Home > Automotive > Attualità > ASI Moto Show 2015: iniziato il countdown!

ASI Moto Show 2015: iniziato il countdown!

Dall’8 al 10 maggio oltre 500 moto, circa 10.000 appassionati e tanti piloti, anche del calibro di Phil Read, Jim Redman e Freddie Spencer, sono attesi a Varano de’ Melegari per l’edizione numero 14 della famosa kermesse

F 1 ASI 015

Ancora una volta la storia della motocicletta sarà in pista in una kermesse che vedrà armonicamente convivere le più anziane «ancetre» dei primi anni del secolo scorso con le moto «gran prix» dell’inizio degli anni ’90.

È questo il fascino dei vari ASI Moto Show giunti, con il prossimo, alla quattordicesima edizione che occuperà pacificamente l’Autodromo Riccardo Paletti nei suoi 30.000 mq dei paddock, nei 21 box coperti e nell’ampia area espositiva coperta dove troveranno posto, oltre ai mezzi dei partecipanti, anche apposite aree tematiche dedicate a motociclette di particolare valore storico, fotografie, oggetti e curiosità legate a questo mondo.

F2 ASI 015

Molti sono i piloti che hanno già aderito e fra questi il 7 volte iridato Phil Read e il 6 volte Campione del Mondo Jim Redman, per la prima volta a Varano. Attesissimo Freddie Spencer, che festeggia quest’anno i trent’anni dalla formidabile doppietta mondiale nelle classi 250 e 500. Tre mondiali ciascuno anche per Pier Paolo Bianchi ed Eugenio Lazzarini, specialisti nelle piccole cilindrate e che torneranno in pista con la Morbidelli e la Piovaticci 125. Con loro i Campioni della montagna Pier Carlo e Vincenzo Borri, Pietro Giugler, Mario Scalinci e tanti altri la cui partecipazione è in via di definizione. 

Gli eventi

Le sfilate in pista avranno per protagoniste a tema la produzione motociclistica della DEMM con una sfilata dei modelli più significativi come neppure mancherà la tradizionale «sfilata arancione», colore per definizione delle Laverda, una delle più famose marche italiane negli anni ’70 e ’80.

F 3 ASI 015

Gli anni ’90 saranno invece celebrati con una sfilata delle più famose «125 Sport Production» di quegli anni come le Cagiva Mito, Aprilia Replica e Honda NSR 125.

In fase di definizione anche l’esposizione di una serie di moto spagnole di particolare interesse storico. Nei box sarà possibile ammirare anche una eccezionale selezione di motociclette proveniente da un folto gruppo di collezionisti tedeschi e le nostre favolose MV Agusta, portate a Varano dalla Scuderia Elli, che simbolicamente si sfideranno in pista con le Benelli quattro cilindri.

Per la grande «Sfilata dei Campioni», che come sempre chiuderà ASI Moto Show, sono previsti una quarantina di partecipanti. 

Registri storici e Club

Come sempre il Registro Storico Benelli sarà tra i protagonisti nei paddock, con l’esposizione oltre che delle Benelli e Motobi anche di altre moto artigianali realizzate a Pesaro; Benelli 250, 350 e 500 GP, e poi Morbidelli, Sanvenero, Piovaticci e Parisienne, nomi non dimenticati, protagonisti dei Gran Premi degli anni ’70 e ’80.

Il Registro Storico Italiano Rudge e Python Special scenderà a Varano con un imponente schieramento della produzione Rudge dal 1912 al 1939 attraverso i modelli più rappresentativi, incluse le famose TT replica, portati anche da numerosi Club Rudge europei; sarà interessante anche l’esposizione delle moto italiane che hanno utilizzato motori Rudge Python nel corso della quale sarà presentato l’attesissimo motore Rudge a 8 valvole in testa da 1.000 cc, unico esemplare di cui si conosca esistenza. Presente anche il campione inglese Mervin Stratford. Non mancheranno all’appello i Registri Storici Aermacchi Harley-Davidson e Gilera mentre stanno arrivando le adesioni dei Club ASI: ci sarà il CAMER di Reggio Emilia e la Scuderia Trentina Storica cui si sommeranno tanti altri ancora.

Come sempre, l’ingresso per il pubblico sarà gratuito in tutti i tre giorni. Gli appassionati sono avvertiti!

[ Giovanni Notaro ]

 

 

Print Friendly, PDF & Email