Home > Automotive > Attualità > Alcantara: innovazione e personalizzazione stilistica

Alcantara: innovazione e personalizzazione stilistica

L’evento automobilistico più atteso in California, Il Salone di Los Angeles svoltosi dal 20 al 29 novembre nel segno della sportività e del lusso, ha consolidato – fra marchi affermati ed emergenti – la presenza di un nome italiano, quello di Alcantara

 Audi-RS7

Audi-RS7

Anche se non individua un veicolo, una carrozzeria o una motorizzazione, da oltre trent’anni è il nome Alcantara® è associato indelebilmente ai concetti di innovazione e personalizzazione stilistica nel settore automotive. Il noto materiale «made in Italy», conosciuto in particolare per la sua versatilità illimitata, rappresenta una scelta alternativa, o complementare, agli interni in pelle per i modelli di auto più raffinati. La sua leggerezza, e l’elevatissimo grip che offre, lo rendono adatto alle vetture più sportive, mentre le caratteristiche di eleganza e unicità permettono di abbinarlo facilmente a quelle più lussuose.

Los Angeles ha quindi confermato come il cammino di Alcantara® sia ormai istradato verso un’irreversibile, sempre maggiore diffusione. Diffusione certamente facilitata dall’ecosostenibilità del processo produttivo: lo stabilimento ove si realizza il materiale, a Nera di Montoro in provincia di Terni, è totalmente «green», e l’azienda è riuscita a definire, ridurre e compensare tutte le emissioni di CO2 legate alla propria attività. Per documentare il percorso dell’azienda in questo ambito, ogni anno Alcantara® redige e pubblica il proprio Bilancio di Sostenibilità, certificato dall’ente internazionale TÜV SÜD e consultabile anche attraverso il sito aziendale www.alcantara.com.

Dotare un’auto di rivestimenti in Alcantara® rientra quindi nei comportamenti virtuosi, del tutto in linea con le scelte più evolute in tema di protezione ambientale e risparmio energetico. A quarant’anni dall’avvio della commercializzazione di questo prodotto, e a poco più di trenta dalla diffusione presso il grande pubblico (iniziata grazie agli interni della Lancia Thema prima serie e, poco dopo, della Y10), il successo trasversale di Alcantara® al Salone di Los Angeles, forse non ha bisogno di commenti. Mai come ora il pubblico ha compreso i reali significati di un prodotto ecologico. A noi pertanto non rimane il descrivere alcune delle auto presentate alla rassegna che, più di altre, si sono affidate a un prodotto italiano per esaltare caratteristiche di eleganza, di stile e di personalità. A partire da quello che, in Germania, è il costruttore sportivo per eccellenza.

A Los Angeles Porsche ha esposto la nuova Cayman GT4, completamente in Alcantara® su sedili, volante, pannelli porta, montanti, leva del cambio, padiglione e tunnel centrale. Molti elementi in Alcantara® anche negli interni della 911 GT3 RS, così come sulla Cayenne S e-hybrid, dove questo materiale, certificato «Carbon Neutral», non può che essere la scelta migliore.

Alcantara_porsche-911-gt3-rs-3

L’Alcantara® in grigio scuro è stata inoltre utilizzata anche per Cayenne Turbo S, 911 Carrera 4S, Panamera GTS, Macan S, Macan GTS, Macan Turbo, Cayman GTS e Spyder.

Molte vetture Audi sono dotate degli interni in Alcantara®. Sulla RS7 Quattro le sedute combinano pelle e Alcantara® grigia con una speciale texture a nido d’ape, mentre su braccioli e tappetini Alcantara® è impreziosita da cuciture blu a contrasto.

La R8 V10 Plus presenta un particolare disegno a quadrati sul cielo, mentre gli interni in Alcantara® si ritrovano anche sulla Q7 3.0 T Quattro, recentemente rinnovata, e sulla S8 Plus.

La Ford F-150 versione Lariat è l’interpretazione evoluta di un’icona del panorama motoristico statunitense. L’intramontabile pick-up esposto a Los Angeles si caratterizzava per le sedute in Alcantara® nera forata con cuciture rosse a contrasto, e inserti in pelle rossa che conferiscono alla vettura un carattere deciso.

Alcantara_ Ford-F150-lariat-fx4-7

Anche la Dodge Challenger aveva sedute in Alcantara® forata con un esclusivo fondo brillante: il «tessuto-non-tessuto» italiano era anche sulla Dodge Viper e nella Hellcat.

In California ha debuttato a livello mondiale la nuova Lincoln MKZ: e il costruttore statunitense ha voluto esporla con una variante del suo pacchetto interni Black Label, caratterizzato da Alcantara® sul padiglione, sui montanti e sul pianale posteriore. Alcantara® è stata inoltre scelta per i modelli Continental M1, MKZ Thoroughbred e nella MKC.

Non poteva mancare BMW, che ha utilizzato Alcantara® per gli interni di un’ampia gamma dei propri veicoli. La nuova Serie 7, in particolare la 750i x-drive berlina, con il padiglione in un’interpretazione color tartufo, mentre la M4 GTS si caratterizzava per il volante in antracite con impunture blu e rosse. Il prezioso materiale ha arricchito anche gli interni della X5 x-drive 50i, della X6M e della M6.

A chiusura di questa singolare, rappresentativa carrellata il lussuoso brand nipponico Acura, che a Los Angeles ha esposto la nuova NSX. In questo gioiello di sportività ed eleganza il marchio premium del gruppo Honda ha scelto Alcantara® grigia con cuciture a contrasto rosse su sedute, pannelli delle portiere e padiglione.

[ Alessandro Ferri ]

Print Friendly, PDF & Email