Home > Mare > Gommoni > IL FLYER 660 SPORTAGE CONIUGA ABITABILITA’ E DOTI MARINE ELEVATE

IL FLYER 660 SPORTAGE CONIUGA ABITABILITA’ E DOTI MARINE ELEVATE

un gommone per tutte le occasioni

Forme classiche e tecnologia terzo millennio

La forma arrotondata del tubolare a prua che ricorda (finalmente) di nuovo un gommone rischia di farlo divenire subito un “instant classic” grazie all’aspetto tradizionale che però non rinuncia alle moderne tecnologie né ad una carena progettata accuratamente  o alla funzionalità della coperta. Gli estimatori dei battelli pneumatici ritroveranno nel 660 Sportage il gommone classico, ma le prestazioni sono adeguate al terzo millennio, sia per i 42 nodi di velocità massima – dichiarati dal cantiere – con un 150 Honda a poppa, sia per il minimo di planata a soli 10 nodi, ma anche per la velocità di crociera a 35 nodi, cui si arriva in 10 secondi con partenza da fermo. A 20 nodi fa registrare un consumo di appena 15 litri/ora e in crociera l’autonomia massima arriva a 300 miglia. La carena progettata nei particolari garantisce anche una navigazione con mare formato e con un assetto appena imbardato, che mantiene comfort e visibilità in planata. Sotto il profilo del comfort è giusto spostare l’attenzione anche alla sistemazione della coperta, che, oltre alla consolle di guida, ha due divani di poppa con gli schienali reclinabili e una seduta scorrevole, su guide, che nell’insieme permettono di formare un solarium di 2,15 metri di lunghezza. A prua un secondo prendisole con un grande materassino permette a quattro signore di stare comodamente sdraiate in navigazione, mentre timoniere e copilota trovano posto nella consolle ampia realizzata su questo battello, che in coperta sembra ben più importante nelle dimensioni dei 6 metri e mezzo di lunghezza reali. La grande cura che il cantiere ha dedicato alle finiture – spiccano il parabrezza incorniciato in acciaio, la consolle verniciata con un prodotto che la rende vellutata al tatto, le tappezzerie con cuciture a prova di strappo – viene sottolineata anche dalle dotazioni di serie, tra le quali figurano anche frigorifero e tendalino parasole coordinato, mentre il salpancora o il teak sul pagliolo sono disponibili a richiesta. Ben realizzati i gavoni, controstampati e rifiniti con gelcoat anche all’interno, quindi isolati dalla sentina e guidati da attuatori, cioè ammortizzatori a gas che ne rendono dolce l’azionamento. Il Flyer 660, inoltre, rientra tra i gommoni trasportabili su carrello con i tubolari gonfi, essendo largo 2,54 metri, ma in acqua offre prestazioni non solo velocistiche, con l’omologazione CE/B, la possibilità di imbarcare 13 persone e un serbatoio carburante di 300 litri (più 60 del serbatoio acqua per la doccia). Costa 25.880 euro + IVA.

Print Friendly, PDF & Email