Home > Automotive > La produzione globale di Mazda3 raggiunge i tre milioni di unità

La produzione globale di Mazda3 raggiunge i tre milioni di unità

Questo traguardo è stato raggiunto in soli sette anni e dieci mesi dall’inizio della produzione della prima-generazione di questo modello, facendo della Mazda3 il modello con la crescita nelle vendite più veloce nell’ambito dell’attuale gamma di vetture Mazda.

Si può veramente affermare che la Mazda3 è un modello “globale”: viene infatti prodotto in tre fabbriche – la fabbrica Mazda Hofu a Yamaguchi, Giappone (dove vengono prodotti tutti i modelli destinati al mercato Europeo), nella struttura produttiva Changan Ford Mazda Automobile (CFMA) situata a Nanjing, Cina; e infine nella fabbrica Tailandese AutoAlliance Thailand (AAT) – mentre le vendite raggiungono circa 90Paesi e regioni*. La tre milionesima Mazda3 è stata prodotta nella fabbrica di Hofu: si tratta di un modello berlina 5 porte con specifiche Giapponesi che monta un motore Mazda MZR-2.0L benzina, sistema i-stop e un elegante livrea esterna di colore bianco Crystal White Pearl Mica.
Hirotaka Kanazawa – Mazda Senior Managing Executive Officer responsabile del settore Ricerca & Sviluppo – ha dichiarato: “La Mazda3 rappresenta alla perfezione i tre elementi del DNA di Mazda: un Design personalissimo, Funzionalità eccezionale, uniti a entusiasmanti prestazioni su strada. Questo modello ha inoltre registrato una crescita – a conferma del grande successo globale – rappresentando un terzo del totale di vetture Mazda vendute.
Fin dall’arrivo sui vari mercati della prima-generazione di questo modello, Mazda3 ha rappresentato una risposta immediata ai grandi cambiamenti occorsi all’industria automobilistica, rafforzando da un lato il DNA del marchio Mazda e allo stesso tempo  proponendo prestazioni eccezionali in termini di ecologia e sicurezza.  Oggi che Mazda3 ha raggiunto e superato I tre milioni di unità prodotte, desidero ringraziare ogni cliente per averci scelto, e riconfermare il nostro impegno nel continuare a dedicarci agli aspetti delle prestazioni ambientali e di sicurezza senza sacrificare il piacere di guida che continuerà ad essere anche in futuro al di là delle vostre aspettative.”

Print Friendly, PDF & Email