Home > Automotive > Attualità > Torino: Salone dell’auto e Gran Premio del Valentino

Torino: Salone dell’auto e Gran Premio del Valentino

A giugno una kermesse motoristica proprio nell’anno della nomination a Capitale europea dello Sport!

F1 GP VALTO

Dall’11 al 14 giugno prossimi a Torino l’auto, corpo ed anima di quella che un tempo era la Capitale dell’automobile e che ospitava grandi nomi del design italiano, in parte ancora oggi fortunatamente operativi, ritroverà la sua centralità non in un salone nel senso classico della parola, ma in un’esposizione all’aperto di modelli di ieri e di oggi (i più preziosi dei quali comunque ospitati nel Padiglione Uno del Lingotto Fiere, proprietà GL Events).

La manifestazione avrà la sua dinamica conclusione nel «Gran Premio del Valentino», ovviamente non una competizione come quella che animava le strade del parco ma una sfilata delle più significative e particolari auto di oggi che accompagnano auto d’epoca da corsa e non.

Il Parco come Goodwood?

Il Parco ospiterà novità ed ultimi modelli di Case di tutto il mondo, esposti sulle pedane che verranno situate lungo i viali del Parco, quei viali che dal1935 al 1955, hanno visto disputarsi il Gran Premio del Valentino di Formula A (la futura Formula 1) con vetture quali Ferrari, Maserati, Alfa Romeo,Fiat, Talbot, BRM, Simca Gordini, Osca e Lancia – tanto per citare i marchi più famosi – pilotate da «gente» come Nuvolari, Fangio, Ascari, Varzi, Farina, Dusio, Bonetto, Chiron, Cortese, Villoresi, Taruffi e Moss; piloti ed auto che hanno scritto la storia dell’automobilismo sportivo.

Dalle 10.00 del mattino alle 24.00, per quattro giorni, il Parco del Valentino tornerà così ad attirare l’attenzione sia degli appassionati che dei curiosi che lungo i viali potranno aggirarsi tra le vetture di oggi, circa un centinaio, ma anche tra le vetture sportive e non di ieri, quasi mille auto di collezionisti, club, privati tutte disposte come in una «corsia box» che si animerà allo «start your engine» della domenica mattina con i piloti molti dei quali già lì dal sabato pomeriggio.

F5 GP VALTO

E il parco, come Goodwood o Pebble Beach, sarà una cornice elegante e suggestiva per un evento che ricalca quanto da anni si vede oltre-Manica ed Oltre-Oceano ed offrirà agli appassionati di vetture da competizione d’antan un colpo d’occhio difficilmente ripetibile: per la prima volta sarà infatti possibile trovare riunite molte delle vetture rally vincitrici di almeno un titolo mondiale, dalla Lancia Stratos alla Fiat 131, dall’Opel Ascona alla Ford, dalla Lancia Delta all’Audi ed ancora Peugeot, Subaru, Mitsubishi, Citroën ecc. e, rallies a parte, saranno presenti anche le protagoniste dei Campionati Turismo, Gran Turismo, Endurance e Monomarca per finire con alcune monoposto di F.1.

La sfilata

Domenica 14 l’esposizione da statica si trasformerà in un grande e dinamico show che la avvicinerà un po’ di più a Goodwood: lo show si metterà infatti in moto e le auto «normali» daranno vita al Gran Premio Parco Valentino, una passerella di 18 km di strade chiuse alla viabilità ordinaria, che dal Parco porterà i partecipanti sino alla Reggia di Venaria.

Più breve il percorso delle vetture più delicate che ad un certo punto si staccheranno dal corteo per «parcheggiarsi» nella centralissima piazza San Carlo.

La sfilata si aprirà, secondo il programma reso noto dagli Organizzatori (*), alle 10.00 di domenica 14 giugno con la sfilata della Lancia D-50, vincitrice dell’ultimo Gran Premio del Valentino 1955, proseguirà con il passaggio, mediamente ogni 5 minuti, con i modelli di ciascuno dei 36 Marchi presenti (10 italiani e 26 esteri), per concludersi alle ore 12.00 con la parata auto da competizione (Formula 1, Rally, GT series, Sport Prototipi).

Qualche nome fra i partecipanti

Fra i tanti espositori presenti, Pininfarina ha aderito sin dall’inizio e, festeggiando con l’occasione i suoi 85 anni, porterà, e farà sfilare, le 85 vetture che ne hanno segnato la storia e che rappresentano una delle migliori testimonianze del design italiano e del «made in Italy».

Altre presenze importanti saranno quelle di Umberto Palermo (titolare della UP Design di Moncalieri e delle Officine Umberto Palermo di Rivoli, con una concept car, la «Mole», il cui nome è più che appropriato per la circostanza…), di Riccardo Balbo che dallo IED Torino porterà cinque concept car: Cambiano, Porsche Moncenisio, Lucrezia, XAM 2.0 e Gloria per Alfa Romeo.

Ed infine il pubblico, che rimane sempre nel bene e nel male (tifosi olandesi Vi fischiano le orecchie?) il vero protagonista di ogni manifestazione e l’unico veramente in grado di decretarne il successo; se le previsioni degli organizzatori saranno rispettate, saranno circa 300.000 le persone presenti incentivate da una parte dalla decisione del Comitato organizzatore e della Città di Torino, di non far pagare alcun biglietto d’ingresso e dall’altra dal lunghissimo orario di apertura dalle 10.00 alle 24.00, orario prolungato grazie alla particolare retroilluminazione dei palchi espositivi. 

Andrea Levy, Presidente del Comitato Organizzatore, su Salone e Gran Premio

Andrea Levy Presidente del Comitato Organizzatore del Parco Valentino

Andrea Levy Presidente del Comitato Organizzatore del Parco Valentino

Il Salone dell’Auto&Gran Premio del Valentino sarà il più importante evento automobilistico in Italia anche perché prevediamo di mettere a confronto i rappresentanti dei principali brands mondiali come pure i responsabili del motor sport

Dopo un anno e mezzo di lavoro preparatorio, ne stiamo ora raccogliendo i frutti che confermano come fosse corretta la nostra idea di realizzare un evento, il primo speriamo di una lunga serie, dedicato alla passione per l’auto e allo sport con un format per noi veramente nuovo“.

“Sarà un festival motoristico in grado di trasmettere l’entusiasmo, che riavvicinerà il grande pubblico alle automobili, che riporterà le auto sportive nell’immaginario delle persone, trasportate dal fervore dei collezionisti e dalla creatività di chi oggi è qui con noi”.

“Parco Valentino non contempla alcuno sponsor automobilistico e ogni Casa avrà a disposizione i medesimi spazi espositivi. Prenderemo l’auto, la toglieremo dalle imponenti scenografie cui il pubblico è abituato e la riporteremo protagonista, innalzata su podi, immersa nella cornice che offre il Parco del Valentino”.

Non resta che attendere maggio e godersi questa grande kermesse.

[ Giovanni Notaro ]

 

AP GP VALTO

 

http://www.parcovalentino.com/it/tributi/gran-premio-automobile-ferrari-porsche-lamborghini-maserati-alfa-romeo-fiat.html

Print Friendly, PDF & Email