Home > Automotive > Peugeot 2008 Castagna

Peugeot 2008 Castagna

Un city-crossover, pratico ma esclusivo, realizzato su qualsiasi 2008 a listino, con un’aggiunta di circa 15.000 euro

P1130319

La Peugeot 2008 cambia volto a seconda delle sfide da affrontare sul piano dell’agonismo (leggi DKR che si appresta a sfidare percorso ed avversari alla sempre più vicina Dakar) dei viaggi avventura (Mongol Rally 2014) della musica (Peugeot World Tour di Andrea Tozzi) oppure, cosa che le è ugualmente congeniale, sul piano della più sofisticata eleganza e sportività.

È il caso dell’ultima realizzazione della Carrozzeria Castagna di Milano, che – dopo la felice esperienza della 508 RXH – ha utilizzato una 2008 per realizzare, in esemplare unico, un city-crossover tanto cittadino quanto, ed ancor più, vacanziero.

FOTO 20

Fermo restando forme esterne e caratteristiche meccaniche, il carrozziere milanese ha giuocato su colori, toni e materiali per ricavare un unicum che coniuga un allestimento esclusivo con lo stile e la validità meccanico-strutturale tipici Peugeot.

Esterni

FOTO 4

L’arte figurativa ci insegna che infiniti sono i modi di utilizzo del colore e Castagna, in questo caso, lo ha utilizzato per sottolineare le linee di scomposizione degli elementi della carrozzeria della 2008 e per «spezzarne» la fiancata; lavorano in questo senso anche le modanature in legno Wengé, che troviamo ampiamente utilizzato anche negli interni; si tratta di un legno pregiato a finitura opaca che ricorda il legno «lavorato» da tempo, sole, e dall’azione smerigliatrice di vento e sabbia che troviamo sulle spiagge che possiamo apprezzare nella foto sottostante.

FOTO 5La tonalità di questo legno si accoppia perfettamente sia con il nero satinato delle cornici dei finestrini e sia con il particolare blu indaco ad effetto quasi sabbiato utilizzato per la fascia colorata esterna che richiama il «colore della tunica dei Tuareg» i famosi uomini blu che si coprono la testa con un velo di colore diverso che identifica la casta cui appartengono; l’indaco utilizzato per la 2008 identifica la casta più alta della gerarchizzata società Tuareg ossia quella dei nobili e dei ricchi (mentre nero è per la gente comune ed il bianco per servi e schiavi); quindi l’uso di questo colore, a parte la cromia, assume ulteriore significato di esclusività.

P1130328

Da sempre lo stile Peugeot è caratterizzato dall’attenzione al dettaglio – ha spiegato Eugenio Franzetti, Direttore delle Relazioni Esterne di Peugeot Italia – ma anche alla semplificazione delle forme e del linguaggio, per liberare il design dal superfluo e restituirlo all’essenza della purezza delle linee e dei colori. La 2008 si presta alla perfezione a questa trasformazione che Castagna, dopo l’analoga positiva esperienza su 508 RXH, ha svolto nel suo solito modo molto personale”.

Interni

FOTO 7

Qui Castagna ha fatto prevalente ricorso per i rivestimenti e le cuciture ai colori bretoni, il bianco, il rosso ed il blu (che poi sono «anche» i colori della bandiera francese), che ben si abbinano al rosso della carrozzeria e all’indaco della sua fascia centrale mentre per i pannelli ed rivestimenti in alcantara i colori comprendono il grigio, l’antilope ed il marrone.

FOTO 10

La parte centrale delle sedute è stato realizzato in fibra naturale che riporta alla memoria, con la sua trama grezza rossa ed indaco, ai tessuti marini estivi che debbono essere piacevoli all’occhio ma robusti al tatto e l’effetto marino viene enfatizzato dal bagagliaio con pianale in legno pronto ad accogliere, e non poteva essere altrimenti, uno specifico set di sei borse, impermeabili e particolarmente robuste, realizzate nei medesimi materiali e finiture dell’abitacolo.

FOTO 1

FOTO 2

P1130338

La particolare lavorazione di questo pianale impreziosito da inserti gomma bianca ricorda, tanto per restare sull’esclusivo, la lavorazione dei ponti del celeberrimo Acquarama di Riva.

FOTO 15

Una citazione particolare va alIa lavorazione della plancia in alcantara, i cui volumi superiore ed inferiore sono scanditi dai diversi colori utilizzati, suddivisi al centro da una vera e propria modanatura in Alcantara rossa, in stampa resina 2D, impreziosita da una cucitura in filo bianco.

P1130340

FOTO 11

P1130326

Non un centimetro delle aree interne è sfuggito alla «cura Castagna» che ha toccato anche la cappelliera, il rivestimento del portellone posteriore, i tappetini, che riprendono il motivo dei sedili ed infine il rivestimento del cielo trasparente, caratterizzato da una particolare perforazione «effetto starlight».

FOTO 6

“Tutto è concepito per un’utenza che privilegia la sostanza – sottolinea Gioacchino Acamporama non prescinde dal volersi far sorprendere quotidianamente da quei dettagli inaspettati che ci fanno riscoprire ed amare tutti i giorni la nostra vettura”.

Prezzo da circa 15mila euro a salire: chi fosse interessato alla trasformazione della sua 2008 potrà direttamente chiedere alla Carrozzeria Castagna; dopotutto l’elaborazione degli interni e la cromia degli esterni sono – fino a prova contraria – un fatto di gusto e disponibilità personali (a meno che quest’esemplare unico non debba rimanere tale…).

Giovanni Notaro

Print Friendly, PDF & Email