Home > Automotive > Auto > Nuova BMW M2 Coupé: l’erede delle celebri 2002 turbo e 3.0 CSL

Nuova BMW M2 Coupé: l’erede delle celebri 2002 turbo e 3.0 CSL

Dai modelli di ieri alla M2 di oggi, la BMW continua a mantenere vive le caratteristiche dei suoi modelli più sportivi: dinamismo, agilità, controllo e piacere di guida

Questa nuova M2 della Casa di Monaco di Baviera si aggiunge ai tanti, sportivi modelli che hanno creato una linea di continuità nelle prestazioni e nell’affidabilità oggi esaltate dal motore sei cilindri in linea high-performance, dalla trazione posteriore, dalla leggerezza di avantreno e retrotreno con assetto sportivo «M» in alluminio e dall’aerodinamica che accompagna le linee muscolose di quest’auto che trae ispirazione dalla famosa BMW 3.0 CSL che tanto vinse nelle gare turismo degli anni ’70 del secolo scorso.

F7 M2 10 015

Il grande fascione anteriore con le Blades trapezoidali e le Air Curtain integrate nelle prese d’aria aperte sulle due estremità ricordano appunto il frontale della suddetta CSL da corsa ma non hanno una funzione  quasi empirica come allora poiché i Blades convogliano una parte del flusso d’aria attraverso il passaruota, mentre le Air Curtain deviano l’aria intorno alla ruota. L’azione combinata di questi due dispositivi riducono le turbolenze nella zona dei passaruota, ottimizzando così la resistenza aerodinamica. Al tempo stesso le grosse prese d’aria rispondono all’enorme fabbisogno di raffreddamento del propulsore high performance.

La funzionalità di questi elementi ha anche permesso una riduzione della resistenza aerodinamica del 5% rispetto alla BMW Serie 2 Coupé, nonostante la maggiore richiesta di raffreddamento mentre lo studio aerodinamico generale ha diminuito la portanza del 35 per cento e migliorato sensibilmente l’equilibrio aerodinamico alle alte  velocità.

Le fiancate particolarmente muscolose nelle zona dei passaruota, gli esclusivi cerchi da 19 pollici in alluminio fucinato, l’ impianto di scarico sportivo a doppi terminali, fanno il resto, senza dimenticare che l’auto è stata collaudata e messa a punto sulla famosa ed impegnativa Nürburgring-Nordschleife.

Grintosa fuori, sportiva e connessa dentro

Lo sport regna sovrano anche nei rigorosi ma lussuosi interni: Alcantara per i pannelli interni delle porte e la consolle centrale, fibra di carbonio a vista, cuciture a contrasto blu e sigle M stampate, tutto contribuisce a trasmettere un «M»essaggio completato dai sedili avvolgenti con logo «M», dal volante a tre razze M e dalla corta leva del cambio.

Inoltre, come optional, è disponibile un’ampia gamma di servizi di mobilità di BMW ConnectedDrive. Gli opzionali BMW ConnectedDrive Services formano la base dell’ampio collegamento in rete della vettura.

Questa dotazione offre anche la possibilità di utilizzare innovative app, integrabili perfettamente nella vettura attraverso BMW ConnectedDrive. Per esempio, con la GoPro app, l’iDrive Controller e la visualizzazione sul Control Display è possibile controllare una telecamera «action» montata sul cruscotto che documenta i giri più veloci sul circuito.

La M Lap Timer app offre un’analisi perfetta dello stile personale di guida sul circuito e le velocità ed i punti di frenata sono inoltre facilmente condivisibili per e-mail oppure su Facebook.

Potenza? Quanta se ne vuole?…

F8 M2 10 015

Il sei cilindri in linea da 3 litri della nuova M2, sviluppato ex novo, eroga con la modernissima tecnologia M TwinPower Turbo (turbocompressore a gas di scarico TwinScroll, l’iniezione diretta di carburante High Precision Injection, il variatore di fase degli alberi a camme doppio VANOS e il comando variabile delle valvole Valvetronic)  272 kW/370 cv a 6.500 g/min  La coppia massima di 465 Nm è potenziabile temporaneamente tramite overboost fino a 500 Nm. I controlli delle valvole e degli alberi a camme regolano insieme in modo variabile la corsa delle valvole di aspirazione. Equipaggiata con cambio optional a doppia frizione M a sette rapporti (M DKG) e Launch Control, la nuova BMW M2 Coupé accelera da 0 a 100 km/h in solo 4,3 secondi. La velocità massima viene limitata dall’elettronica a 250 km/h (270 km/h autolimitati con il M Driver’s Package).

Il cambio a doppia frizione a sette rapporti M (M DKG) con Drivelogic (pacchetto optional) che esegue i cambi-marcia in modo estremamente veloce, senza interruzione della forza di trazione.

Grazie al cambio M DKG e al consumo di solo 7,9 litri* di carburante per 100 chilometri ed emissioni di CO2 di solo 185 g/km*, la vettura sottolinea ulteriormente la propria straordinaria efficienza. (consumo di carburante con cambio normale nel ciclo combinato: 8,5 l/100 km; emissioni di CO2 nel ciclo combinato: 199 g/km)*.

Know-how del motorsport

Dotata dell’asse anteriore e posteriore in lega leggera di alluminio dei modelli BMW M3/M4, di cerchi in lega da 19 pollici in alluminio fucinato e di pneumatici differenziati, di sterzo Servotronic M con due linee caratteristiche e del performante freno Compound M, la nuova BMW M2 Coupé eleva nuovamente il parametro di riferimento della dinamica di guida nel segmento delle sportive compatte high-performance. Il Differenziale attivo M gioca un ruolo importante nell’ottimizzazione della trazione e nella stabilità di guida mentre l’M Dynamic Mode (MDM) del Dynamic Stability Control assicura un divertimento ancora più intenso poiché tarato in modo da rendere possibile in circuito lo slittamento delle ruote motrici, permettendo così delle leggere derapate controllate.

F15 M2 10 015

Anche l’impianto frenante high-performance è stato ripreso dal motorsport e ciò si riconosce immediatamente dalle pinze freno verniciate in blu metallizzato (asse anteriore: pinza fissa e 4 pistoni, asse posteriore: pinza fissa e 2 pistoni), anteriori firmate con il logo M.

Nell’impianto frenante Compound M, di serie nella nuova BMW M2, l’anello del disco freno soggetto a carichi estremi è forato e autoventilato (asse anteriore: diametro di 380 mm, asse posteriore: diametro di 370 mm) e realizzato in ghisa grigia, mentre la tazza del disco freno è in alluminio, in modo da risparmiare del peso.

[ Giovanni Notaro ]

 

 

(*) Ulteriori informazioni relative al consumo ufficiale di carburante, alle emissioni ufficiali di CO2, al consumo di corrente elettrica di autovetture nuove sono descritte nel «Leitfaden über Kraftstoffverbrauch, die CO2-Emissionen e den Stromverbrauch neuer Personenkraftwagen» disponibile sul sito:

http://www.dat.de/en/offers/publications/guideline-for-fuel-consumption.html. LeitfadenCO2

Print Friendly, PDF & Email