Home > Automotive > Auto > Mercedes GLE Coupé l’antagonista

Mercedes GLE Coupé l’antagonista

Sarà presentata al prossimo Salone di Detroit, in programma a gennaio, la diretta indubbia concorrente della BMW X6

01

Come suggerito dal nuovo ordinamento delle sigle introdotto dalla casa di Stoccarda, la «GLE» va a sostituire la «ML» della quale però, almeno con la coupé, non va a riprendere le caratteristiche estetiche e al momento non si sa se successivamente si affiancherà anche una versione meno sportiveggiante.

A tal proposito, ci sono già degli illustri precedenti: nel 1954 l’Alfa Romeo presentò la Giulietta Sprint e solo un anno dopo nel 1955 uscì la Berlina.

02

A parte questa divagazione storica, la GLE Coupé che avevamo già visto come concept la scorsa primavera al Salone di Pechino (Beijing Auto Show), si ispira palesemente alla sua rivale BMW X6, della quale ha anche praticamente le stesse dimensioni.

Esteticamente non presenta nulla di innovativo, anche se come nella «X6», alcuni particolari accentuano l’aggressività della vettura, come per esempio il frontale caratterizzato da grosse prese d’aria e gli pneumatici montati su cerchi da 20”, 21” e anche 22”. Senz’altro gratificanti sull’asfalto, ma forse troppo grandi se si vuole passare su un terreno meno confortevole.

03

La carrozzeria rivela la presenza di qualche particolare in plastica e qualche cromatura di troppo, anche se la cura dei particolari che caratterizza ogni Mercedes è sempre presente.  Apprezzabile la scelta di inserire la telecamera di retromarcia che fuoriesce dallo stemma posteriore con la stella a 3 punte. Si evita che polvere e spruzzi di pioggia sporchino l’ottica pregiudicandone visibilità e funzionalità.

04

Molto curati gli interni rifiniti con abbondante uso di pelle e legno come nella più elegante berlina. Carattere più sportivo nella versione AMG con sedili sportivi per un migliore contenimento in curva e particolari in carbonio e alluminio.

05

Nella prima fase di lancio del modello, le motorizzazioni disponibili saranno 3, un Diesel e due benzina, tutte abbinate ad un inedito cambio automatico a 9 rapporti e trazione integrale 4MATIC. La GLE 350 d ha un motore Diesel V6 da 3 litri e 258 cv, nella GLE 400 troviamo il V6 biturbo a benzina da 3 litri e 333 cv oppure nella versione GLE 450 AMG lo stesso propulsore, ma con la potenza portata a 367 cv. Nella «AMG» la distribuzione di coppia tra le ruote anteriori e posteriori è stata modulata rispettivamente a 40/60 anziché 50/50 come nelle altre versioni. Non è escluso, anzi è probabile, che successivamente ci sarà anche una GLE AMG Coupé con un motore V8 da oltre 500 cv.

06

Tra la completa dotazione di serie anche il sistema per la frenata automatica di emergenza mentre, tra gli optional disponibili, la nuova sospensione pneumatica adattiva che regola e abbassa l’assetto della vettura in funzione della velocità, e il sistema Magic Body Control già presente sulla Classe S Coupé, che compensa il rollio e l’inclinazione della vettura in curva.

Paolo Pauletta

 

 

07

08

 

Print Friendly, PDF & Email