Home > Automotive > Auto > Youxia X Electric Super Sedan: l’anti Tesla

Youxia X Electric Super Sedan: l’anti Tesla

Dalla Cina arriva l’elettrica Youxia X da 348 cv…, oltre 200 km/h e un’accelerazione 0-100 coperta in 5,6 secondi. Si può ricaricarla con la supercharger anche in 30 minuti, ha un’autonomia che varia da 220 a 460 km e  un controllo attivo del sound che può riprodurre lo scarico di Ferrari o Jaguar

01_Youxia X - Tesla

Negli Stati Uniti, le Tesla hanno già una buona diffusione, merito anche delle numerose stazioni di ricarica rapida (Supercharged) distribuite sul territorio, tanto che il CEO del marchio americano Elon Musk ha dichiarato che l’obiettivo è di produrre 500.000 vetture all’anno.

In Europa le cose vanno più lentamente, in particolare in Italia, sia per la scarsità di stazioni di ricarica che per la radicata diffidenza degli automobilisti italiani a mettersi al volante di un’automobile elettrica, nonostante abbia un prezzo di listino pari ad altre vetture della stessa categoria e prestazioni, un’autonomia di quasi 500 km, un costo al km inferiore ed emissioni Zero. Però non fa rumore e questo è un problema per gli italiani, ma forse, come vedremo più avanti, la soluzione arriva dalla Cina con la nuova Youxia X.

Elettrico by China

L’ideatore di questa elegante vettura Full Electric è un giovane (28 anni) ingegnere cinese, Huang Xiuyuan, che nel 2014 ha riunito un team di 50 specialisti, tra ingegneri e designer, in modo da sviluppare la Youxia X.

Senza dubbio la linea è molto ben riuscita, con un profilo elegante e nello stesso tempo sportivo, esaltato dai cerchi in lega multi razza cromati di ampio diametro. I gruppi ottici anteriori e soprattutto posteriori, sono molto simili… (quasi uguali) alla Lexus LF-LC vista al Salone di Detroit (NAIAS) nel 2012, mentre lo scudo anteriore in plexiglas fumé, sebbene più grande, richiama palesemente nella forma quello della Tesla Model S, unica differenza il gioco delle luci Led rosse al suo interno che ricordano volutamente quelle di «KITT», la vettura di Michael Knight della serie televisiva «Knight Rider». D’altra parte lo stesso Huang Xiuyuan ha ammesso di essere un fan di quella serie televisiva che traducendo dal cinese si chiama appunto «Youxia».

La Youxia X dispone di un motore elettrico che eroga l’equivalente di 348 cv per una velocità massima superiore a 200 km/h e una accelerazione 0-100 in 5,6 secondi. Si può scegliere fra 3 livelli di capacità delle batterie: 40 kWh, 60 kWh o 85 kWh, per una autonomia rispettivamente di 220 km, 330 km o 460 km. Con la batteria da 85 kWh è sufficiente una ricarica supercharger di 30 minuti per una autonomia di 270 km.

Le somiglianze con la Tesla le troviamo anche nell’abitacolo, dove si nota sulla consolle centrale uno schermo touch da 17,3” attraverso il quale si possono visualizzare tutte le informazioni relative alla guida, ma anche disporre di una connessione totale per mezzo del sistema Youxia OS che si avvale del sistema Android 5.0. Oltre a disporre di una connessione globale, il sistema è integrato con Google per il full remote control della vettura, ovvero la guida senza intervento del guidatore. Per ritornare a quanto detto prima, sullo schermo si possono visualizzare alcuni modelli Ferrari e Jaguar in modo da scegliere quale sound (assolutamente fedele) riprodurre nell’abitacolo, al fine di gratificare anche acusticamente il guidatore.

Come annunciato da Huang Xiuyuan, la produzione della Youxia X inizierà nello stabilimento Youxia Motors di Shangai alla fine del 2016 per poi essere commercializzata nel 2017 in un range di prezzi in Cina, compresi tra l’equivalente di 32.000 e 48.000 dollari, al netto dei circa 15.000 dollari che il Governo cinese offre come incentivo a chi acquista una vettura elettrica. Un prezzo concorrenziale alla futura Tesla Model 3, già annunciata ed in arrivo anch’essa nel 2017.

[ Paolo Pauletta ]

Print Friendly, PDF & Email