Home > Automotive > 4x4 > Ottavo raduno in notturna a Faedis by GFI

Ottavo raduno in notturna a Faedis by GFI


Le previsioni, nei giorni precedenti il raduno, non promettevano nulla di buono e gli organizzatori del G.F.I. Alpe Adria optavano da subito per alcuni tagli di percorsi disegnati nei boschi e la cui pendenza non avrebbe permesso a tutti i 4×4 di inerpicarsi senza incorrere in eccessivi rischi. Comunque venivano garantiti oltre 70 km. fra sterrati, piste nei boschi, pietraie, guadi anche di un certo impegno, tutti ingredienti che rendevano questa ottava edizione del raduno sicuramente la più “tosta” finora svolta. Al via si sono presentati in 113 equipaggi, alcuni esteri provenienti da Austria e Slovenija oltre quelli che rappresentavano quasi tutte le regioni del nord-Italia. La maggior parte dei partecipanti optava, come da tradizione, per affrontare le 7 varianti impegnative che, per quanto al limite della praticabilità, venivano percorse senza creare ingorghi e senza dover ricorrere all’aiuto dell’organizzazione. Una opportuna sosta ristoro a metà percorso permetteva a tutti di tirare un po’ il fiato. Quindi si riprendeva la marcia di ritorno verso Faedis passando attraversato la zona della “polveriera” sede di varie gare di “extreme 4×4”. La conclusione del raduno si aveva nella grande sagra del “Green Volley” con il ritiro della foto ricordo e la cena. A manifestazione conclusa, molti partecipanti si adoperavano con i propri 4×4 a trarre d’impaccio alcune autovetture che avevano parcheggiato nei prati circostanti la sagra trasformativi, causa la pioggia, in vere e proprie risaie.

Print Friendly, PDF & Email