Home > Automotive > truck > Consumi e manutenzione ridotti per il nuovo VW Crafter

Consumi e manutenzione ridotti per il nuovo VW Crafter


Con un design più curato, interni ottimizzati, motori TDI di ultima generazione tanto potenti quanto parchi nei consumi, e costi di carburante e manutenzione notevolmente ridotti, la Volkswagen Veicoli Commerciali presenta il nuovo Crafter sul mercato europeo. I nuovi 4 cilindri TDI hanno consentito di ottenere una riduzione fino al 33% di consumi ed emissioni di CO2 e fino al 25% dei costi di carburante e manutenzione. Di pari passo sono stati migliorati altri parametri importanti: il carico utile del veicolo, per esempio, è cresciuto quasi del 10%, a seconda della motorizzazione. Inoltre, grazie all’estensione gratuita della garanzia per il terzo anno (fino a 250.000 km di percorrenza) offerta dalla Volkswagen, clienti commerciali e gestori di flotte possono effettuare la relativa programmazione con maggiore sicurezza. Le consegne del nuovo Crafter inizieranno a fine giugno.
La riduzione dei consumi si deve essenzialmente ai TDI 2.0 con iniezione diretta common rail particolarmente efficienti, che su tutte le versioni Crafter con cambio manuale a 6 rapporti sostituiscono i TDI 2.5 finora utilizzati. Il nuovo motore a 4 cilindri, infatti, è disponibile in tre diverse potenze: 109, 136 e 163 CV.
Un esempio evidente di quanto sia parco nei consumi è rappresentato dal Crafter 2.0 TDI 163 CV BlueMotion Technology, con consumi nel ciclo combinato di appena 7,2 l/100 km (a fronte di emissioni di CO2 di 189 g/km), con un risparmio rispetto alla motorizzazione precedentemente adottata fino a 3,6 litri ogni 100 km. Il motore, montato anche sull’Amarok e sul T5 con una configurazione tecnica simile, grazie alla sovralimentazione biturbo genera 400 Nm (+ 40 Nm) di coppia massima, disponibile già a partire da 1.800 giri, e assicura prestazioni straordinarie in ogni situazione di marcia.
Grande economicità ed eccezionale potenza caratterizzano anche le altre due varianti di potenza del TDI 2.0, in cui la coppia massima è disponibile in un intervallo più ampio rispetto a quanto avviene con i motori 2.5 5 cilindri di uguale potenza. Tra i 1.500 e i 2.250 giri sono sempre disponibili 300 Nm di coppia per la versione 109 CV, mentre quella da 136 CV ne eroga 340 Nm (+ 10 Nm) tra 1.600 e 2.250 giri. Inoltre, entrambe le motorizzazioni possono vantare valori identici dal punto di vista di consumi ed emissioni. I TDI BlueMotion Technology offrono così livelli di consumo altrettanto interessanti nella configurazione più parca con appena 7,6 l/100 km (Crafter Kombi) e 7,9 l/100 km (Crafter Camioncino).
BlueMotion Technology è il concetto chiave: questo pacchetto comprende tra l’altro sistema start/stop per il motore, dispositivo per il recupero dell’energia in fase di rilascio, regolatore di velocità e un rapporto al ponte più lungo. Il pacchetto sarà disponibile per tutti i Crafter con motore TDI 4 cilindri.
Di conseguenza i Turbodiesel 2.0 soddisfano pienamente la rigorosa norma Euro 5 nonché i criteri dell’ancor più severa norma EEV (Enhanced Environmentally Friendly Vehicle). Quest’ultima è attualmente la normativa europea sui gas di scarico più restrittiva per veicoli industriali e autobus.
Riduzione dei consumi e fino al 25% in meno per le spese di carburante e manutenzione
Oltre a rispettare l’ambiente, le nuove motorizzazioni 4 cilindri del Crafter consentono di tenere sotto controllo anche il budget relativo ai costi di carburante e manutenzione. Sono proprio i costi di esercizio decisamente inferiori che hanno permesso di abbassare fino al 25% gli oneri relativi all’utilizzo del veicolo. Ciò trova conferma anche nei servizi offerti in garanzia dalla Volkswagen Veicoli Commerciali per il Crafter. Infatti, dal momento del lancio sul mercato del nuovo modello i Clienti potranno beneficiare, oltre che della garanzia di legge di due anni sui veicoli nuovi, di un’estensione della garanzia per il terzo anno di esercizio esente da sovrapprezzo e alle stesse condizioni. Tale estensione è valida fino a una percorrenza di 250.000 km. La Volkswagen Veicoli Commerciali offre anche per il nuovo Crafter una garanzia di dodici anni contro la corrosione passante.
Ma non è tutto: i motori 4 cilindri, sensibilmente più leggeri, e ulteriori accorgimenti, hanno permesso di ridurre il peso a vuoto del nuovo Crafter praticamente in tutte le versioni. Questo risultato rappresenta un diretto vantaggio in termini di carico utile, dato che su alcune varianti è possibile caricare fino a 82 kg in più, equivalenti al 10% circa, fattore che per molte aziende risulta davvero decisivo.
Dal punto di vista estetico il nuovo Crafter si distingue per un design rielaborato all’insegna dell’essenzialità.
Il frontale rispecchia l’attuale DNA stilistico Volkswagen, come già il Caddy, l’Amarok e la gamma T5, ed è quindi caratterizzato dallo sviluppo orizzontale delle linee.
La calandra è l’elemento principale: rispetto al precedente Crafter è più sviluppata lateralmente e unisce i gruppi ottici. Per tutta la lunghezza del frontale, un listello in tinta con la carrozzeria inserito tra calandra e paraurti, sottolinea il design orizzontale. Nell’abitacolo rinnovato vengono utilizzati materiali nuovi e resistenti con soluzioni quali, per esempio, le speciali imbottiture nei pannelli delle porte ordinabili su richiesta, che fungono da secondo bracciolo aumentando così il comfort offerto. Sia all’interno che all’esterno è stato inoltre ridisegnato il logo VW. Nuove sono anche le cromature delle scritte del modello, oltre alla disposizione dei comandi sulla plancia per un utilizzo ancora più intuitivo. Tutti i Crafter sono inoltre dotati di serie di un indicatore della marcia da utilizzare per favorire uno stile di guida parco nei consumi.
Il Crafter si fa apprezzare, oltre che per i pregevoli dettagli che lo caratterizzano, anche per le molteplici varianti in cui viene proposto. In generale, la gamma comprende le tre classi di peso da 3, 3,5 e 5 tonnellate, i tre passi corto, medio e lungo nonché i quattro allestimenti base Furgone, Kombi, Camioncino e Autotelaio. Furgone e Kombi sono inoltre disponibili con diverse altezze del tetto, e il Furgone anche con un maggiore sbalzo della carrozzeria. Un posto a parte nella gamma è occupato dall’allestimento autobus “Hannover”, che può trasportare fino a 19 passeggeri.
Tutte le motorizzazioni 2.0 litri disponibili possono essere dotate di prese di forza supplementari. Un altro fattore importante per gli allestitori di sovrastrutture tecniche è l’interfaccia dell’elettronica del Crafter, che può essere programmata a seconda delle proprie esigenze offrendo numerose possibilità di personalizzazione per il comando delle funzioni elettroniche.
Ed ecco i prezzi: Crafter 30 Furgone 2.0 TDI a partire da 22.799,50 Euro, Crafter 35 Autotelaio 2.0 TDI a partire da 22.882,00, Crafter 30 Kombi 2.0 TDI a partire da 23.255,30, tutti IVA esclusa.

Print Friendly, PDF & Email