Home > Automotive > Accessori & Tuning > Esodo estivo 2014: il Piano di Anas

Esodo estivo 2014: il Piano di Anas

 Le vacanze degli italiani, nel 2014, saranno brevi, con spostamenti in gran parte entro i 100 km di distanza, ripetuti nell’arco del tempo. L’auto resta il mezzo più utilizzato, e sarà un mezzo che dovrà sì vedersela con momenti da «profondo rosso», ma non conoscerà giorni da «bollino nero». Perché gli italiani che vanno in ferie continuano a diminuire, e i grandi esodi dei decenni passati sono solo un ricordo 

Calendario divieto mezzi pesanti

«Vacanze più brevi, ma anche con meno traffico». Questo, in sintesi, il contenuto della comunicazione dell’Anas in occasione della tradizionale conferenza di presentazione, presso la Direzione Generale, del Piano Esodi «2014»: come ogni anno, gli occhi sono puntati sugli imponenti, impegnativi lavori in corso sulla A3 Salerno-Reggio Calabria. E le notizie sono positive: su questa importante arteria l’Anas ha già realizzato 341 km di nuova autostrada (di cui 11 km inaugurati la scorsa settimana). Rimarranno soltanto tre cantieri inamovibili e di questi, solo uno, quello tra Lauria e Laino Borgo, esteso per circa 4 km, comporta la circolazione a senso unico di marcia. Sugli altri due cantieri (Lagonegro e Scilla) sono invece disponibili tre corsie di nuova autostrada, di cui due nel senso del traffico principale ed una in senso opposto.

La situazione è quindi nettamente migliorata rispetto agli anni passati. Infatti sulla A3 i cantieri inamovibili con conseguenze sulla circolazione sono passati dai 94 km del 2011 ai circa 4 km del 2014 e rappresentano appena lo 0,9% dell’intero tracciato autostradale.

Sulla rete Anas, nel suo complesso, sono stati ridotti i cantieri dei lavori, ad eccezione di quelli inamovibili: oltre a 5 cantieri sulle autostrade non a pedaggio, vi sono 13 cantieri sui raccordi autostradali e 184 sulle strade statali (l’elenco completo è disponibile su www.stradeanas.it).

AnasA3

Il Presidente di Anas Pietro Ciucci ha poi sottolineato il grande sforzo di sistema, per la sicurezza stradale, tra i gestori della viabilità, le Forze dell’Ordine e le Istituzioni. “Abbiamo esteso il nostro sistema di controllo della velocità media e istantanea «Vergilius», oltre che ad alcune strade statali del Lazio, della Campania e dell’Emilia Romagna (Aurelia, Domitiana e Romea), anche ai primi 52 km della nuova autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria e alla Galleria S. Maria di Pozzano della strada statale 145 Sorrentina, in provincia di Napoli, non soltanto per costituire un deterrente, ma per dare un ulteriore valido aiuto agli utenti. Spesso, infatti, le velocità vengono sottostimate e, seppur le nuove tecnologie automobilistiche consentono maggiori garanzie, occorre guidare con prudenza e rispettare le indicazioni dei gestori stradali e autostradali”.

l Ministro delle Infrastrutture e Trasporti Maurizio Lupi

l Ministro delle Infrastrutture e Trasporti Maurizio Lupi

Alla Conferenza, svoltasi all’interno della Sala Operativa Nazionale dell’Anas, erano presenti il Ministro delle Infrastrutture e Trasporti Maurizio Lupi, il Direttore Centrale delle Specialità della Polizia di Stato, Roberto Sgalla, il Presidente dell’ACI, Angelo Sticchi Damiani e l’Amministratore Delegato Autostrade per l’Italia, Giovanni Castellucci, che ha sottolineato come quest’anno, per la prima volta dopo quindici anni, Autostrade per l’Italia non abbia indetto la tradizionale conferenza pre esodi: “Siamo rientrati nella normalità”. Il messaggio comune è che i drammatici, biblici esodi che avvenivano venti, trenta anni fa sono ormai un ricordo. Ci si sposta di più, ma ci si sposta su distanze più brevi, sempre più svincolati dai calendari di chiusura e riapertura delle grandi industrie.

Il Presidente Pietro Ciucci, nel corso della conferenza, ha assicurato da parte dell’Anas “il massimo impegno per contribuire a rendere più agevoli gli spostamenti degli utenti sulla rete stradale e autostradale”, ed ha sottolineato che il Piano esodo 2014 “prevede l’ulteriore rafforzamento delle informazioni all’utenza e il potenziamento della presenza di personale di esercizio dell’Anas sulle tratte stradali e autostradali più interessate dai flussi vacanzieri, in collaborazione con Polizia Stradale, Vigili del Fuoco, Regioni (Soccorso Sanitario e Protezione civile) per l’assistenza e l’eventuale soccorso all’utenza, sotto il coordinamento della Sala Operativa Nazionale e del Centro di coordinamento nazionale Viabilità Italia”. 

NuovaA3

Il Piano di gestione

Il piano operativo di gestione predisposto dall’Anas per l’esodo estivo 2014 persegue, come ogni anno, gli obiettivi canonici (evitare o comunque minimizzare i disagi all’utenza, elevare i livelli di sicurezza, rendere tempestivi assistenza e soccorso) ma, quest’anno, si è voluto esaltare l’importanza dell’informazione, prezioso cardine strumentale nella gestione del traffico e nella prevenzione delle situazioni di congestione e di rischio.

Facebook

Nel periodo dell’esodo estivo l’Anas impiegherà, in turnazione, circa 2.500 addetti e oltre 1.070 automezzi. Saranno in funzione sulla rete Anas circa 1.800 telecamere e 300 Pannelli a Messaggio Variabile. L’attività del personale dell’Anas sarà focalizzata verso i servizi di viabilità e traffico, pattugliamento dei percorsi alternativi e presidio di snodi, assistenza e soccorso agli utenti. Tutte le informazioni raccolte verranno gestite dalle 20 Sale Operative Compartimentali e dalla Sala Operativa Nazionale, in contatto diretto con Viabilità Italia e, in caso di emergenza, con il Dipartimento Nazionale della Protezione civile.

I giorni di traffico intenso

Il Presidente di Anas Pietro Ciucci

Il Presidente di Anas Pietro Ciucci

“In sede di Viabilità Italia – ha ricordato Ciucciabbiamo stabilito di considerare a rischio «traffico intenso» tutti i fine settimana di fine luglio e agosto. In particolare, sabato 2 e sabato 9 agosto potranno verificarsi rallentamenti sulle grandi direttrici viarie, ai valichi e sugli itinerari della rete stradale e autostradale che conducono alle località di vacanza”.

Nei prossimi giorni i flussi di maggior traffico si avranno dal pomeriggio di venerdì 1° agosto alla mattina di lunedì 4 agosto, soprattutto sulle strade statali in prossimità dei grandi centri urbani e sulle direttrici verso le località balneari e verso la frontiera. Il traffico, sulla base storica del periodo, si registrerà sulla E45, sulla Romea, ai valichi nella zona di Trieste, sulle consolari Aurelia e Appia, sulla statale 16 Adriatica, sulla 106 Jonica, sulla A3 Salerno-Reggio Calabria, sulla strada statale 125 e sulla strada statale 131 «Carlo Felice», in Sardegna e sulle principali arterie siciliane.

Il calendario completo dei giorni di traffico intenso è disponibile su www.stradeanas.it.

Il Piano di comunicazione

Il Piano dell’esodo estivo 2014 dedica anche grande attenzione all’informazione all’utenza. Il claim della campagna è «Il collegamento diretto tra te e le tue vacanze. Viaggia spensierato. Informati con Anas».

banner_anastvL`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile 24 ore su 24 sul sito web http://www.stradeanas.it/traffico oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione «VAI Anas Plus», disponibile gratuitamente in «App store» e in «Play store».

Gli utenti hanno poi a disposizione i bollettini di previsione del traffico di Anas Tv e Radio Anas (con l’indicazione delle chiusure e delle limitazioni al traffico sulla rete Anas e dei maggiori tempi di percorrenza), sul portale www.stradeanas.tv, il numero 841-148 «Pronto Anas» per informazioni sull’intera rete Anas, il Numero Verde 800.290.092 dedicato all`autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria, la pagina Anas su Facebook e l’account @stradeanas su Twitter.

La novità del 2014 è nella capillarità dei sistemi di diffusione delle informazioni: il Piano di comunicazione prevede, infatti, la trasmissione dei bollettini di previsioni del traffico e delle informazioni sulla viabilità in tempo reale, anche attraverso un network di 169 televisioni, 82 radio e numerosi portali web nazionali e locali.

Alessandro Ferri

Print Friendly, PDF & Email