Home > Automotive > Evora per i Carabinieri

Evora per i Carabinieri

Lotus Cars ha messo a disposizione dell’Arma dei Carabinieri due speciali Lotus Evora S attrezzate per svolgere in tempi rapidi speciali interventi di assistenza e d’interesse sociale.

Per i servizi di trasporto organi e sangue o, comunque, connessi con esigenze di soccorso in cui è richiesto l’impiego di un veicolo agile e veloce, anche i Carabinieri, come Scotland Yard, utilizzeranno la Lotus Evora S. Il simbolico passaggio di consegne tra la Lotus Group e l’Arma si è tenuto nella mattinata nel corso di una breve cerimonia presso la sede del Comando Generale dei Carabinieri. Le due coupè inglesi sono equipaggiate con avanzati sistemi di segnalazione d’emergenza della Cita Seconda Srl, l’innovativo apparato di bordo per il controllo del territorio E.V.A. (Enhanced Vehicle Automation) della “Intellitronika Srl, la radio bibanda (gamma 400 e tetra) di ultima generazione VS3000, un moderno defibrillatore e speciali unità portatili di raffreddamento per il trasporto di organi e sangue.

Nei due anni durante i quali l’Arma dei Carabinieri avrà gratuitamente a disposizione le Evora S, Lotus Cars si farà carico della manutenzione attraverso i suoi concessionari italiani.  «Le due Evora S, che Lotus mette oggi a disposizione dei Carabinieri, sono veicoli ad alto contenuto tecnologico, che coniugano le più recenti esperienze dell’Arma e della Casa inglese» ha sottolineato il colonnello Marco Minicucci. «Non tutti i carabinieri potranno mettersi alla loro guida. Abbiamo, infatti, selezionato allo scopo alcuni militari, i quali hanno partecipato a specifici corsi di addestramento offerti dalla Lotus presso la loro pista di Hethel, in Inghilterra, per apprendere come sfruttare appieno le speciali caratteristiche e il potenziale prestazionale di queste vetture». «Siamo davvero orgogliosi di avere l’opportunità di collaborare con un’organizzazione prestigiosa e altamente professionale come l’Arma dei Carabinieri» ha detto Dany Bahar, Amministratore Delegato di Group Lotus. «Per un costruttore britannico di dimensioni relativamente piccole come Lotus, questa cosa è motivo di particolare onore, visto che in Italia ci sono marche ricche di fascino che costruiscono grandi automobili granturismo. Le impressioni che abbiamo raccolto durante le prove effettuate dai Carabinieri con la Evora S sul nostro circuito di prova nel Norfolk sono state molto positive. Della nostra coupè sono state apprezzate in modo particolare la reattività e il piacere della guida. Penso che gli equipaggi di Roma e di Milano che avranno a disposizione le Evora S saranno molto soddisfatti delle nostre vetture».

Presentata al Salone di Parigi del 2010, la nuova Lotus Evora S è una coupè a 2 posti (disponibile anche in versione 2+2) realizzata sulla base di uno speciale telaio monoscocca in estrusioni di alluminio incollati con resina epossidica e dotata di una leggera carrozzeria in composit. Il motore posteriore-centrale è un 6 cilindri a V di 3,5 litri sovralimentato con distribuzione bialbero a 24 valvole che sviluppa 350 CV. Le prestazioni sono di altissimo livello: accelerazione da 0 a 100 km/ h in 4’8 secondi, velocità massima di 277 km/h, consumo di carburante 10,2 litri ogni 100 chilometri (ciclo misto) ed emissioni CO2 di appena 239 g/km .

Print Friendly, PDF & Email