Home > News > La seconda vita delle batterie: il connubio Nissan-Eaton

La seconda vita delle batterie: il connubio Nissan-Eaton

logo_per_flash_news

Nissan ha annunciato un’importante partnership con Eaton, specialisti nella gestione dell’energia, per assicurare una seconda vita alle batterie dei veicoli elettrici in grado di influire positivamente sul cambiamento climatico. Le due aziende uniranno le proprie competenze, rispettivamente nelle batterie agli ioni di litio e nell’elettronica di potenza, per immettere sul mercato sistemi di stoccaggio e controllo energetico efficienti e affidabili.

La partnership si concentrerà sulla creazione di sistemi di accumulo di energia e centri di controllo competitivi per garantire una «seconda vita» sostenibile alle batterie agli ioni di litio di Nissan, dopo l’utilizzo automobilistico.

“Le batterie come unità di accumulo dell’energia sopravvivono più a lungo rispetto alla vita tipica di un’auto” – ha dichiarato Robert Lujan, Electric Vehicle Director di Nissan Global. “Al fine di proporre sul mercato soluzioni sostenibili e competitive, si richiede non solo la competenza di Nissan nel settore delle batterie, ma anche l’esperienza che Eaton offre nella gestione, nel controllo e nell’integrazione dell’energia. Questa collaborazione è il primo passo verso la realizzazione di un sistema a livello mondiale per i nostri clienti nel prossimo futuro”.

Il primo modulo ad essere implementato combinerà le batterie di seconda vita provenienti dalle LEAF con la tecnologia di alimentazione continua UPS (uninterruptable power supply) e con sistemi fotovoltaici di Eaton per creare un sistema autonomo di stoccaggio e controllo di energia che consentirà ai clienti di gestire i consumi e la fornitura energetica a prescindere dalla connessione alla rete.

Il modulo di accumulo e controllo offrirà un metodo conveniente e a lungo termine per lo sfruttamento di energia pulita, facilitando ulteriormente la distribuzione delle energie rinnovabili e una maggiore stabilità ed efficienza della rete.

“Dopo aver realizzato le batterie presso i nostri stabilimenti di produzione leader nel mondo, ora saremo in grado di espanderne la vita, riducendo il bisogno di utilizzare ulteriori risorse per produrre nuove batterie” ha concluso Lujan.

“Questi sistemi stimoleranno realmente una più ampia adozione e distribuzione di energia rinnovabile, offrendo maggior controllo sulla fornitura e sul consumo di energia”, commenta Cyrille Brisson, vice-President Marketing di Eaton Electrical EMEA. “L’ampio ventaglio di benefici include continuità di fornitura, maggiore stabilità ed efficienza della rete, minori consumi durante le fasce tariffarie di picco per compensare eventuali assenze o scarsità di approvvigionamento di energia della rete. Inoltre tali sistemi possono ridurre la dipendenza da combustibili fossili come il diesel”.

Print Friendly, PDF & Email