Home > Automotive > Accessori & Tuning > Bentornato Motorshow!

Bentornato Motorshow!

Dopo un periodo in sottotono e l’interruzione del 2013, la manifestazione motoristica bolognese riapre i battenti decisa a riproporsi con la grinta dei suoi tempi migliori

foto 1

“Siamo convinti che la passione necessiti di un luogo in cui esprimersi ed il Motor Show, con la sua location, la sua storia e il suo approccio unico, rappresenta l’ideale punto di incontro tra passato e futuro dell’automobile. Il Motor Show nasce nella Motor Valley, l’area a più elevata concentrazione motoristica del nostro Paese.  BolognaFiere, oltre a 18 padiglioni versatili, dispone di 11 aree esterne utilizzabili per test drive e iniziative dinamiche, perché la filosofia del Motor Show si è sempre basata sull’idea che non si possa pensare ad un’esposizione immobile di un prodotto mobile”.

Dalla dichiarazione ufficiale, traspare l’impegno profuso per andare, con questa riapertura, contro crisi e dare un segno di ottimismo ad un settore, quello del mondo dei motori, che ne ha proprio bisogno.

foto 2

Il Motorshow ritorna corposo nella sua articolazione e con un bel pieno di novità ed il mood degli organizzatori è stato ben sintetizzato dalle parole del Presidente di BolognaFiere, Duccio Campagnoli e di Giada Michetti, Amministratore Delegato di GL Events Italia che hanno rispettivamente dichiarato:

  • Abbiamo sentito la responsabilità, in un momento complicato per il Paese, di investire sul futuro di questa manifestazione al servizio del pubblico, della città, del territorio e di tutto il settore automotive, con la consapevolezza della difficoltà che comportava questo impegno. Abbiamo inaugurato una nuova formula di Joint Venture con GL Events, e oggi siamo contenti di essere arrivati fino a qui, e ci apprestiamo a tagliare il traguardo della 39° edizione
  • e
  • In un anno di percorso accidentato, con tante difficoltà legate alla situazione del Paese, al mercato automotive che, nonostante sia in leggera ripresa si assesta ancora a – 40% rispetto ai livelli pre-crisi, ci siamo dati un obiettivo, quello di realizzare un nuovo format che fosse sostenibile, innovativo, coinvolgente, ingaggiante ed esperienziale“.

foto 3Ma la realizzazione de «i» Motorshow è stata tutt’altro che in discesa; i passi degli Organizzatori (GL Events e Bologna Fiere) si sono infatti incrociati con quelli di Alfredo Cazzola (ideatore ed ex-Patron per quasi trent’anni proprio della kermesse bolognese) che aveva annunciato l’organizzazione, sempre a dicembre di quest’anno, di Milano Auto Show che non ha però avuto l’auspicato riscontro, in termini di iscrizione degli espositori. 

foto 4

Proporre due eventi automobilistici nello stesso periodo è stata un’operazione anomala che ha reso più difficile il lavoro di tutti”, ha sottolineato in conferenza stampa Duccio Campagnoli, Presidente di BolognaFiere.

Comunque, dopo questo per tutti inopportuno tentativo di sovrapposizione, l’appuntamento milanese pare rimandato al 2015, in concomitanza con l’EXPO 2015 e, a tale riguardo, sono anche corse voci di una possibile collaborazione fra i 4 soggetti coinvolti (i due, Ente Fiera, GL Events e lo stesso Alfredo Cazzola); chi vivrà vedrà…

foto 8

Tornando ora in quel di Bologna, il pubblico potrà:

VISITARE 11 PADIGLIONI E FRUIRE ALL’ESTERNO DI 10 AREE PER I TEST DRIVE

FOTO 9FOTO 14

 

 

 

ASSISTERE A QUELLE COMPETIZIONI A 2 E 4 RUOTE CHE SONO DA SEMPRE UNO DEI PRINCIPALI POLI DI ATTRAZIONE DELLA MANIFESTAZIONE 

FOTO 10FOTO 11

FOTO 13
FOTO 12

A questi aspetti «tipici», si aggiungeranno musica, spettacoli ed intrattenimenti ma il «core business» della kermesse bolognese sarà ovviamente l’esposizione di auto, moto ed accessori che anche quest’anno sarà condita dalla mai banale presenza delle famose ragazze del Motor Show.

E Tanto per dare ulteriormente immagine alle parole riproponiamo, sicuri che non risulterà sgradito, un collegamento al breve filmato di LAWEB TV

http://www.laweb.tv/laweb09/index.php?option=com_content&view=article&id=5586:motorshow-2010-donne-e-motori&catid=188:altri-sport&Itemid=39

risalente al 2010, anno nel quale la crisi ancora non era stata percepita dai più in tutta la sua gravità.

foto 6

19 i costruttori automobilistici che hanno aderito (Abarth, Alfa Romeo, Audi, Citroën, Ferrari, Fiat, Honda, Jaguar, Jeep, Lamborghini, Land Rover, Maserati, Nissan, Pagani, Porsche, Seat, Smart, Skoda, Volkswagen) mentre un’interessante novità è rappresentata dall’area Innovaction, un percorso interattivo studiato per far meglio comprendere come si riesca oggi a rendere l’auto più allineata alle norme ed alle esigenze di sostenibilità e sicurezza e…. personalizzazione a 360°, dalla connettività all’infotainment, dal comfort al tuning. Da notare che alcune delle Case già citate hanno deciso di puntare sia al tavolo dell’esposizione sia a quello della tecnologia: Nissan, Magneti Marelli, eV Now! con Tesla, Jaguar Land Rover.

foto 16

Capitolo a parte per tuning e preparatori e, naturalmente, per lo sport che è fra l’altro rappresentato dalla Formula E (presenti Jarno Trulli e Michela Cerruti) e da una vettura del campionato Nascar Europe ma il dettaglio lo vedremo più avanti.

foto 7

Alla Via Emilia, giustamente celebrata tanto per le eccellenze tecniche quanto per quelle gastronomiche, viene dedicato un intero padiglione – il 26 – che illustra la straordinaria ricchezza di questa strada. Qui tecnica e tradizione sono rappresentate dai due Musei Ferrari di Maranello e di Modena, ai quali si aggiunge quello della Collezione Umberto Panini, la più importante e completa collezione al mondo di Maserati storiche e più recenti, per passare poi ai Musei, sempre connessi a questa vitalissima arteria, dedicati alle realizzazioni di Bandini e Stanguellini, al Museo Righini ed a quello dell’Auto di San Martino in Rio.

FOTO 15

Importante le presenze della Ducati con la storia della sua leggendaria SBK, della GD con 2 motociclette dei suoi primi tempi ed ancora della Magneti Marelli, con la sezione Weber del suo archivio storico, preziosissima per storici, restauratori e collezionisti senza infine dimenticare gli Autodromi di Imola, di Misano, Varano e Modena.

Passando alle eccellenze gastronomiche, in Emilia importanti quanto quelle tecniche, sono presenti i Consorzi Alimentari grazie all’Azienda di Promozione Turistica Emilia Romagna mentre i pochi che non amano il buon cibo potranno deliziarsi, in compagnia dei molti che amano anche i motori, al padiglione Drive In dove verranno proiettati due film al giorno, fra i quali, «Il sorpasso», «Grease», «Taxi Driver», «Gioventù bruciata», «007 Thunderball», fino ad arrivare a «Rush» ai quali si aggiungono esposizioni di comix, performance e concerti.

foto 17

Il Padiglione 29 accoglierà al suo interno la Route Motor Show con i 40 anni della Porsche 911, il registro storico dell’ACI, un’area dedicata al Memorial Bettega ed alle auto che lo hanno celebrato correndo nelle varie edizioni del Motor Show. A queste si aggiungeranno auto storiche che importanti collezionisti privati hanno concesso in esposizione.

Per quanto concerne le attività nelle aree esterne l’Arena Motor Sport sarà teatro di esibizioni e gare di motoristiche per tutti i gusti: dalla velocità su pista con la Formula E, le stock car della Nascar Whelen Euro Serie, il drifting (con il giapponese Team Orange), ed ancora auto GT Challenge, Auto GP, le rauche partecipanti al Trofeo V8, come le storiche. Tutto questo nel primo week-end, mentre nel secondo sarà la volta delle prove Rally alle quali parteciperanno tutte le categorie del campionato italiano con in più modelli celebri degli anni ’70, ’80 e ’90 del secolo scorso, quelli per intenderci da NO elettronica e SI a punta e tacco, freno a mano, pendoli e traversi che poi sono ancora le manovre di oggi ma che, con quelle auto, acquistano un sapore diverso.

Fra i nomi di sicuro richiamo, in ordine rigorosamente alfabetico: Andrea Aghini Alessandro Bettega, Miki Biasion, Franco Cunico, Andrea Dallavilla, Tony Fassina, Alex Fiorio, Piero Longhi, Sandro Munari, Federico Ormezzano.

Sabato 13 e domenica 14 dicembre le due ruote vedranno la presenza di Ken Block che si dovrà confrontare con Elfyn Evans a «contorno» (in realtà uno show nello show) della special edition del Memorial Bettega e infine presente come sempre il pit stop di Formula 1 della Scuderia Ferrari, in pista domenica 14 dicembre, con Giancarlo Fisichella a bordo della F150° Italia del 2011.

foto 18

Ed ancora la musica, protagonista che aprirà con artisti dell’etichetta hip hop Newtopia (giovani promesse dell’hip hop italiano) seguita da MTV con il Double Bill di J-Ax e Fedez, la music dance con Benny Benassi & Friends, la star della house music Bob Sinclar e 19 deejay italiani che esibendosi back to back (uno contro l’altro), si sfideranno a brani e mix dalla stessa consolle, condivisa per far ballare il pubblico.

foto 19foto 20

Spazio infine alle celebrities del web protagoniste sabato 13 dicembre dei Web Show Awards, primo evento del genere in Europa. Nel corso del quale saranno premiate diverse web star con ospiti «rap» d’eccezione quali Rocco Hunt, Salmo, Moreno e Baby K.

foto 21

I Web Show Awards saranno attribuiti ai Top delle categorie youtubers, Gamers, Facebook Star e rivelazioni.

Buon divertimento a tutti!

Giovanni Notaro

 

  

Motor Show 2014

Indicazioni pratiche:

  • Giorni di apertura: dal 6 al 14 dicembre.
  • Orario: sabato e domenica dalle 8.30 alle 18.00 (chiusura posticipata alle 20.00 nei giorni di concerto), giorni feriali dalle 9.00 alle 18.00.
  • Biglietti: 18 euro l’intero, 14 il ridotto (dai 7 ai 14 anni). I biglietti sono già acquistabili in prevendita a 15 euro + 1 euro di commissioni.
  • Sito ufficiale: www.motorshow.it

 

 

Print Friendly, PDF & Email