Home > Automotive > LA NUOVA JETTA RIVOLUZIONA IL MONDO DELLE BERLINE

LA NUOVA JETTA RIVOLUZIONA IL MONDO DELLE BERLINE

La Jetta, vettura molto diffusa nei 5 continenti con i suoi oltre 9,6 milioni di esemplari venduti, è stata completamente rinnovata sia in termini di progettazione e stile, sia nelle dimensioni.
Con l’attuale lunghezza di 4,64 m (+ 9 cm), in Europa va a collocarsi idealmente tra la Golf (4,20 m) e la Passat (4,77 m). Dal punto di vista del design, la nuova Jetta non ricalca più esattamente le linee della Golf, bestseller della classe compatta, bensì vanta una propria identità anche stilistica. La Jetta 2011 si rivolge a tutti coloro che cercano una berlina dal design ricercato, in grado di offrire comfort, sicurezza e qualità di livello superiore. Finora le vetture appartenenti a questo segmento per dimensioni e qualità avevano prezzi decisamente elevati. La Jetta si propone ora come alternativa più accessibile, con brillanti motorizzazioni TDI e TSI, efficienti cambi a doppia frizione (DSG) e interni decisamente generosi non solo in termini di spazio.  Con i suoi nuovi pacchetti di equipaggiamento, il suo nuovo design e la sua tecnologia innovativa, la Jetta ha il potenziale per avere in Europa lo stesso straordinario successo ottenuto negli USA, Paese in cui è la berlina di maggior successo fra tutte le Case automobilistiche europee. Da New York a Los Angeles i volumi delle vendite annuali di questa vettura raggiungono, infatti, i 110.000 esemplari e gli automobilisti americani considerano la Jetta la berlina sportiva in grado di offrire il massimo in termini di sicurezza. Questi i motivi che hanno portato la Volkswagen a metà giugno 2010 a presentare la nuova versione per gli USA in Time Square a New York.  Mai prima d’ora una Jetta era stata più sportiva, più efficiente e più grande. La nuova vettura è stata notevolmente migliorata sia in termini di progettazione che di stile. Il design vanta una propria identità stilistica e anche gli interni sono stati completamente riprogettati da designer e tecnici. Grazie al passo più lungo (2,65 m), è stato possibile progettare il vano posteriore della cinque posti in modo da renderlo decisamente più spazioso (6,7 cm in più di spazio libero per le gambe).  Grandi passi avanti caratterizzano anche i propulsori. Come nel caso dell’1.6 TDI 105 CV, un Turbodiesel common rail che nella versione BlueMotion Technology consente consumi nel ciclo combinato di appena 4,2 l/100 km (a fronte di emissioni di CO2 di 109 g/km). Altrettanto valida è la motorizzazione 1.2 TSI, sempre 105 CV e BlueMotion Technology, un’unità turbo benzina a iniezione diretta. Il consumo è di soli 5,3 l/100 km (con emissioni di CO2 di 123 g/km), a fronte di un potenziale che permette alla Jetta di raggiungere i 190 km/h di velocità massima. Le altre motorizzazioni disponibili (a seconda dei mercati) sono un TDI 140 CV e (a seguire nel corso dell’anno) tre benzina TSI 122, 160 e 200 CV. La Jetta viene quindi proposta esclusivamente con motori sovralimentati a iniezione diretta. Tutti i motori, ad eccezione del TSI 105 CV, sono anche abbinati a un cambio a doppia frizione DSG. La versione di accesso della Jetta viene proposta con allestimento Trendline, anche se non si tratta di una versione “base” nella comune accezione del termine. Per quanto riguarda la sicurezza sono presenti sei airbag (a richiesta possono arrivare a otto), appoggiatesta ottimizzati in caso di incidente (anteriori con protezione per limitare i danni derivanti dai colpi di frusta), luci diurne, riconoscimento cinture di sicurezza allacciate, attivazione automatica del lampeggio di emergenza in caso di frenata improvvisa, hill holder per agevolare le partenze in salita, nonché ABS con dispositivo di assistenza in frenata ed ESP con funzione di assistenza nel controsterzo e stabilizzazione del rimorchio. Gli esterni della Jetta Trendline rivelano caratteristiche quali pneumatici 205 su cerchi in acciaio da 16 pollici, specchietti retrovisori esterni riscaldabili e regolabili elettricamente con indicatori di direzione integrati e cristalli atermici di colore verde. Il comfort nell’abitacolo è assicurato da dotazioni come, tra le altre, climatizzatore Climatic, filtro antipolvere e antipolline, radiocomando per la chiusura centralizzata, alzacristalli elettrici per tutti i cristalli, indicatore della temperatura esterna con avvisatore pericolo ghiaccio, inserti cromati per le bocchette di aerazione, display multifunzione (MFA) e sedile del guidatore regolabile in altezza.  L’allestimento Comfortline è contraddistinto tra l’altro da inserti cromati nella calandra del radiatore e dai cerchi in lega leggera da 16 pollici di tipo “Navarra” a cinque razze. Gli interni della Jetta Comfortline sono impreziositi da dettagli quali tasche portaoggetti sugli schienali dei sedili anteriori, braccioli centrali (quello anteriore con vano portaoggetti), sedili comfort regolabili in 8 posizioni con rivestimenti in tessuto pregiato con design “Sienna”, tappetini in tessuto, sistema radio-CD RCD 210, pacchetto Cromo (che comprende tra gli altri le cornici dei comandi per la gestione di luci e climatizzatore), pacchetto pelle (rivestimenti per volante, pomello della leva del cambio e leva del freno a mano) nonché inserti neri (“Black Pyramid”). Sempre di serie sono il sistema di assistenza al parcheggio (anteriore e posteriore), l’abbassamento dello specchietto lato passeggero in retromarcia e quattro luci di lettura (due anteriori e due posteriori).  L’allestimento più esclusivo della Jetta è quello della versione Highline, ordinabile in associazione alle motorizzazioni TSI a partire da 122 CV e con tutte le classi di potenza TDI. Per quanto riguarda gli esterni la versione Highline comprende, oltre alle dotazioni delle versioni Trendline e Comfortline, anche cerchi in lega leggera da 17 pollici a dieci razze, un inserto cromato nella griglia della presa d’aria inferiore, listelli cromati sotto i cristalli laterali, impianto tergilavafari e fendinebbia con luci di svolta.


Print Friendly, PDF & Email