Home > Automotive > Auto > Mercedes Sprinter a Francoforte 2015

Mercedes Sprinter a Francoforte 2015

Arriva la serie speciale «Edition Sprinter» per festeggiare i primi 20 anni di questa polivalente icona del trasporto leggero prodotta, dal 1995 ad oggi, in circa 3 milioni di unità

The new Mercedes-Benz Sprinter 2013

Venti anni: proprio pochi per essere umano ma tanti per una creatura meccanica, anche se il marchio della Stella ci ha abituato alla longevità, nel costante rinnovamento, di molti suoi iconici modelli, uno per tutti il 4×4 Serie G; del resto anche lo Sprinter ricevette 20 anni fa il testimone dal precedente T1 mantenuto in listino per 18 anni con numeri che hanno sfiorato il milione di esemplari prodotti.

Mercedes Sprinter ha sempre costituito, nel suo specifico segmento, un esempio di successo commerciale basato su uno schema tecnico che, all’epoca della sua presentazione, si presentò decisamente innovativo grazie all’abbandono dello schema telaio+carrozzeria a favore di quest’ultima ma autoportante con ruote indipendenti all’avantreno.

L’attuale gamma Sprinter offre tre diverse misure dell’interasse, quattro corpi vettura di altrettante lunghezze, tre differenti altezze ed una vasta possibilità di scelta fra diversi tipi di carrozzerie, portate (comprese fra le 3,2 e le 5 tonnellate) e motorizzazioni diesel (da 95 a 190 cv), metano da 156 cv (monovalente e bivalente) e 2×4 oppure 4×4 mentre per il cambio si può scegliere fra l’Eco Gear a sei rapporti e l’automatico 7G Tronic a sette rapporti con convertitore di coppia. Dimostrazione del travaso di tecnologia fra vetture stradali e mezzi da lavoro è la possibilità di disporre del pacchetto BlueEfficiency, che consente di limitare i consumi fino a una media di 6,3 litri di carburante per 100 km.

Per celebrare i primi vent’anni dello Sprinter Mercedes propone la nuova serie speciale «Edition Sprinter» che verrà commercializzata in 19 Paesi UE in 2.000 unità (delle quali solo 30 destinate all’Italia) e sarà caratterizzata da una serie di dotazioni esclusive quali, all’interno, specifici tappetini con logo dedicato e, nella versione «Kombi», un nuovo volante rivestito in pelle e cristalli posteriori bruniti mentre per l’esterno è prevista solamente la tinta argento metallizzato per le due sole varianti di carrozzeria offerte («Furgone» e «Kombi») ed utilizzata, per la prima volta in assoluto anche per i fascioni paraurti; altre novità stilistiche sono rappresentate dalla fanaleria posteriore verniciata in nero, dagli inediti cerchi in lega da 16″ (anch’essi in nero) oppure da 17″ ma in tinta argento brillante mentre il frontale è caratterizzato da un’inedita griglia anteriore cromata come cromate sono le scritte identificative sulle fiancate.

Mercedes Benz Sprinter

Visti i consensi acquisiti e consolidati nei suoi 20 anni di vita (nel 2014 Sprinter è stato prodotto in 186.114 esemplari) questo van viene prodotto in sei stabilimenti dislocati in Germania (Dusseldorf e Ludwigsfelde), Argentina (Buenos Aires), USA (Charleston – South Carolina), Russia (Nischni Novgorod) e Cina (Fuzhiu).

[ Redazione Motori360 ]

Print Friendly, PDF & Email