Home > Automotive > Francesi: Veni-Vidi-Fun

Francesi: Veni-Vidi-Fun

Sono i francesi Chadonet-Capuccio (Belgian Fun Cup 1) i veri dominatori della 4 ore Fun Cup di Varano de’ Melegari, secondo appuntamento del campionato 2011. Con una vettura decisamente al di sopra del lotto, magistralmente pilotata fin dalle prove disputate sotto il diluvio, i transalpini hanno relegato i piloti di Fun Cup Italie a disputare una gara nella gara con l’obiettivo del secondo gradino del podio.

 Al via infatti si involano subito e, salvo qualche breve perdita di tempo ai cambi pilota, conducono per tutte le 4 ore. A inseguire sono Cressoni (Fun Novarace Les Malrasej, insieme a Lasagni e Fratta), Milla (con Ragozzino e Strabello su Fun Costa Ovest) e Stefanelli, che divide Fun MIHC Sport con Chimentin. Risalgono dal malo sorteggio di partenza Bergamaschi-Caprotti (Fun BD Racing 1) e Catalano-Cocconi-Pedon-Pedon (Fun Novarace The Cats), partiti nelle ultime due file dello schieramento. A metà del primo stint, con i francesi già imprendibili, la lotta per la seconda  piazza è serratissima, il che consente l’aggancio di Portatadino (Fun Novarace President, in coppia con Magnoni) e Bergamaschi. Quest’ultimo sorpassa prima Fun Novarace President, poi Fun MIHC Sport e comincia a pressare Fun Costa Ovest e Fun Les Malrasej, che vengono al contatto e perdono posizioni. Alla mezz’ora la classifica vede nell’ordine, separati da 20 secondi dai francesi, Bergamaschi, Stefanelli, Portatadino, Matteo Pedon, Milla e Cressoni. Un cambio piloti lungo di Belgian Fun Cup 1 porta momentaneamente in testa BD Racing 1, ma nonostante gli sforzi di contenimento di Caprotti i francesi in pochi giri riguadagnano la posizione, che non cederanno più fino al termine delle 4 ore. Chimentin lascia il gruppo dei primi per un problema all’avantreno che gli farà perdere 7 giri ai box, ed altrettanto Fun Les Malrasej deve fare i conti con ripetute soste ai box per guai con l’impianto frenante. E’ ora Fun The Cats ad avere la meglio su Fun President, rispettivamente terzi e quarti, quando l’intervento della prima di 4 safety cars ricompatta il gruppo riavvicinando Fun Costa Ovest. I successivi interventi dell’auto staffetta, resisi necessari per il recupero in pista di vetture in panne, crea qualche confusione in classifica, avvantaggiando ulteriormente Chadonet-Cappuccio. Fun BD Racing 1 perde nel frattempo due posizioni per un problema di riavvio ai box, e a metà gara Magnoni-Portatadino sono secondi davanti a Catalano-Cocconi-Pedon-Pedon, Bergamaschi-Caprotti, Milla-Ragozzino-Strabello e Caiumi-Scarpaccio (Fun Novarace XXL). Bergamaschi attacca Catalano, coriaceo nel difendere la posizione, in un appassionante duello che durerà sette giri, in cui si inserirà anche il doppiato Stefanelli prima del ritiro definitivo in seguito ad un contatto con Fun Navarace Muccanova di Rumolo-Palluan-Ongaretto. Nelle battute finali Fun BD Racing 1 ha la meglio anche su Fun Novarace President. Quarta è Fun Novarace The Cats, tutte tre nell’arco di pochi secondi. Da segnalare le buone prestazioni dei piloti esordienti, alcuni dei quali addirittura alla loro prima esperienza assoluta in gara: Palluan, con Rumolo e Ongaretto, alla fine sono ottavi, Ferraresi-Gabbiazzi-Serati-Tosi, su Fun BD Racing 2 Niinivirta si classificano noni in una gara che, per loro stessa ammissione “serve per capire come imparare a correre in pista”, e Cappelli, con Torelli su Fun Novarace 5, sono undicesimi.
Dopo 2 prove Bergamaschi-Caprotti sono in testa al campionato davanti a Cocconi-Catalano-Pedon-Pedon e Magnoni-Portatadino. Per i team conduce Fun Novarace.
Il prossimo appuntamento di Fun Cup Italie è sul circuito del Mugello in settembre con la 6 Ore Internazionale. Ma nel frattempo tutti si preparano armi e bagagli per l’evento clou della serie, la 25 Ore di Spa, in programma in Belgio il 9 e 10 Luglio con un parco partenze di 130 vetture.

Print Friendly, PDF & Email