Home > Mare > Gommoni > Sacs Strider 19, il piacere di distinguersi

Sacs Strider 19, il piacere di distinguersi

 Tra i leader del settore dei gommoni c’è la Sacs, che con questo super battello lascia a bocca aperta la concorrenza

Sacs Strider 19 - Navigazione (11) (FILEminimizer)

Fondata nel 1990 in provincia di Milano, la Sacs si è sempre distinta per l’elevato livello qualitativo dei suoi prodotti, ricercati e sviluppati sin nel più piccolo particolare.  Il design tipicamente Made in Italy è curato dal designer Cristian Grande, mentre le fasi di ingegnerizzazione sono gestite in moderni capannoni industriali equipaggiati con macchine di ultima generazione da un team di esperti ingegneri. In questo modo la Sacs è in grado di offrire una gamma composta da ben 18 modelli in modalità sia standard e sia personalizzata ai più alti livelli per poter corrispondere alle esigenze della clientela più sofisticata. Una valida testimonianza di questo approccio «tailor made» è costituita dagli accattivanti «Special Edition» griffati Lancia, Ferrari, Jaguar e Abarth.

Un super Tender

I maxi-gommoni ormai non fanno più notizia, visto la vasta casistica servita da questi particolari mezzi, dalle missioni di soccorso all’utilizzo prettamente ricreativo dal diporto al «tenderaggio», caso nel quale rientra lo Strider 19 tranquillamente utilizzabile come mezzo di servizio per Super Yacht. Nonostante i suoi 18,30 metri fuori tutto, lo Strider 19 viene infatti utilizzato come appoggio per una nave da crociera di ben 77 metri, occupando così di diritto la piazza di più grande tender mai realizzato sino ad ora.

Sacs Strider 19 - Navigazione (8) (FILEminimizer)

Il disegno è opera dello studio neozelandese Naiad, mentre la realizzazione, interamente italiana, ha seguito rigidi standard e le tecniche più evolute, come la carena a V profonda e il baricentro basso che offre una guida sportiva e agile in ogni condizione di mare.

2.400 cavalli di potenza e 50 nodi 

In un gommone di questo genere tutto è grande, dagli spazi vivibili a bordo fino ai propulsori, in questo caso due possenti Caterpillar da 1.200 cv ciascuno che fanno letteralmente volare a pelo d’acqua lo Strider 19 ad una velocità di crociera di 45 nodi con possibilità di toccare i 50 di velocità massima. Il tutto nel massimo comfort per ben 22 persone (numero massimo imbarcabile).

L’esterno è estremamente vivibile, grazie soprattutto alla grande «beach area» posteriore ed ai vari divani presenti nel pozzetto che formano una piacevole zona living.

Il tutto è enfatizzato da un arredamento di pregio totalmente personalizzabile dal cliente, ad esempio in coperta è possibile aggiungere una seconda cucina per piacevoli pranzi en plein air. Due, infine, le cabine: una matrimoniale e una con tre confortevoli posti letto, oltre naturalmente ad un comodo bagno e ad una dinette.

[ Lorenzo Gentile ]

 

 

[ Caratteristiche tecniche: Sacs Strider 19 ]

 Sacs Strider 19 - Navigazione (7) (FILEminimizer)

Progetto: SACS

Progetto scafo: Naiad

Lunghezza fuoritutto: 18,30 m

Lunghezza scafo: 16,60 m

Larghezza massima: 5,45 m

Pescaggio alle eliche: 1,10 m

Capacità serbatoio carburante: 3.000 l

Capacità serbatoio acqua: 300 l

Portata persone: 22

Categoria: CE «B»

Peso con i motori: 21,6 t

Cabine: 2

Motorizzazione max: 2 x 1.200 cv

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email