Home > Automotive > Auto > Honda Pilot 2016, il SUV di medie dimensioni

Honda Pilot 2016, il SUV di medie dimensioni

Debutto mondiale all’Auto show di Chicago per questa terza versione del Pilot che verrà commercializzato dalla prossima estate

01

Presentando il Pilot Model Year 2016, il vice-Presidente di American Honda Motor Co. Jeff Conrad ha dichiarato: Con un look che marca fortemente la funzionalità, il Pilot 2016 fissa un nuovo punto di riferimento nella classe dei SUV di medie dimensioni, con una combinazione ineguagliata di raffinatezza e versatilità. Ciò significa che il nuovo Pilot contribuirà ad agevolare le famiglie attive in tutti gli aspetti della loro vita, che si tratti di una serata fuori per due persone, un viaggio per tutta la famiglia o solo gli impegni della vita quotidiana “.

Completamente realizzato negli Stati Uniti, è stato disegnato nel Honda R&D Americas design studios di Los Angeles e sviluppato nel Centro Honda di Raymond nell’Ohio.

Per quanto riguarda la sua produzione e quella del motore, come per le versioni che lo hanno preceduto, il Pilot uscirà dallo stabilimento di Lincoln in Alabama.

Sebbene questa terza edizione del Pilot sembri semplicemente una evoluzione di quello precedente, di fatto è totalmente nuovo e la sicurezza è il suo punto forte. La struttura del corpo vettura e del pianale appartengono alla seconda generazione dell’ACE (Advanced Compatibility Engineering™ ), progettati specificatamente per offrire maggiore assorbimento e dispersione di energia in caso di collisione frontale. Questa struttura affiancata dagli altri sistemi elettronici che contribuiscono a incrementare la sicurezza di marcia, hanno consentito di superare brillantemente le severe normative USA imposte dal National Highway Safety Administration e dall’Insurance Institute for Highway Safety, i due organi preposti a vigilare sulla sicurezza dei veicoli e dei loro passeggeri.

Nonostante tutti questi accorgimenti adottati, il Pilot risulta essere 136 kg più leggero del precedente, a tutto vantaggio dei consumi.

Dal punto di vista estetico il Pilot 2016 riprende nel frontale gli stilemi proposti sul nuovo HR-V presentato allo scorso Salone di Los Angeles, mentre nella vista laterale si evidenzia il maggiore volume a disposizione dei passeggeri marcato dal diverso taglio della parte posteriore. Il volume interno e di conseguenza anche l’abitabilità è migliorata grazie anche alla lunghezza del corpo vettura che è aumentata di 3” (76 mm). Inevitabilmente il vano bagagli non può essere molto profondo con la terza fila di sedili, ma un comodo vano inferiore sotto il pianale può contenere oggetti di piccole dimensioni.

Come il modello attualmente in listino, il nuovo Pilot mantiene le 3 file di sedili a conferma della sua vocazione familiare, ma con una linea più moderna, una tecnologia più avanzata e con un livello di finitura nettamente superiore.

L’ambiente interno si rivela molto confortevole, non solo per la qualità dei materiali e delle rifiniture, ma anche per le complete dotazioni a disposizione dei passeggeri. Per facilitare l’accesso ai passeggeri della terza fila di sedili che può accogliere 3 persone, il sedile della seconda fila si può far avanzare e reclinare con il semplice tocco di un pulsante. Inoltre, rispetto al modello precedente, questo accesso è ulteriormente facilitato dai +63 mm in larghezza e +25 mm in altezza. Nella configurazione normale, la seconda fila di sedili è costituita da 2 comode poltrone separate da un bracciolo portaoggetti centrale, ma, a richiesta, si può avere una panca configurata come 60/40 per accogliere 3 persone e in questo caso l’abitabilità totale sale a 8 passeggeri.

La connettività è ormai una esigenza e deve essere presente in ogni vettura. Allo scopo sul Pilot troviamo sulla plancia uno schermo tattile da 8” per le informazioni del computer di bordo e l’audio system, inoltre tramite un processore Android si accede al nuovo sistema di navigazione Honda Satellite-Linked Navigation System™ con grafica 3D. I cinque accessi USB consentono di ascoltare o visualizzare i temi preferiti anche per i passeggeri seduti dietro grazie ad un monitor a scomparsa da 9” con lettore DVD posizionato sul tetto interno disponibile a richiesta. Disponibili anche 2 prese a 12 volt per ricaricare iPad o smartphone e una da 115/220 V per esigenze specifiche.

Nel corso della presentazione a Chicago, Marc Ernst, capo degli ingegneri meccanici che hanno realizzato il Pilot, ha spiegato l’evoluzione di questo modello anche dal punto di vista della meccanica.

Il motore è un nuovo V6 da 3,5 litri ad iniezione diretta i-VTEC dotato del sistema VCM (Variable Cylinder Management) che consente di escludere 2 cilindri se non necessari con la trazione che può essere sia a 2 che a 4 ruote motrici.

Al fine di contenere ulteriormente il consumo il Pilot è dotato della funzionalità Stop&Start e di un nuovo cambio automatico a 9 rapporti, disponibile a richiesta oltre al tradizionale automatico a 6 rapporti.

Tra gli optional disponibili, il tetto panoramico ed i cerchi da 20”.

[ Paolo Pauletta ]

 

 

Print Friendly, PDF & Email