Home > News > Dakar 2016: non solo auto…

Dakar 2016: non solo auto…

La settima tappa della Dakar, da Uyuni a Salto in Argentina ha fatto registrare fra le moto l’affermazione del francese Antoine Meo su KTM. Il cinque volte Campione del Mondo enduro alla sua prima Dakar, si è piazzato davanti all’argentino Kevin Benavides (+2’24”) e al portoghese Hélder Rodrigues (+4’58”).

Nella categoria quad sono saldamente al comando i fratelli argentini Marcos ed Alejandro Patronelli, insediati solamente dal russo Karyakin mentre nella categoria Camion è l’olandese Pieter Versluis che ha soppiantato De Rooy con un vantaggio di oltre 5 minuti.

La tappa ha fatto registrare due grossi inconvenienti: il primo, purtroppo luttuoso, è avvenuto ancora in territorio boliviano dove, al chilometro 82, uno spettatore di 63 anni è stato travolto dalla Mitsubishi Lancer del team FDS Racing condotta dal francese Lionel Baud, al momento in 52esima posizione, ed è morto all’istante; a questo si è aggiunta la sospensione precauzionale della tappa (dopo 336 dei 746 chilometri previsti) a causa della pioggia che ha gonfiato un guado ai lati del tracciato.

 

Top Ten moto

1. Toby Price (AUS, KTM) 22:55:42

2. Stefan Svitko (SVK, KTM) a 6 minuti e 12 secondi

3. Paulo Goncalves (POR, Honda)  a  7  minuti  e  49  secondi;

N.B. Dal tempo di Goncalves vanno  detratti  i  10’  e  53”  impiegati  dal  lusitano  per assistere  l’austriaco Matthias Walkner vittima di una caduta.

4. Kevin Benavides (ARG, Honda) a 17 minuti e 49 secondi

5. Antoine Meo (FRA, KTM) a 17 minuti e 54 secondi

6. Helder Rodrigues (POR, Yamaha) a 19 minuti e 32 secondi

7. Pablo Quintavilla (CIL, Husqvarna) a 22 minuti e 6 secondi

8. Gerard Farres (ESP, KTM) a 26 minuti e 45 secondi

9. Alain Duclos (FRA, Sherco) a 27 minuti e 20 secondi

10. Juan Pedrero (ESP, Sherco) a 28 minuti e 33 secondi

 

Top Five Quad

1. Alejandro Patronelli (ARG, Yamaha) 27:02:31

2. Marcos Patronelli (ARG, Yamaha) a 3 minuti e 36 secondi

3. Sergei Karyakin (RUS, Yamaha) a 7 minuti e 51 secondi

4. Jeremia Gonzalez (ARG, Yamaha) a 26 minuti e 3 secondi

5. Alexis Hernandez (PER, Yamaha) a 27 minuti e 9 secondi

Print Friendly, PDF & Email