Home > Automotive > Accessori & Tuning > Bridgestone: novità in arrivo

Bridgestone: novità in arrivo

Ampliata la gamma di pneumatici da 17 e 19 pollici, adottati anche da Mercedes-Benz come primo equipaggiamento, e sviluppata una nuova tecnologia che stima l’usura delle coperture e lo spessore del battistrada

bridgestone-blizzak-lm-32

Bridgestone, uno dei leader mondiali nella produzione di pneumatici, commercializzerà tre nuove versioni dei suoi noti pneumatici: il Dueler H/P, il Turanza T001 da 16 e 17” ed il Blizzak LM-32, innovativo pneumatico invernale.

Queste coperture sono state tutte scelte da Mercedes-Benz come primo equipaggiamento; in particolare:

● Il Dueler H/P in 2 dimensioni: 215/60 R17 96V (estivo standard) e 235/45 R19 95V (extended tyre estivo) per cerchi da 17″ e 19 ” è stato scelto per la GLA, ultimo modello di SUV compatto della Casa tedesca.

● Il Turanza T001 sarà il nuovo primo equipaggiamento delle Mercedes-Benz Classe C e questo in quanto le versioni 16” e 17’’ del pneumatico sono state adattate alle caratteristiche specifiche di quest’auto che, per gli automobilisti amanti delle prestazioni più sportive, hanno a disposizione il Bridgestone Potenza S001 da 18’’.

● Il Blizzak LM-32, l’innovativo pneumatico invernale di Bridgestone, appositamente progettato per migliorare la trazione sul bagnato e sulla neve, completerà la scelta del primo equipaggiamento per la Classe C, e sarà sviluppato in 7 dimensioni: 205/60 R16 LM32 92H – 205/60 R16 T001 92V EXT – 225/50 R17 LM32 94H – 225/50 R17 LM32 94H EXT – 225/50 R17 T001 94W EXT – 225/45 R18 S001 95Y EXT (Anteriore) – 245/40 R18 S001 97Y EXT (Posteriore).

Usura pneumatici: l’aiuto dai sensori

Bridgestone Corporation ha annunciato di aver sviluppato una nuova tecnologia di rilevazione basata sul concetto CAIS (Contact Area Information Sensing) che permette di analizzare i dati provenienti dall’area di contatto del pneumatico e stimare l’usura e lo spessore del battistrada.

cais

cais 2

Tale rilevamento avviene in tempo reale tramite sensori inseriti all’interno delle coperture per ottenere informazioni sui cambiamenti delle condizioni di usura durante la guida in condizioni normali. Tale tecnologia è un evidente supporto per la sicurezza. In effetti, considerando che meno grip vuol dire meno trazione, poter avvisare l’automobilista sul consumo estremamente irregolare o asimmetrico del pneumatico, permette anche di valutare il momento più appropriato per la sostituzione o per la rotazione delle coperture, mantenendo così la massima efficienza possibile.

Redazione Motori360.it

Print Friendly, PDF & Email