Home > News > Micro-APR da 300 grammi: la rivoluzione dei droni

Micro-APR da 300 grammi: la rivoluzione dei droni

Alla «Roma Drone Conference» del 2 dicembre – che si svolgerà presso l’Auditorium della Link Campus University a Roma (via Bolzano 38, ore 9.00-16.30) – saranno presentati, nel settore dei droni professionali,  i nuovi micro-droni da 300 grammi che, grazie al nuovo Regolamento dell’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile (ENAC) sugli Aeromobili a Pilotaggio Remoto (APR), sono considerati inoffensivi. Una liberalizzazione non da poco considerando che possono volare praticamente ovunque e senza particolari autorizzazioni o patentini. Di certo non per questo l’utente potrà pensare di agire liberamente senza un controllo… Sta di fatto che molte aziende italiane stanno progettando questi piccoli modelli.

DXdrone_X300B

In anteprima all’evento che si svolgerà nella Capitale saranno presentati 3 nuovissimi micro-droni:

■ L’«X300B», sviluppato dalla società bergamasca DXdrone, è il primo velivolo da 300 grammi riconosciuto dall’ENAC. Si tratta di un piccolo quadricottero dotato di videocamera (con inquadratura orientabile e immagini stabilizzate elettronicamente sui 3 assi) per le riprese aeree e la sorveglianza, già adottato da diversi operatori.

■ Il «VR Mapper 300» è un quadricottero interamente progettato dalla società Virtual Robotix Italia, sempre di Bergamo. Pensato soprattutto per i rilievi fotogrammetrici e le ispezioni, è il capostipite di una famiglia di piccoli APR per diverse applicazioni tecniche.

■ Il «Tsubasa» (in giapponese significa «ali») è un micro-drone ad ala fissa progettato e sviluppato dalla start-up milanese ProjectEMS; ha una lunghezza di 40 cm e un’apertura alare di 60 cm, oltre ad essere dotato di una camera fissa HD utilizzabile per la mappatura del territorio.

«Roma Drone Conference 2015-16» è la seconda edizione del ciclo di conferenze sulle applicazioni professionali dei droni. Organizzato dall’associazione Ifimedia e da Mediarkè, quest’anno si avvale anche della collaborazione scientifica della Link Campus University. Ha ottenuto il patrocinio da parte di ENAC, ANSV, CIRA, ENAV, Aero Club d’Italia e di tutte le associazioni di categoria del settore droni (UASIT, ASSORPAS, FIAPR, AIDRONI e EDPA).

In occasione della conferenza «L’Italia dei Droni» da non perdere il Rapporto 2015 sulle attività svolte dall’ENAC nel settore degli APR. Sponsor di questa conferenza è la IDS Ingegneria dei Sistemi.

La partecipazione è gratuita, previa registrazione via mail a segreteria@romadrone.it. Tutti i partecipanti potranno acquisire Crediti Formativi Universitari (CFU).

Print Friendly, PDF & Email