Home > Automotive > OnStar sbarca in Europa

OnStar sbarca in Europa

E così, dal 1996 ad oggi, questo servizio della General Motors che significa connettività e assistenza personale 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, 365 giorni l’anno, ha superato il miliardo di richieste da parte dei clienti

Opel-OnStar-1-Billion-Il servizio viene oramai contattato via telefono, app mobile o tramite cellulare inserito sui veicoli abbonati e questo è il frutto del primo servizio di assistenza nel settore automotive; all’epoca del lancio, quasi 19 anni fa, OnStar effettuava automaticamente una chiamata dal veicolo in caso di attivazione dell’airbag, mentre oggi è in grado di sbloccare le portiere da remoto, di inviare le indicazioni stradali direttamente al veicolo e di preparare e inviare e-mail sullo stato del mezzo.

F4 ONSTAR 8 015

Gli oltre 7 milioni di abbonati contattano OnStar ogni 2 secondi il che significa circa 5 milioni di chiamate/mese cui si aggiungono 8,8 milioni di interazioni/mese dalla app mobile: tutto ciò dimostra come, dal lancio del 1996, OnStar sia ormai diventato un servizio indispensabile e, sempre per amore della statistica, ecco che l’oltre miliardo di contatti si «splitta» in 5,5 milioni di servizi di emergenza forniti, 156 milioni di richieste dalla app mobile, oltre 3,9 milioni di interventi di Soccorso Stradale ed infine più di 390 milioni sono stati i rapporti inviati sulla Diagnostica del Veicolo.

OnStar ha creato la prima auto connessa nel 1996 e oggi resta all’avanguardia dell’innovazione grazie ai servizi offerti sui veicoli Chevrolet, Buick, GMC, Cadillac e presto Opel in tutto il mondo”, ha dichiarato Alicia Boler-Davis, senior vice-President di General Motors Global Connected Customer Experience. “La velocità a cui OnStar è arrivata a 1 miliardo di interazioni con i clienti dimostra che la domanda di connettività sui veicoli è elevata e senza dubbio il traguardo del secondo miliardo di interazioni sarà raggiunto molto più velocemente”.

Arriva in Europa

F2 ONSTAR 8 015

I tempi sono oramai maturi e quindi questo servizio di connettività e assistenza personale Opel/Vauxhall OnStar sarà lanciato in Europa nel corso del mese di agosto e la prima auto equipaggiata con OnStar sarà la prossima generazione di Opel Astra, che sarà presentata in anteprima al Salone Internazionale dell’Automobile di Francoforte (dal 17 al 27 settembre) ma il sistema si potrà ordinare anche per i modelli ADAM, Cascada, Corsa, Insignia, Meriva, Mokka e Zafira Tourer.

Opel OnStar sarà lanciato in una prima fase in 13 mercati europei, ovvero Belgio, Germania, Francia, Regno Unito, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Austria, Polonia, Portogallo, Svizzera e Spagna, che saranno seguiti da altri Paesi.

F3 ONSTAR 8 015

I clienti potranno utilizzare tutta la gamma di servizi di Opel OnStar, compreso il servizio Chiamata di emergenza 24 ore su 24, a titolo gratuito per i primi 12 mesi dalla registrazione e chi possiede uno smartphone potrà collegarsi al proprio veicolo in remoto mediante una specifica app. Inoltre, Opel OnStar affiancherà clienti e Forze dell’Ordine in caso di furto del veicolo equipaggiato con questo sistema.

Opel OnStar può inoltre inviare agli abbonati una e-mail mensile con la Diagnostica del Veicolo, contenente i dati e le informazioni più importanti relative al veicolo. Si può inoltre richiedere un check diagnostico della vettura in qualsiasi momento semplicemente premendo un tasto, garantendo così la massima tranquillità prima di partire per un lungo viaggio.

Gli abbonati europei a Opel OnStar avranno il controllo totale dei propri dati e dei servizi che riceveranno ma ovviamente, prima dell’attivazione dei servizi, dovranno accettarne termini e condizioni, Inoltre potranno scegliere se rivelare la propria posizione attuale o nasconderla premendo il tasto Privacy.

F1 ONSTAR 8 015

OnStar ha perfino aiutato a far nascere bambini e collabora con il North American Aerospace Defense Command (NORAD) per seguire Babbo Natale la sera di Natale.

Prima di essere conosciuto come OnStar, il nome originale del servizio era Project Beacon. L’obiettivo era l’integrazione della comunicazione wireless nei veicoli, anni prima dell’adozione di massa degli smartphone.

Nell’autunno del 1996, OnStar debuttò sulle Cadillac DeVille, Seville ed Eldorado. Il servizio offriva inizialmente la Notifica dell’Attivazione dell’airbag, il Centro dei servizi di sicurezza di OnStar, che è diventato la Risposta Automatica in caso di Incidente che utilizza sensori in grado di determinare la gravità di un impatto e di avvisare un operatore di emergenza OnStar per fornire l’assistenza necessaria. Oggi OnStar risponde a più di 100.000 chiamate di emergenza al mese.

[ Redazione Motori360 ]

Print Friendly, PDF & Email