Home > Automotive > Auto > Catturate… le nuove BMW in incognita!

Catturate… le nuove BMW in incognita!

Ecco le foto delle nuove vetture della Casa di Monaco che vedremo nel 2017, ancora camuffate durante i test invernali di affidabilità

01_BMW 2017

In questi giorni sono stati avvistati 2 nuovi modelli BMW, la nuova generazione della sportiva Z4 e il SAV X5.

02_BMW 2017

Come ogni anno, sulle innevate strade del nord Europa, le grandi Case fanno i test invernali ai nuovi modelli che vedremo oltre un anno dopo. Generalmente questi prototipi sono abbondantemente camuffati, non tanto per ingannare gli occhi su alcune innovazioni di base, quelle definitive saranno sviluppate in tempi successivi, quanto per testare con temperature estreme, nuovi motori e tecnologie elettroniche.

La nuova Z4

03_BMW 2017

La nuova sportiva della Casa di Monaco, che probabilmente sarà chiamata Z5, dovrebbe essere il frutto della collaborazione tra BMW e Toyota, che su questo nuovo modello potrebbe introdurre anche una motorizzazione ibrida. Da parte sua BMW potrebbe equipaggiarla anche con il 3 cilindri turbo della nuova Serie 3 e con unità più prestazionali «firmate» Motorsport.

04_BMW 2017

Esteticamente si confermano gli stilemi dell’attuale Z4, linea bassa e slanciata con cofano lungo e abitacolo arretrato. Le maggiori differenze si notano nella parte posteriore più quadrata con gruppi ottici Led, per il momento circolari, posizionati più in basso. Un’altra novità ben più evidente riguarda il tetto, non più l’hard-top metallico pieghevole ancora proposto dalla nuova Mercedes SLC, ma un più semplice telo come nella Porsche Boxster. Il debutto della nuova roadster di Monaco è previsto per la fine del 2016.

Il SAV X5

05_BMW 2017

Test invernali anche per la prossima generazione della X5 che vedrà la luce a metà del 2017, l’attuale terza generazione è sul mercato dal 2013 e ha bisogno di un aggiornamento per confrontarsi ad armi pari con la futura Audi Q7 che vedremo l’anno prossimo.

06_BMW 2017

Al momento l’aspetto non sembra molto diverso dal modello attuale, salvo nella vista laterale che evidenzia una linea più morbida, meno squadrata.

Il fine di questi test è probabilmente da ricercare negli aggiornamenti degli equipaggiamenti tecnologici in dotazione al modello, senza comunque escludere l’inserimento di nuove motorizzazioni più efficienti.

[ Paolo Pauletta ]

Print Friendly, PDF & Email