Home > Automotive > Attualità > Volvo rientra nel WTCC 2016 con la sua S60

Volvo rientra nel WTCC 2016 con la sua S60

Schiererà due S60 gestite dal Polestar Cyan Racing, struttura di cui ha recentemente assunto il controllo

2016-Volvo-S60-POLESTAR-TC1-3-1200x520[1]

Il team Polestar Cyan Racing è stato creato da Volvo, che recentissimamente ha acquisito Polestar Performance, azienda che si occupa dell’attività agonistica in circuito per conto di Volvo mentre la Cyan Racing è stata a sua volta partner ufficiale della Polestar nel ramo motoristico.

2016-Volvo-S60-POLESTAR-TC1-2-1200x520[1]

La partecipazione di questa nuova squadra nel massimo campionato turismo (dove schiererà due Volvo S60 TC1 mosse da un quattro cilindri da 400 cavalli basato su tecnologia Drive-E Volvo) permetterà a Volvo di affacciarsi su mercati importanti come Cina, Germania, Giappone e Russia.

2016-Volvo-S60-POLESTAR-TC1-9-1200x520[1]

In questa nuova sfida alle vetture TC1, il team ufficiale Volvo Polestar Cyan Racing nel WTCC, va ad ingrossare la griglia di partenza che già può contare su Citroën, Honda e Lada; per poter essere pronta al meglio per la prossima stagione la Polestar Cyan Racing proseguirà i test di sviluppo della S60 TC1 per tutto il 2015 con il campione in carica del STCC (il Campionato Turismo svedese) Thed Björk, il tre volte campione della serie Fredrik Ekblom e Robert Dahlgren mentre i piloti ufficiali del Mondiale Turismo saranno annunciati in seguito.

2016-Volvo-S60-POLESTAR-TC1-1-1200x520[1]

Un breve cenno ai trascorsi Volvo nei Campionati Turismo in pista

Volvo 240 Turbo

L’avventura Volvo nelle gare Turismo, assai popolari e combattute negli anni ’80 del secolo scorso, fu favorita da un cambio dei regolamenti tecnici che nel 1982 introdusse l’obbligo di derivare gli esemplari da competizione da un modello di serie a 4 porte prodotto in almeno 5.000 esemplari nell’arco di un anno, 500 dei quali potevano essere omologati come versione «evolution» con particolari adatti alle competizioni.

Questo nuovo quadro regolamentare indusse la Volvo ad impiegare in corsa la 240 Turbo Evolution che montava unità turbo più grandi dotate di nuovi sistemi di gestione motore e di un sistema brevettato di iniezione di acqua nell’aspirazione (Water Turbo Traction) basato sul medesimo principio dei sistemi di iniezione di acqua nei turbo di Formula 1 di quegli anni.

Rickard_Rydell_1996_BTCC[1]
Nel 1984 la 240 Turbo debuttò in ETC in Gruppo A (l’ex Gruppo 2), vincendo a Zolder, in Belgio, e nel DTM a Norisring, Germania.

Nel 1985 la 240 Turbo, vinse l’ETC e il DTM pilotata da Thomas Lindström, il nostro velocissimo Gianfranco Brancatelli, Sigi Müller Jr. e Pierre Dieudonné, del team Eggenberger Motorsport, e Per Stureson dell’IPS Motorsport  che vinsero contro vetture fortemente competitive come le Rover 3500 V8 e le BMW 635.

La Volvo che fece allora indubbiamente più sensazione fu la 850 SW preparata nel 1993 dalla TWR per il BTCC; questa scelta, apparentemente singolare, venne dettata dalla maggiore penetrazione aerodinamica della versione familiare rispetto alla berlina dalla quale derivava; un’opzione coraggiosa perché l’auto, pilotata da Rickard Rydell e Jan Lammers si fece indubbiamente notare e conseguì comunque qualche buon successo.

volvo_855_btcc_lammers_big[1]

Lo scorso agosto Volvo ha festeggiato il 30 anniversario di queste vittorie con il più grande raduno a livello mondiale mai organizzato dalla Casa, il VROM di Goteborg.

Le dichiarazioni

Niels Möller, Direttore di Polestar: “Abbiamo scelto il FIA WTCC come piattaforma per il nostro impegno nel motorsport globale in quanto combina la tecnologia all’avanguardia delle nostre vetture con corse emozionanti in tutto il mondo. Il campionato ci consente di sviluppare ulteriormente la nostra tecnologia e utilizzare lo sviluppo sui circuiti di gara direttamente sui nostri prodotti per i clienti“.

2016-Volvo-S60-POLESTAR-TC1-7-1200x520[1]

Christian Dahl, CEO di Cyan Racing: Siamo coscienti del compito che ci si prospetta e lo prendiamo con impegno assoluto.  Si tratta di un impegno a lungo termine e abbiamo ottenuto un ampio programma di test durante l’inverno che continuerà a fianco della nostra prima stagione del WTCC nel 2016”.

2016-Volvo-S60-POLESTAR-TC1-8-1200x520[1]

Alexander Murdzevski Schedvin, Responsabile settore Motorsport Polestar: Oggi è un grande giorno per la Polestar Cyan Racing, annunciamo la nostra partecipazione alla prossima annata del WTCC; vogliamo riportare il Titolo Mondiale in Svezia. Sappiamo che si tratta di una grande sfida, ma promettiamo il massimo impegno. Il nostro è un impegno a lungo termine, l’intenso programma di test proseguirà per tutto l’inverno e continuerà anche nel 2016, annata che ci servirà per imparare”.

2016-Volvo-S60-POLESTAR-TC1-4-1200x520[1]

François Ribeiro, Capo di Eurosport Events: Volvo ha un grande pedigree nel mondo delle corse turismo; siamo lieti che abbia scelto una grande piattaforma mondiale come il WTCC per mettersi in mostra e affacciarsi sui mercati del mondo attraverso il team Polestar. Si tratta di un costruttore serio che sta lavorando duramente per sviluppare linee, telaio e motore della nuova auto, il tutto sotto l’unico tetto con la nuova squadra. Diamo il benvenuto alla Polestar Cyan Racing nel più grande campionato turismo del mondo. L’introduzione dei nuovi regolamenti TC1 da parte della FIA, assieme all’ingresso della Citroën, ha alzato l’asticella per quanto riguarda il profilo tecnico-sportivo del WTCC. La novità non ha spaventato nessuno, anzi, abbiamo avuto marchi come LADA e Honda ben contenti di buttarsi a capofitto in questa nuova avventura dalle grandi performance. Ora anche Volvo ha deciso di affrontare la nuova sfida del WTCC costruendo una nuova TC1, utilizzando il modello S60. Si mettono alla prova in una serie molto competitiva e di alto livello, e il WTCC avrà un tocco in più di blu-ciano, il colore tipico delle Volvo”.

Jean Todt, Presidente FIA: Sono felice di dare il benvenuto a Volvo come nuovo Costruttore Ufficiale del WTCC. Si tratta di un’azienda famosa nel mondo delle corse turismo, sinonimo di tecnologia e sicurezza. È giusto che Volvo ora sia scesa in campo nel WTCC. Questo rende merito all’innovazione che il campionato ha voluto dare con le nuove regole TC1. Spero che Volvo, con la nuova S60 TC1, possa avere un grande successo nel Mondiale Turismo”.

[ Giovanni Notaro ]

Print Friendly, PDF & Email