a Biarritz in occasione di Wheels and Waves.

Questa monoscocca si ritrova oggi sulla nuova ed insolita Special Yard Built, «CS_07 Gasoline» con cui i due customizer portoghesi hanno voluto dare a Yamaha VMAX un’immagine del tutto nuova, esaltando le sue potenzialità da dragster.

slide6

Per celebrare il trentennio di produzione, è stata realizzata una livrea classica ispirata agli anni ’80, caratterizzata da una particolarissima grafica bianco-giallo-nera (aerografata e poi trattata con finitura lucida) che riprende i famosi colori 60th Anniversary di Yamaha, disponibili quest’anno su tutta la famiglia Sport Heritage.

Il serbatoio è stato sostituito con uno realizzato a mano più snello e filante; la carenatura, in metallo battuto a mano è un pezzo ispirato al mondo Sprint Race, e l’influenza delle moto per gare di accelerazione è testimoniata dal mastodontico pneumatico posteriore slick Mickey Thomson e dai collettori in acciaio 4 à2 realizzati a mano che confluiscono nello scarico custom SC Project con silenziatore in carbonio.

slide5

I cerchi, realizzati artigianalmente, sono a raggi (anteriore da 3,5”x18” con pneumatico Dunlop 120/70×18 e posteriore da 6,0”x18”). Il contagiri originale è stato mantenuto, cambiandone l’alloggiamento, ora in alluminio. Gli adattatori e i supporti per le pedane LSL, invece, consentono al pilota di assumere una posizione di guida perfetta.

slide7

Il tappo carburante Rizoma e il filtro dell’aria K&N costituiscono, infine, un ulteriore tocco di classe, mentre i freni e la pompa della frizione Brembo alzano l’asticella dello standard tecnologico. Infine i numerosi componenti Motogadget, tra cui le manopole, il comando m-switch e le frecce m-blaze esaltano la personalità del mezzo, completato da una sella di cuoio cucita a mano con logo «it roCkS!bikes».

[ Redazione Motori360 ]

Print Friendly, PDF & Email