Home > Automotive > Attualità > Con Citroën in pista, non ce n’è per nessuno

Con Citroën in pista, non ce n’è per nessuno

Alla seconda prova del WTCC di Marrakech, la Casa del double chevron fa cinquina storica e tripletta nella prima e seconda gara…

Circuit Moulay El Hassan, terza e la quarta manche del Campionato del Mondo FIA WTCC 2015: lotta al limite in famiglia, ma senza fratricidi!

F3 MARR 4 015

Prima corsa: scatta dalla seconda fila Ma Qing Hua che con una partenza spettacolare supera Mehdi Bennani e affianca all’esterno, all’ingresso della prima curva, José María López. Le due Elysée WTCC Citroën affrontano appaiate la prima staccata ma l’Argentino all’interno conserva il vantaggio mentre Sébastien Loeb conquista la terza posizione ed Yvan Muller guadagna terreno evitando il tamponamento a catena verificatosi alla prima curva dopo il passaggio dei primi.

Le quattro Citroën di testa distanziano il gruppo d’inseguitori ma la situazione è tutt’altro che fluida poiché Ma Qing Hua e Bennani attaccano ripetutamente, ma senza successo, l’uno López e l’altro Loeb peraltro non favorito da un paraurti danneggiato durante un incontro ravvicinato con il suo diretto avversario.

Nel gruppo di inseguitori, il quattro volte Campione del Mondo Yvan Muller – bloccato tra Tiago Monteiro e Gabriele Tarquini – riesce alla fine a superare Monteiro e guadagna il quinto posto.

Bandiera a scacchi: le cinque Citroën C-Elysée WTCC di López, Ma, Loeb, Bennani, Muller, tagliano nell’ordine il traguardo realizzando una cinquina storica per il Marchio.

F4 MARR 4 015

Seconda corsa: le auto riprendono posto, i primi a posizioni invertite, sulla griglia di partenza e questa volta Yvan Muller, in pole position, affronta la prima curva in testa, seguito da Sébastien Loeb. Come sempre accade in questo tipo di gare, grande bagarre per gli inseguitori al primo giro: dietro a Muller e Loeb, seguono Chilton, Valente, López, Ma e Bennani.

Molto vicini, Yvan Muller e Sébastien Loeb combattono aspramente ma correttamente mentre dietro di loro, giro dopo giro, Valente e Chilton soccombono agli assalti di José María López, che conquista così terza posizione. Diversa sorte per Ma Qing Hua che dopo una risalita sino al quinto posto, sbaglia e va a muro; l’errore gli costa caro poiché, pur riuscendo a ripartire, chiudeva fuori dalla zona punti.

Con un nuovo en plein per i Campionati del Mondo Piloti e Costruttori, Yvan Muller, Sébastien Loeb e José María López monopolizzavano il podio della seconda gara.

F5 MARR 4 015

Le dichiarazioni

Yves Matton (Direttore di Citroën Racing): “I nostri piloti hanno scritto una nuova pagina della storia sportiva di Citroën, con una cinquina che dimostra l’affidabilità e l’eccellente livello delle prestazioni di C-Elysée WTCC, ma anche quanto sia unito il nostro team di piloti. Pechito e Yvan sono riusciti a tradurre alla perfezione i risultati delle qualificazioni in vittorie in gara, e Seb prova di essere migliorato ancora con due podi. Buona corsa anche per Qin Hua, ed è bello vedere quello che riesce a fare. Bravo anche a Mehdi Bennani, che ha brillato davanti al suo pubblico, vincendo il trofeo per i piloti privati”.

José María López: “Grazie a tutta la squadra per questo fantastico weekend. Alla partenza della gara 1 ho dovuto difendermi da Ma. Era molto vicino, quindi ho attaccato per aprirmi un piccolo margine. Di solito sono tranquillo dopo aver vinto la prima gara, ma questa volta ero ansioso perché non volevo perdere troppi punti con Yvan e Seb. Ho fatto una buona partenza e ho evitato l’incidente della prima curva, poi ho guadagnato posizioni su posizioni, fino al podio. È un risultato abbastanza inatteso ma ottimo per il Campionato”.

Yvan Muller: “Ho fatto una buona partenza in gara 1. Sono stato prudente nella prima curva perché non volevo rovinare l’auto e compromettere la seconda manche. Chiudere in quinta posizione partendo così lontano sulla griglia è una soddisfazione. La gara 2 non è stata meno complicata. Ho dovuto attaccare dall’inizio alla fine perché Seb non cedeva di un passo. Anche se ero in testa, dovevo sempre controllare la temperatura dei freni. Sono davvero felice di tornare a vincere. Era passato troppo tempo dall’ultima volta”.

Ma Qing Hua: “Sono soddisfatto del secondo posto. Volevo battere Pechito e ci ho provato dall’inizio, quando la distanza era ancora ridotta. Ma avevamo un ritmo simile e non è stato facile. In gara 2 stavo andando bene ma i freni si sono riscaldati mentre ero all’inseguimento. Ho commesso un errore e ho urtato un muro ma sono riuscito a continuare e a chiudere la gara”.

Sébastien Loeb: “Dopo qualificazioni frustranti, le gare sono andate bene. Siamo riusciti a migliorare la regolazione dell’auto e i risultati si sono visti. In gara 1 ho fatto una partenza fantastica e mi sono ritrovato direttamente in terza posizione. Mehdi mi tallonava e ho dovuto difendermi per tutta la corsa. Ho cercato per tutto il tempo di fare pressione a Yvan che era davanti a me ma superare un quattro volte Campione del Mondo che ha la tua stessa auto è una missione quasi impossibile”.

 [ Redazione Motori360 ]

CLASSIFICA GARA 1

1. José María López (Citroën C-Elysée WTCC)

2. Ma Qing Hua (Citroën C-Elysée WTCC)

3. Sébastien Loeb (Citroën C-Elysée WTCC)

4. Mehdi Bennani (Citroën C-Elysée WTCC)

5. Yvan Muller (Citroën C-Elysée WTCC)

MT : José María López in 1’43’’847

 

CLASSIFICA GARA 2

1. Yvan Muller (Citroën C-Elysée WTCC)

2. Sébastien Loeb (Citroën C-Elysée WTCC)

3. José María López (Citroën C-Elysée WTCC)

4. Tom Chilton (Chevrolet RML Cruze TC1)

5. Hugo Valente (Chevrolet RML Cruze TC1)

MT : José María López in 1’43’’480

 

CAMPIONATO DEL MONDO PILOTI

1. José María López 93 punti

2. Sébastien Loeb 76 punti

3. Yvan Muller 57 punti

4. Ma Qing Hua 37 punti

5. Tiago Monteiro 36 punti

6. Gabriele Tarquini 34 punti

7. Mehdi Bennani 28 punti

Print Friendly, PDF & Email