Home > Automotive > Auto > Brabus 850 6.0 Biturbo Coupé

Brabus 850 6.0 Biturbo Coupé

World Première al Salone di Ginevra per questa potente coupé da 850 cavalli che deriva dalla Mercedes-AMG C63

01 Brabus 850

Le auto di Brabus stupiscono sempre per la loro potenza ed elegante rifinitura, certo non sono alla portata di tutti, ma per chi non si accontenta di una Mercedes «normale», andare nella cittadina di Bottrop è una scelta obbligata. Questa potente coupé deriva dalla Mercedes-AMG C63 che ha un motore V8twin-turbo da 5.461 cc e 585 cv. L’intervento di Brabus parte dalla sostituzione dei cilindri per portare la cilindrata a 5.912 cc, l’adozione di 2 speciali turbine con un compressore maggiorato e collettori di scarico in titanio collegati ad un impianto di scarico in acciaio inox da 75 mm di diametro. Altre modifiche riguardano il filtro dell’aria di maggiori dimensioni e da una diversa mappatura della centralina.

02 Brabus 850

Il risultato è una potenza di 850 cv a 5400 g/minuto, 100 cv in meno rispetto alla vettura di serie, ma con una coppia massima di 1.450 Nm contro i 900 Nm della AMG C63. Questo valore è tuttavia limitato elettronicamente a 1.150 Nm per garantire una maggiore durata di tutto il gruppo propulsore. Il cambio automatico a 7 rapporti SPEEDSHIFT trasmette la coppia motrice alla trazione integrale 4Matic, ma è disponibile anche la versione con la sola trazione posteriore. La velocità massima della Brabus 850 6.0 Coupé è autolimitata a 350 km/h e percorre lo 0-100 in 3,5 secondi e lo 0-200 in 9,4.

L’eleganza sportiva della AMG C63 non è stata appesantita con appendici spesso inutili, la personalizzazione si è limita ad alcuni profili in carbonio che incorniciano le prese d’aria e lo spoiler anteriori, i diffusori e l’estrattore sotto scocca posteriori. Unico segno identificativo evidente è il badge «B» del costruttore tedesco al posto della Stella a tre punte, sulla mascherina anteriore.

L’eleganza interna non ha limiti di personalizzazione e in questo esemplare rivolto principalmente ai mercati del Medio Oriente si nota l’opulenza delle rifiniture, in particolare dei sedili in pelle black Mastik, vere accoglienti poltrone moderatamente avvolgenti e, come nella vettura di serie, regolabili elettricamente con un comando posto sulla portiera.

Nella vettura esposta a Ginevra, alcuni particolari nell’abitacolo hanno una finitura color «oro opaco» in perfetto abbinamento con i cerchi Brabus Monoblock F cross-spoke da 21” nel colore Shadow Gold Chrome con pneumatici 255/35 ZR davanti e 295/30 ZR dietro; in alternativa sono disponibili cerchi Platinum Edition nelle misure da 18” a 22”.

Il consumo dichiarato medio combinato è di 10,1 l/100 km che sale a 13,8 l/100 km in città, con un valore di emissioni di CO2 di 237 g/km. Volete sapere il prezzo di questa 850 6.0 Coupé? Come per ogni altra Brabus la risposta è la stessa: «Se lo chiedi vuol dire che non te la puoi permettere».

[ Paolo Pauletta ]

Print Friendly, PDF & Email