Home > Automotive > Auto > Quant F, prestazionale ed ecologica

Quant F, prestazionale ed ecologica

La limousine elettrica più veloce del mondo ritorna a Ginevra ulteriormente migliorata e ancora più intrigante: 4 motori elettrici, 1.090 cavalli, 0-100 in 2,8 secondi, velocità max 380 km/h 

Al Salone di Ginevra dello scorso anno avevamo visto una bella vettura elettrica dalla linea futurista che portava il nome Quant. Probabilmente pochi hanno creduto che quel concept potesse avere un seguito, invece tra pochi giorni al Salone di Ginevra si ripresenta con una tecnologia ancora più evoluta. Ad un primo sguardo sembra uguale al modello del 2014 e per evitare confusione debutta con una livrea metallizzata color Rosso Magenta anziché Chrystal Lake Blue.

Guardandola più attentamente si notano anche i cerchi in lega di nuovo disegno, gli specchi retrovisori esterni più grandi e uno spoiler posteriore a 2 stadi che fuoriesce automaticamente quando si raggiungono gli 80 km/h, ma anche i gruppi ottici denominati QUANTeYES, con la loro parvenza di occhio con le pupille conferiscono al frontale una forte personalità. La linea fluida e aerodinamica maschera la sua lunghezza che è di 5.258 mm, più di una Mercedes Classe S, ma con queste dimensioni risulta molto interessante l’abitabilità offerta ai 4 passeggeri, sia per quanto riguarda l’accesso nell’abitacolo, attraverso le ampie porte ad ala di gabbiano incernierate sul tetto, che per il comfort offerto dai 4 sedili sportivi indipendenti.

Se questo è l’aspetto estetico, è la tecnologia il punto forte della Quant F che ne fa una vettura molto potente e veloce, ma soprattutto ecologica essendo a propulsione elettrica. Per la prima volta un motore elettrico di una autovettura non è alimentato dal solito pacco batterie agli ioni di litio o con l’innovativo idrogeno, l’energia viene generata per mezzo dell’unione di 2 fluidi ionici né infiammabili né tossici, uno con carica positiva (+) e l’altro con carica negativa (-), stoccati separatamente in 2 serbatoi da 250 litri.

Questo sistema è stato sviluppato e prodotto dalla «nanoFlowcell AG» che ha il suo centro ricerche a Vaduz nel Liechtenstein, mentre nel laboratorio di Zurigo il Presidente della società Nunzio La Vecchia insieme ai suoi tecnici e con la partnership di Bosch Engineering hanno sviluppato questo innovativo sistema che genera 2.000 Ah.

Prestazioni superiori alle supercar

Rispetto alla Quant E dello scorso anno, la nuova Quant F con una tensione nominale di 735 volt eroga 801,69 kW che corrispondono a 1.090 cavalli! Attraverso un nuovo cambio automatico a 2 velocità, questa potenza viene distribuita ai 4 motori elettrici, uno per ruota, e consente di raggiungere una velocità di 380 km/h e percorrere lo 0-100 in 2,8 secondi.

06

Questo sistema di trazione integrale rimane attivo per le partenze e alle basse velocità per evitare pericolose imbardate di potenza, a velocità più elevata si disinnesta automaticamente e la coppia motrice viene trasferita solo alle ruote posteriori.

Un altro dato che contribuisce a rendere unica la Quant F è la sua autonomia di 800 km, il 30% in più rispetto al modello precedente, naturalmente ad emissioni Zero.

Nel mese di luglio 2014 la Quant E ha ottenuto dal TÜV tedesco l’omologazione per circolare su strada, ora è la volta della Quant F e per ottenere l’indispensabile «Carta di Circolazione», il Presidente Nunzio La vecchia deve rassegnarsi a sacrificare alcuni modelli per effettuare gli indispensabili crash test da effettuare in Germania e negli Stati Uniti. A tal proposito ha dichiarato: “L’idea di distruggere una vettura così affascinante in un crash test mi fa davvero male”.

[ Paolo Pauletta ]

Print Friendly, PDF & Email