Home > Automotive > Ecorally 2014: noi ci siamo!

Ecorally 2014: noi ci siamo!

Ai blocchi di partenza la nona edizione della famosa competizione di regolarità, che vedrà anche quest’anno una lunga carovana delle auto più ecologiche partire dalla Repubblica di San Marino, per arrivare alla Città del Vaticano 

Logo9Ecorally_r

Ritorna la competizione internazionale di regolarità dedicata alle auto più ecologiche: da oggi, e fino a domenica 11 maggio, si svolge il 9° Ecorally San Marino-Città del Vaticano.

Questa manifestazione, organizzata dalla SMRO (San Marino Racing Organization), è regolamentata dalla FIA (Federazione Internazionale dell’Automobile) e inserita nel calendario della FIA Alternative Energies Cup.

La missione sta nel promuovere lo sviluppo dei veicoli a energie alternative e a basso impatto ambientale, con l’intento di dimostrare al pubblico le performance e l’adattabilità all’uso quotidiano.

L’Ecorally è un rally internazionale che attraversa tre “nazioni”: si parte, come ogni anno dal 2006, dalla Repubblica di San Marino e si arriva a Piazza San Pietro, nella Città del Vaticano, attraversando percorsi panoramici e piacevolmente tortuosi che si snodano nel centro Italia. La lunga colonna di auto alimentate a GPL, metano ed energie alternative, auto ibride e, da quest’anno, anche totalmente elettriche, circola su strade pubbliche, regolarmente aperte al traffico. I veicoli utilizzati provengono dalla produzione di serie, ma sono ammessi anche prototipi, purché regolarmente immatricolati e omologati per la circolazione su strade e autostrade.

La manifestazione, estremamente apprezzata dai concorrenti stranieri, ha fatto proseliti: da qualche anno infatti, sotto la paternità della FIA, sono nate gare analoghe che hanno assunto la denominazione di “ecorally”, al punto che oggi esistono consolidati campionati nazionali e internazionali.

Sabato 10 maggio la partenza

Dopo le verifiche tecniche a San Marino venerdì 9.00, si parte al mattino di sabato 10 – il via per la prima vettura scatta alle 9.01 – e si arriva la domenica in Vaticano per la recita del Regina Coeli (l’Angelus del periodo pasquale) delle 12.00, con Papa Francesco.

42

Come di consueto la gara è aperta a tutti gli automobilisti, non soltanto agli equipaggi ufficiali. All’Ecorally si ritrovano, pertanto, famiglie, giornalisti, appassionati di veicoli alternativi e ambientalisti, in gara assieme ai piloti professionisti della regolarità: pensate quindi a equipaggi italiani e stranieri, con apparecchiature professionali e tecnologicamente avanzate che, in un continuo testa a testa, si contendono i maggiori titoli dedicati alle energie alternative. Unica condizione per potersi iscrivere, quella di partecipare alla guida di un mezzo a basso impatto ambientale.

La competizione unisce alle caratteristiche proprie delle gare di regolarità – dove i concorrenti devono seguire il classico Road Book in uso nei Rallies con controlli di percorso, tempi, verifica della velocità media imposta con rilievi cronometrici di precisione – la possibilità di attraversare angoli unici non solo nella penisola, ma nel mondo.

I giornalisti partecipanti concorrono nella speciale classifica “Ecorally Press”, realizzata in collaborazione con Assogasliquidi-Federchimica e il Consorzio Ecogas. Le signore per la Coppa delle Dame. All’equipaggio più giovane verrà assegnato il Premio Città di Milano, messo a disposizione da Milano Auto Show.

I veicoli ammessi sono quindi gli ibridi elettrici e gli altri veicoli a energie alternative, quali mono e bi-fuel gassosi (GPL, metano e biometano), biocarburanti (biodiesel) e idrogeno. L’Ecorally include poi, e da quest’anno, i veicoli esclusivamente elettrici, per i quali è stato approntato un percorso ad hoc con un chilometraggio più contenuto, adatto alle attuali autonomie realizzabili da questo tipo di mezzi. Da seganalare quest’anno anche il passaggio dei partecipanti presso l’impianto a biogas dell’azienda agricola Iraci Borgia di Bevagna (Pg), visto che il biometano, primo carburante green interamente nazionale ottenuto in modo sostenibile dal biogas, è recentemente stato autorizzato da un Decreto interministeriale per l’autotrasporto.

07b

I circa cinquanta equipaggi che portano come sempre il proprio messaggio-invito a usare auto ecologiche, oltre a dover rispettare i tempi previsti dal Road Book, affronteranno oltre 20 prove palesi di regolarità di guida, con rilevamenti cronometrici effettuati con tubi pressostatici al 100° di secondo.

Presente anche Motori360

Auris_Hybrid_Touring_Sports

A questa competizione impegnativa, ma alla portata di tutti, partecipa anche quest’anno la nostra testata: “Motori360” schiera infatti una Toyota Auris Touring Sports, la familiare ibrida benzina/elettrica messa a disposizione da Toyota Italia, con il sostegno di Supercar Roma Auto Show, l’evento motoristico previsto alla Nuova Fiera di Roma dal 10 al 12 ottobre 2014. Appuntamento tra pochi giorni, dunque, quando, al ritorno dal percorso, racconteremo la cronaca di una competizione anche, e  innanzitutto, ecologica.

Roberta Di Giuli

Print Friendly, PDF & Email