Home > Automotive > Accessori & Tuning > Antifurto DataDotDNA arriva a quota 600mila

Antifurto DataDotDNA arriva a quota 600mila

In Italia prende sempre più piede la tecnologia dell’azienda australiana contro i furti

datadot

Tempi duri per i ladri d’auto: dopo gli antifurto meccanici, elettronici e satellitari, si stanno sempre più diffondendo sistemi alternativi, come quello messo a punto da DataDotDNA. Si tratta di un ingegnosa tipologia di marchiatura capace di dissuadere i topi d’auto; in Italia è già presente su oltre 600.000 vetture.

DataDot 4

Particelle magiche

Funziona così: dei tecnici specializzati applicano su telaio e altri componenti migliaia di micro particelle invisibili realizzate da una pellicola in poliestere di alta resistenza con un diametro di 1 mm impossibili da rimuovere, che contengono un’incisione laser con tanto di PIN visibile solo tramite una lente di ingrandimento speciale con un fattore di 100X.

Promo_car_DataDotDNA

Facile ritrovare vettura e proprietario

Dopo la marchiatura il codice PIN viene registrato via Internet così da essere inserito nel database tramite il numero di telaio del veicolo, così da poter essere controllato dalle Polizie di tutto il mondo. Se l’auto rubata risulta far parte del database, sarà possibile identificare in poco tempo l’intestatario.

Redazione Motori360

Print Friendly, PDF & Email