Home > Automotive > 4x4 > 4x4Fest 2014, lo show continua…

4x4Fest 2014, lo show continua…

29.650 presenze e 172 espositori tra auto, moto, quad e accessoristica varia, un segnale positivo che vede il settore del 4×4 ancora duro a morire 

DSC_0690

Per capire quanto realmente sia importante il 4x4Fest e quanto successo continui a riscuotere basta leggere i commenti di Paris Mazzanti, Direttore di Carrara Fiere, da cui traspare un netto ottimismo: “un’edizione che ha visto la fiera visitata, oltre che dal pubblico degli appassionati e dalle famiglie anche da esponenti di aziende specializzate, operatori e distributori con molti espositori che hanno già confermato la partecipazione alla prossima edizione, mentre abbiamo avuto la visita di Case che hanno annunciato la loro presenza per il 2015. È il risultato di un grande lavoro organizzativo ma anche del sostegno di Associazioni e club che hanno contribuito a fare di 4x4Fest l’evento di riferimento per il settore e per gli appassionati.”

Anche quest’anno le novità portate in fiera sono stata tante e decisamente stuzzicanti, segno che il palcoscenico cararrese è sia per le case auto che per gli espositori di accessori una ghiotta e imperdibile occasione per presentare al pubblico le proprie novità.

La parentesi carrarese è stata per molti un momento sia di svago e di incontro con amici ed appassionati del settore, sia un vero e proprio ritrovo annuale per scoprire le tante novità proposte dagli espositori giunti qui da tutta Italia. Noi ci siamo stati ed ecco quello che abbiamo visto per voi.

Una grande vetrina

Nonostante la generale aria di crisi e la difficile situazione del nostro Paese, questa 14esima edizione del 4x4Fest di Carrara sembra aver dato un segnale positivo al settore fuoristrada, che seppure in piccolo, ha il suo peso sul mondo del lavoro e le case auto non si sono lasciate sfuggire l’occasione:

Suzuki ad esempio, dopo la presentazione della Vitara al Salone di Parigi, ha portato in fiera la nuova Swift 4×4 Dual Jet con motore K12B da 1.200 cc e 90 cv e l’ammiratissima Jimny Arì (dal giapponese formica), che verrà proposta negli allestimenti Evolution, Evolution+ e Limited Edition Arì. La piccola 4×4 nipponica è stata protagonista di un test davvero estremo, ossia il traino di una bisarca a sua volta caricata con ben 8 Jimny, per un peso totale di circa 30 tonnellate, niente male davvero!

DSC_0109

foto-jimny-ari--la-sfida-01 (1)

Jeep: in un contesto del genere non poteva mancare un suo stand, dove oltre alle apprezzate Wrangler e ai due SUV Cherooke e Grand Cherooke, era in mostra la nuova Small SUV Renegade, dedicata ad un pubblico giovane che ama vivere all’aria aperta ed è sempre alla ricerca di nuove avventure.

DSC_0302

DSC_0714

Mitsubishi schierava il suo nuovo Pajero MY 2014 da 200 cv e il pick-up L200, che da ultime indiscrezioni a breve sarà omologabile anche come autovettura. Presente anche il nuovo Outlander PHEV, primo crossover con tecnologia Plug-in.

DSC_0411

DSC_0435

Anche Saangyong esponeva i suoi modelli e oltre alla Nuova Rodius e alla Rexton, spiccava l’ultima generazione di Korando, SUV dalle dimensioni compatte che si è fatto apprezzare per la sua linea giovane e i motori particolarmente puliti ed efficienti.

DSC_0124

Passando agli Atv, la Egimotors presentava in fiera tre anteprime europee, lo Sportman Ace 570, guidabile anche dai sedicenni e, viste le sue dimensioni contenute, adatto anche alla guida acrobatica in fuoristrada; il Razor 900 Xp 60, proposto in tre differenti versioni con larghezze variabili dai 123 ai 153 cm, e infine lo Sportsman 1000xp che, con una potenza massima di 90 cavalli, è in grado di regalare emozioni uniche sia durante la guida su strada sia nelle scampagnate in fuoristrada.

Come la scorsa edizione sono state confermate le moto da cross (che hanno girato anche sulla spiaggia) e a tal proposito uno degli stand meglio allestiti era quello della KTM che ha esposto tutta la sua fiammante linea da enduro.

Di tutto di più

Girovagare tra i padiglioni del 4x4Fest non è solo un’occasione per incontrare amici o appassionati, ma anche una concreta opportunità per fare acquisti interessanti e a volte vantaggiosi, visti gli sconti che le aziende propongono per i tre giorni della Fiera.

Le preparazioni esposte sono poi sono un’ottima occasione per studiare e spiare da vicino eventuali lavori da riportare a casa sulle proprie 4×4.

DSC_0037

A tal proposito uno dei migliori lavori che ci sia capitato di osservare si trovava in casa Equipe 4×4: parliamo di una Mercedes G 55 AMG con allestimento specifico per l’Africa pesante a cui sono stati aggiunti un serbatoio supplementare per il carburante, un compressore per l’aria, un serbatoio riscaldato dell’acqua, assetto Oram Step 4 con molle del G Professional, aspirazione modificata con doppi snorkel ORC e paraurti modulare con piastra in duralluminio inferiore.

Immancabili i «big» del settore off-road, quest’anno l’aquilana Totani ha portato il meglio delle sue preparazioni, dal Pajero da gara dei fratelli Salvi a spettacolari auto d’epoca e vintage come la Jeep Willys, la Jeep Renegade V8, la Suzuki LJ 80 e il Toyota FJ 45, il tutto accompagnato da una completa fornitura di accessori, che andava dagli assetti per tutte le tasche, ai tripmaster della serie Trippo, fino ai super performanti impianti di scarico della serie Tecinox, disponibili praticamente per quasi tutti i 4×4 in commercio.

DSC_0603

Altra conferma di quest’anno è Raptor 4×4, il suo stand come sempre è stato preso d’assalto dai visitatori desiderosi di conoscere le ultime novità o anche solo curiosare tra i prodotti in mostra, come del resto avvenuto per la siciliana Off Road City che esponeva il nuovo assetto della Offtech dedicato agli amanti del Nissan Patrol.

Gli appassionati del marchio Jeep invece avranno sicuramente notato il «mostro» presente in casa Rock’s 4×4. Parliamo della Wrangler JK che montava pneumatici da 40 pollici e ponti adeguatamente rapportati alla situazione.

Per quanto riguarda le coperture, il noto marchio giapponese Toyo Tires esponeva in anteprima europea il nuovo Open Country A/T Plus, uno dei più resistenti e versatili pneumatici per SUV, Pick-up e veicoli off-road, mentre presso lo stand della Yokohama, dove i clienti venivano accolti dalle bellissime Donnavventurine con tanto di tuta ufficiale, era in mostra il nuovo G055, pneumatico per SUV anche di grandi dimensioni adatto prevalentemente ad un utilizzo stradale.

DSC_0162

Non mancava Overgom (rivenditore in Italia dei pneumatici Cooper) che ha esposto il suo Discoverer STT, vero cavallo di battaglia per gli amanti del fuoristrada e primo pneumatico ad aver vinto la Dakar in categoria T1-2.

Show emozionanti in sicurezza

Il bello del 4x4Fest non consiste solamente nella presenza di padiglioni interni con i colorati stand di accessori e le bellissime damigelle ad esse correlati anzi, spesso ad attrarre maggiormente il pubblico sono proprio i pazzeschi Show che hanno luogo nelle aree esterne e che ogni anno vengono allestiti con una cura a dir poco maniacale.

DSC_0615

Una delle novità di questa 14esima edizione era il Tractor Pulling, una disciplina che prevede il rimorchio di una zavorra da parte di trattori che possono sviluppare potenze vicine anche ai 10.000 cavalli…

Per rendervi omaggio era esposto nel piazzale esterno il trattore vincitore del Campionato 2011 realizzato dal gruppo Splendido, un veicolo che solamente a guardarlo metteva i brividi. Dotato infatti di tre motori Druster V8 da 2.000 cavalli ciascuno per 35 quintali di peso, il mezzo vanta accelerazioni brucianti e consumi altrettanto stratosferici (in 10 secondi necessita di 60 litri di alcool).

DSC_0746

Tornando sulla terra, al 4x4Fest i Truck Show con la sfilata dei camion della Dakar e i Rally Show con le esibizioni spettacolari delle vetture 4×4 del Campionato Cross Country hanno lasciato a bocca aperta il pubblico presente per tutta la durata della manifestazione. Inoltre, grazie alla presenza degli istruttori (FIF, ASI, Scuola Pilotaggio Mitsubishi, Registro Land Rover, ecc…), è stato possibile partecipare ai Test Drive e imparare le nozioni basilari della guida in off-road nella massima sicurezza.


Pino Nati al Camel Trophy di qualche anno fa…

… e al Camel Trophy meeting insieme a Francesco Fatichenti (a dx)

Land Rover Camel UK

CarraraFiere ha ospitato, nell’ambito di 4x4Fest il secondo Camel Trophy Meeting, promosso dalla rivista QuattroXQuattro e moderato dal Direttore Francesco Fatichenti con la presenza del pilota e istruttore Pino Nati collaboratore di Motori360.it.

A conclusione della manifestazione, la spiaggia di Carrara ha offerto anche ai possessori di veicoli 4×4 la possibilità di circolare su di un apposito tracciato e provare così l’ebbrezza della guida sulla sabbia!

Lorenzo Gentile

foto dell’autore

DSC_0463DSC_0231

DSC_0018

DSC_0162

DSC_0501

DSC_0622

DSC_0515

DSC_0566

DSC_0580

DSC_0675

DSC_0700

DSC_0719

Print Friendly, PDF & Email