Home > Automotive > Auto > Arriva la nuova Suzuki Vitara S 4WD ALLGRIP

Arriva la nuova Suzuki Vitara S 4WD ALLGRIP

Con il nuovo motore Boosterjet da 140 cv fa i 200 km/h ma conserva le doti fuoristradistiche che l’hanno resa celebre

F1 VITS 12 015

Questo nuovo modello, dotato del motore Boosterjet turbo iniezione di 1,6 litri capace di erogare 140 cavalli, si aggiunge al resto della famiglia Vitara che, a questo punto è articolata in modo da rispondere alle esigenze di chi cerca anime diverse in uno stesso corpo vettura.

La Vitara S è caratterizzata da una livrea che non passa inosservata (3 le combinazioni BiColor: bianco artico, rosso Marrakech e grigio Londra, tutte con tetto nero), da finiture sportive, da un allestimento – sia interno che complessivo – veramente completo e da un vano bagagli da 375 litri (VDA).

La Vitara, lanciata nel 1988, va verso i suoi primi trent’anni nel corso dei quali è sempre rimasta fedele alle sue caratteristiche di compattezza e polivalenza su tutti i tipi di fondo.

L’arrivo in Italia della Vitara S, prodotta nello stabilimento ungherese di Suzuki, è previsto a giorni mentre la commercializzazione nell’area UE avverrà nel 2016, anno in cui debutterà anche la versione con cambio automatico.

Con a nostro avviso saggia decisione, Suzuki ha deciso di offrire la Vitara S in un’unica versione top, che si pone al vertice della gamma SUV Suzuki grazie ad un equipaggiamento che comprende (tutto di serie) trazione 4WD ALLGRIP, sistemi RBS (Radar Brake Support) e ACC (Adaptive Cruise Control), Key Less Start + Key Less Entry; Display touch screen da 7” con connessione Apple CarPlay, Mirror Link e Bluetooth, impianto audio con 4 altoparlanti e 2 tweeter, orologio a scelta, sedili in pelle/microfibra con trama sportiva e impunture a contrasto di colore rosso presenti anche sul volante e sulla leva del cambio, cornici rosse per il quadro strumenti e per i copribocchette del climatizzatore, e pannello cruscotto con effetto satinato.

F5 VITS 12 015

Gli esterni sono caratterizzati dalla nuova mascherina frontale S-Chrome satinata a 5 elementi, cerchi in lega da 17” a 5 razze con pneumatici: 215/55R17, luci DRL a Led con cornice Black, cornici rosse per i fari anabbaglianti a Led, spoiler posteriore ed estrattore neri, dagli specchietti retrovisori con superficie esterna color argento satinato e da cerchi ruota in lega a 5 razze Shiny Black da 17”.

F6 VITS 12 015

L’equipaggiamento esterno è completato da sensori luce e pioggia per la regolazione automatica di fari e tergicristalli e dagli specchietti retrovisori argento satinato, riscaldabili, ripiegabili e regolabili elettricamente che incorporano gli indicatori di direzione.

Gli interni, simili a quelli già conosciuti delle altre versioni, sono dotati di sedili in pelle e microfibra, riscaldabili e regolabili in altezza; una nuova trama sportiva e le impuntature in rosso a contrasto si ritrovano anche sul volante multifunzione in pelle (regolabile in altezza e profondità) e sulla leva del cambio. La plancia viene offerta in tre versioni (Chrono, Kanji o Carbon) vivacizzate dal rosso utilizzato per le cornici del quadro strumenti e delle bocchette del climatizzatore.

F2 VITS 12 015

Come accennato in apertura la vera novità è nel cuore dell’auto, in quel propulsore della nuova generazione di motori Boosterjet presentata a Ginevra nel marzo scorso, caratterizzata da cilindrata ridotta, elevati rendimenti e bassi consumi grazie all’iniezione ed alla sovralimentazione; si tratta di un 1.600 cc di origine Fiat dotato di un turbo a geometria variabile con comando elettronico, che tradotto sotto il piede corrisponde ad elasticità dai bassi regimi più bassi che si trasforma in vigore col salire dei giri.

I consumi delle versioni 2 e 4 ruote motrici sono del tutto simili (un po’ sopra i 4 litri per 100 km) mentre le emissioni di CO2 sono le migliori della categoria; il sistema di trazione integrale AllGrip ha 5 modalità di guida: Auto, Sport, Snow e Lock.

La Vitara è lunga/larga/alta rispettivamente 4.175 mm/1.775 mm/1.610 mm mentre le carreggiate sono da 1.535 mm l’anteriore e 1.505 mm la posteriore; l’interasse misura 2,5 m esatti.

Con un’altezza minima da terra di 185 mm, un angolo di attacco di 18,2°, di dosso di 17,7° e di uscita di 28,2° la nuova Vitara è in grado di affrontare percorsi in fuoristrada di difficoltà medio-alta purchè non decisamente tecnici; una grossa mano d’aiuto – comunque – può arrivare dal montaggio di pneumatici specifici.

La gamma prevede due motorizzazioni 1.6 omologate Euro6 di pari potenza, una diesel e l’altra a benzina. La Vitara 1.6 DDiS è la versione a gasolio da 120 cv e 320 Nm, che con la trazione anteriore consuma appena 4 l/100 km nel ciclo misto di omologazione.

Il listino di Vitara S, in vigore dal 1 dicembre 2015, è fissato in € 27.600 per la versione con cambio manuale a 6 marce € 29.100 per la versione con cambio automatico a doppia frizione sempre a 6 rapporti.

[ Giovanni Notaro ]

Print Friendly, PDF & Email