Home > Automotive > Il ContiForceContact supera l’esame Nuerburgring

Il ContiForceContact supera l’esame Nuerburgring

Con il terzo posto di classe della Golf Tdi di Bergamaschi-“Schorle”- Wartenberg-Schroeder il nuovo Continental ContiForceContact ha superato l’esame della 24 Ore del Nuerburgring, la più massacrante gara di durata in pista per vetture turismo e granturismo.

Il ContiForceContact infatti è un pneumatico nato per il tuning, per i track-day amatoriali, per quegli eventi in pista che radunano migliaia di appassionati di auto elaborate che così hanno l’occasione di sfogarsi in circuito senza incorrere nelle penalità del codice della strada, in condizioni di sicurezza decisamente superiori che non sui percorsi aperti al traffico. Non si tratta quindi di un pneumatico da competizione: è infatti dotato di un battistrada profilato a stampo e reca sul fianco le marcature di omologazione per la circolazione su strada.
I tecnici di Continental hanno voluto sottoporre il ContiForceContact al test più severo, quello della gara di durata sull’arco delle 24 ore, per avere il risultato più probante della pista. Il Nuerburgring “classico” è un circuito di quasi 26 chilometri, con 86 curve ed una serie incredibile di dossi e saliscendi lungo tre colline nella regione tedesca dell’Eifel, con condizioni meteorologiche che cambiano chilometro dopo chilometro. In queste situazioni i pneumatici sono sottoposti agli stress più estremi, tanto è vero che le Case usano spesso il circuito per la messa a punto definitiva delle coperture stradali più performanti.
“Siamo più che soddisfatti del risultato dei ContiForceContact utilizzati su entrambe le vetture in gara” afferma il Dr. Burkhard Wies, capo della Ricerca & Sviluppo pneumatici vettura di Continental. “Nel confronto con gli slick da competizione utilizzati dalle altre vetture, i ContiForceContact hanno avuto il vantaggio di garantire performances ad alto livello sia sull’asciutto che sul bagnato che in condizioni di misto-umido, risultando estremamente versatili tanto da evitare ai nostri piloti continue soste ai box ogni volta che la situazione meteorologica si modificava. In tal modo è stato possibile scalare alcune posizioni di classifica. Inoltre la tenuta alla distanza del ContiForceContact è stata eccezionale, garantendo fino a 6 ore di pilotaggio consecutive sulla vettura più piccola”. Le auto Continental in gara erano infatti due: oltre alla già citata Golf su cui ha preso posto il responsabile PR di Continental Italia Alberto Bergamaschi, la 24 Ore del Nuerburgring edizione 2011 ha visto l’esordio assoluto della Artega GT, una granturismo da 300 cavalli, che ha concluso in 70° posizione su 208 partiti. In tal modo il test del ContiForceContact ha abbracciato le differenti tipologie di meccanica a 360 gradi: da una parte una comune berlina a trazione anteriore diesel da 240 cavalli, dall’altra una più potente biposto a trazione posteriore a benzina. In entrambi i casi il risultato è stato più che lusinghiero. Ora a breve i ContiForceContact saranno disponibili sul mercato per gli appassionati delle auto sportive ed elaborate.
Con un fatturato di 26 miliardi di euro riferito al 2010, il Gruppo Continental è uno dei primi fornitori dell’industria automobilistica nel mondo. Come produttore di pneumatici, sistemi frenanti, sistemi e componenti per motore e telaio, strumentazione, soluzioni per informazione ed elettronica di bordo e parti tecniche in elastomeri, Continental offre un cospicuo contributo alla sicurezza nella guida e alla protezione globale dell’ambiente. Continental è inoltre un partner competente nel campo della comunicazione in rete per autoveicoli. Il Gruppo Continental occupa attualmente circa 155.000 dipendenti in 45 Paesi.
Continental è il leader di mercato in Europa per pneumatici autovettura e trasporto leggero. Più del 30 percento delle nuove automobili europee escono dalla fabbrica equipaggiate in origine con pneumatici Continental.
La divisione Pneumatici Vettura e Trasporto Leggero progetta e produce pneumatici per autovettura -dalla compatta alla supersportiva-, per 4X4, per van e veicoli commerciali leggeri. La produzione si differenzia nei brand Continental, Uniroyal (con esclusione dei Paesi NAFTA e di Colombia e Perù), Semperit, Barum, General Tire, Viking, Gislaved, Mabor, Matador, Euzkadi, Sime Tyres e, limitatamente a Malesia, Singapore e Brunei, Dunlop. La divisione Pneumatici Vettura e Trasporto Leggero include anche il business Due Ruote (pneumatici per motocicli e biciclette) e società commerciali con oltre 2.200 aziende specializzate nel settore pneumatici e franchising in 13 Paesi.

Print Friendly, PDF & Email