Home > Automotive > Auto > Nuova Honda Jazz

Nuova Honda Jazz

Sarà in mostra alla rassegna ginevrina, completamente rinnovata, la terza generazione della funzionale giapponesina, che debutterà ufficialmente sul mercato la prossima estate

ap. nuova jazz

Rimodernizzato il corpo vettura – ora più lungo di 95 mm – che pur restando fedele all’archetipo «Jazz» se ne distingue per lo stile moderno dotato ed il nuovo frontale a forma di X che è stato così adeguato al family feeling della gamma Honda 2015 in particolare nella zona della griglia e dei gruppi ottici.

L’utilizzo della nuova e intelligente piattaforma globale per il segmento B (condivisa con il nuovo HR-V) consente alla Jazz di disporre di uno spazio interno ai vertici della categoria interni la cui versatilità viene ulteriormente aumentata dal sistema «Sedili Magici» grazie alle diverse configurazioni dei sedili per il trasporto di passeggeri e bagagli.

Il passo maggiorato di 30 mm offre a tutti i passeggeri uno spazio unico nella categoria e questo grazie anche al trasferimento del serbatoio di carburante da sotto i sedili posteriori al di sotto di quelli anteriori permettendo così di alloggiare l’innovativo sistema Magic Seats® di Honda; stessa attenzione anche per il vano bagagli: la maggiore capacità di carico è ora di 354 e 884 litri con i sedili posteriori (frazionabili a 60:40) in uso oppure abbassati. Inoltre quattro cinture impediscono la «libera circolazione» dei colli trasportati garantendo così maggiore silenziosità e sicurezza.

Le ampie superfici vetrate garantiscono un’ottima luminosità interna mentre gli interni sono caratterizzati dall’utilizzo di materiali di ottima qualità, da inserti sofisticati, dal cruscotto in colore nero con rivestimenti morbidi al tatto e da un’elegante tappezzeria con rivestimenti dai lucidi accenti cromati.

08 Honda Jazz

I comandi al volante facilitano l’accesso alle funzioni più comuni consentendo al conducente di passare da un’informazione all’altra sullo schermo centrale della console costituito, a seconda della versione, da un display LCD multi-informazioni da 5″ o da touch screen con sistema di infotainment Honda Connect da 7″.  L’interfaccia del sistema Honda Connect utilizza le funzioni di scorrimento, zoom e tocco tipiche degli smartphone e grazie al sistema operativo Android, offre un semplice e rapido accesso ai servizi Internet ed è inoltre in grado di sincronizzarsi con smartphone e altri dispositivi multimediali mediante MirrorLink, WiFi, Bluetooth, HDMI e USB.

part. nuova jazz

Inoltre il touch screen Honda Connect visualizza informazioni sul veicolo come il contachilometri parziale, i consumi ed il tempo di percorrenza e permette l’installazione di altre applicazioni scaricabili da Honda App Centre, ideato per consentire ai proprietari di personalizzare l’esperienza di infotainment; è inoltre disponibile il sistema di navigazione Garmin integrato.

Le qualità dinamiche: l’auto, grazie alla nuova piattaforma globale per il segmento B, è più leggera e maggiormente rigida rispetto ai modelli precedenti e vanta un assetto (ammortizzatori McPherson anteriori, barra di torsione ad H sul retro, nuova geometria delle sospensioni anteriori, nuovo servo-sterzo elettrico) caratterizzato da migliori stabilità di guida e qualità di vita a bordo.  Al lancio, la Jazz avrà un motore i-VTEC da 1,3 litri da 102 cv a 6.000 giri/min con un nuovo cambio manuale a sei rapporti (prima a 5) oppure una trasmissione semi-automatica CVT.

nuova jazz post.

La sicurezza: disponibile come optional sulla versione base, e di serie sulle altre versioni, il Sistema Avanzato di Assistenza alla Guida (ADAS) con Intelligent Speed Assist (impostazione intelligente della velocità), Forward Collision Warning (avviso di collisione frontale), Lane Departure Warning (avviso di abbandono della corsia), Traffic Sign Recognition (riconoscimento dei segnali stradali) e High-beam Support System (sistema di regolazione automatica degli abbaglianti). Importante anche sapere che il sistema Honda City-Brake Active per la frenata d’emergenza verrà installato di serie su tutte le Jazz.

Sul fronte della sicurezza passiva assume grande importanza la struttura del telaio «Advanced Compatibility Engineering™» che, grazie ad una rete di elementi strutturali collegati, distribuisce l’energia d’urto in modo più uniforme su tutta la parte anteriore del veicolo, riducendo così le forze trasferite all’abitacolo; tale struttura contribuisce inoltre a minimizzare le probabilità che la parte anteriore del veicolo si ritrovi sotto o sopra l’eventuale ostacolo, evento che può verificarsi in caso di collisioni frontali o ad angolo con un veicolo più grande o più piccolo.

[ Giovanni Notaro ]

 

Print Friendly, PDF & Email