Home > Automotive > GTI Treffen: una grande festa Volkswagen

GTI Treffen: una grande festa Volkswagen

Week-end imperdibile sulle rive del lago di Wörth per ogni  appassionato di tuning, ed in particolare del modello diventato un mito della casa di Wolksburg: l’icona Golf   

GTI Roadster Vision Gran Turismo  [3]

Per l’annuale “Treffen” in Carinzia è previsto l’arrivo da tutta Europa di oltre 150mila appassionati curiosi di vedere le più personali e a volte esagerate interpretazioni delle varie serie della Golf. Se questa è la ragione primaria dell’appuntamento, è ormai consolidata la presenza ufficiale del Gruppo tedesco che a questo evento, giunto alla 33a edizione, ha portato gli ultimi modelli dei suoi Marchi e anche alcuni interessanti concept.

GTI Roadster Vision Gran Turismo  [4]

Regina assoluta è la strabiliante GTI Roadster Vision Gran Turismo. Chiamarla concept non è corretto in quanto di fatto è un modello virtuale che dal prossimo mese sarà disponibile come aggiornamento del simulatore di guida GT6 per Sony PlayStation 3, esattamente come le Vision di BMW e Mercedes.

GTI Roadster Vision Gran Turismo  [7]GTI Roadster Vision Gran Turismo  [6]

Comunque sia, qui a Reifnitz la GTI Roadster è reale e questo pezzo unico colpisce per la sua linea da “barchetta” caratterizzata dal parabrezza basso, ampie prese d’aria anteriori, diffusori posteriori e maxi spoiler.

GTI Roadster Vision Gran Turismo  [1]

Sotto il cofano troviamo un potente twin turbo V6 da 3 litri e 503 cavalli con trasmissione automatica dual clutch a 7 rapporti che trasmette la potenza alla trazione integrale 4Motion e agli pneumatici 235/35 davanti e 275/30 dietro montati su cerchi da 20”. Elevate le prestazioni con lo 0-100 km/h coperto in 3,5 secondi.

Se questo è il sogno, più reale è la Golf GTI Wolfsburg Edition, una versione speciale ispirata ai 40 anni della Golf, realizzata in soli 9 mesi da un gruppo di 4 ragazze e 8 ragazzi, tra i 18 e i 23 anni, della scuola di design di Wolfsburg diretta da Holger Schülke.

GTI Wolfsburg Edition 2014 GTI   [2]

Per l’edizione dello scorso anno del GTI Treffen avevano realizzato una GTI Wolfsburg Edition in versione Cabrio con un motore 2 litri da 328 cavalli. Quest’anno invece, sono partiti dalla base di una Golf R, che ha la trazione integrale 4Motion e sotto il cofano un 2 litri da 280 cv, ma con lo step “R2” che comprende tra l’altro un scatola del filtro dell’aria in carbonio per mantenere fresca l’aria di aspirazione, raggiunge i 380 cavalli. Fatto a mano anche l’impianto di scarico in acciaio inox con una valvola interna che consente di modulare il suono dal posto di guida…

GTI Wolfsburg Edition 2014 GTI   [3]

Se il carattere sportivo della Golf Cabrio Wolfsburg Edition era caratterizzato dal colore Bianco della carrozzeria con fascia centrale Rossa, quest’anno la GTI Wolfsburg Edition ha come base un colore Rosso Absolut e fascia centrale Nero Magic perlato. Altri particolari estetici personalizzati comprendono le prese d’aria anteriori, diffusori posteriori, spoiler e sobrie appendici aerodinamiche che non appesantiscono la linea.

Anche all’interno domina la variante bicolore rosso/nero nei sedili in pelle, anteriori Recaro, e nei rivestimenti. Molto evoluto il sistema multimediale, con un potente impianto audio da 2.170 watt, una consolle centrale iPhone Docking Station e un “indispensabile” video da 24” nel bagagliaio.

Skoda ha presentato in Weltpremiere la Yeti Xtreme che si caratterizza per l’aspetto molto off-road e va ad affiancarsi alla già conosciuta versione cittadina e alla Outdoor.

Skoda Yeti Xtreme [3]

Skoda Yeti Xtreme [4]

Esteticamente si differenzia dalle sorelle principalmente per i parafanghi maggiorati e per i grossi pneumatici General Grabber AT, ma anche per la massiccia, almeno esteticamente, piastra color alluminio nella parte inferiore della calandra e per la verniciatura bicolore, Grigio piombo e Giallo per il tetto e i cerchi da 17”.

Skoda Yeti Xtreme [7]

Skoda Yeti Xtreme [6]La tonalità bicolore è ripresa anche negli interni molto ben rifiniti, con 4 sedili sportivi Recaro in pelle e Alcantara grigi con cuciture gialle a vista. Rivestito in Alcantara anche il cruscotto, mentre sullo sportello del cassetto portaoggetti è stato incassato un kit di pronto soccorso. Inoltre nei pannelli delle porte, parzialmente in carbonio, è stata inserita, in uno specifico alloggiamento sagomato, una pala multiuso. Il motore è il 1.800 cc TSI da 152 cavalli con cambio automatico DSG, trazione integrale e freni maggiorati della Octavia RS.

Altra novità del Marchio slovacco la CitiJet, versione cabrio dal carattere giovane e dinamico della cittadina Citigo.

L’idea di realizzare una vettura speciale è venuta al capo designer Škoda Jozef Kabaň. A novembre 2013 ha lasciato “carta bianca” ai giovani tirocinanti della Akademie “Azubi Car” Projekts per creare una personalissima vettura avvalendosi della collaborazione del suo team. L’obiettivo era di promuovere le competenze degli allievi della scuola professionale che fin dal 1927 è presente negli stabilimenti Skoda di Mladá Boleslav.

Skoda Citijet [6]

Dopo 6 mesi, i 14 ragazzi e le 2 ragazze che hanno lavorato a questo progetto hanno presentato il loro lavoro: la CitiJet.

Skoda Citijet [2]

La livrea della carrozzeria cabrio è bicolore, ma nel senso della lunghezza, Blu dal lato guida, Bianco a destra. Inedito il taglio dei vetri laterali che dal montante del parabrezza si raccordano con lo spoiler posteriore.

Skoda Citijet [3]

Gli interni sono quelli della Citigo Sport e si propone nella stessa variante bicolore della carrozzeria, inoltre i passeggeri sono protetti da un rollbar sagomato posizionato tra i sedili anteriori e posteriori.

Skoda Citijet [7]

Pur avendo un aspetto sportivo, è pur sempre una cabrio da città, perciò il motore è il sobrio 3 cilindri 1.0 MPI a benzina da 75 cavalli che consente consumi molto ridotti pur toccando una velocità massima di 170 km/h. Risulterà molto gradito ai più giovani l’impianto stereo da 300 watt.

Skoda Citijet [4]

Un’altra novità è presentata da Audi. Si tratta del concept A3 ClubSport Quattro, una berlina 4 porte dal carattere molto sportivo.

Accanto all'A3 ClubSport Quattro Concept i dirigenti Audi Ulrich Hackenberg, Rupert Stadler, Hubert Waltl e Luca de Meo

Accanto all’A3 ClubSport Quattro Concept i dirigenti Audi Ulrich Hackenberg, Rupert Stadler, Hubert Waltl e Luca de Meo

Il motore è il 5 cilindri TFSI da 2,5 litri della Q3 RS, ma grazie al turbo maggiorato, alla pressione che supera 1,5 bar e all’impianto di scarico ridisegnato, la potenza raggiunge i 525 cavalli.

A3 ClubSport Quattro  Concept [3]

Audi A3 clubsport quattro concept

Il peso della vettura è stato contenuto a 1.527 kg, in modo da ottenere un rapporto peso/potenza di 2,9 kg/cv. Molto buone le prestazioni con una velocità massima di 310 km/h e lo 0-100 in 3,6 secondi.

A3 ClubSport Quattro  Concept [4]

Audi A3 clubsport quattro concept

Trai i concept presenti c’è anche la Golf Variant nella speciale versione Youngster 5000 realizzata dalla scuola dei progettisti dello stabilimento di Zwickau, a sud di Dresda, che hanno inserito molti particolari disponibili nel programma “R” di VW.

Youngster 5000 (1)

La livrea è Arancio Argos perlato e sotto il cofano hanno montato il motore a 4 cilindri della GTI, portato a 320 cavalli, e le sospensioni aggiornate con ammortizzatori Bilstein.

Youngster 5000 (2)

Il nome “5000” è dovuto ai watt sviluppati dall’impianto multimediale.

Tra i concept già visti o comunque già presentati da segnalare:

– la GTI R400 esposta al Beijing Auto Show;

GOLF R400 [1]

GOLF R400 [2]

– l’Amarok Power Concept con il 3 litri V6 da 268 cavalli, presentata al “GTI Treffen 2013”;

Amarok Power Concept [1] Amarok Power Concept [4]

– la Seat Ibiza Cupster con il 1.4 TSI da 180 cavalli;

Seat Ibiza Cupster

– l’Audi RS5 TDI Concept (ndr. articolo Audi RS 5 TDI Concept) è stata presentata ufficialmente ieri all’AMI di Lipsia in contemporanea con il “GTI Treffen”; ha un V6 TDI 3 litri biturbo che, con un inedito booster elettrico, riesce a sprigionare ben 385 cavalli.

Audi RS5 TDI Concept (1)

Audi RS5 TDI Concept (2)

Tra i dirigenti del gruppo Audi presenti al 33° GTI Treffen, anche quest’anno c’era il Responsabile Vendite e Marketing Luca de Meo. Molti i vari eventi collaterali che hanno caratterizzato questa grande festa motoristica sul Wörthersee.

Adolf Stark, Sindaco di Reifnitz-Maria Wörth e Ferdinand Piech nominato  cittadino onorario

Adolf Stark, Sindaco di Reifnitz-Maria Wörth e Ferdinand Piëch nominato cittadino onorario

Tra questi, la consegna da parte del Sindaco di Reifnitz-Maria Wörth Adolf Stark, della cittadinanza onoraria a Ferdinand K. Piëch, nipote di Ferdinand Porsche e attualmente Presidente del gruppo Volkswagen/Audi.

Paolo Pauletta

 

Print Friendly, PDF & Email