Home > Automotive > Panamera GTS by Maria Sharapova

Panamera GTS by Maria Sharapova

Alle Olimpiadi di Sochi la casa di Stoccarda ha presentato l’interagamma e una versione esclusiva dedicata alla campionessa russa

Maria Sharapova Porsche Museum

È stata la prima tennista russa a vincere a Wimbledon (2004) e all’Australian Open (2008), e ben 29 i titoli vinti finora nel singolo. Certo il 2013 non è stato un anno molto fortunato, salvo la vittoria a Stoccarda del Porsche Tennis Grand Prix, replicato anche nel 2012, ma d’altra parte se si è tra gli atleti più pagati al Mondo (26 milioni di $ nel 2005) è legittimo “godersi un po’ la vita”, specialmente se oltre ad essere brava può contare anche su aspetto da top model.

Maria Sharapova Porsche Tennis Grand Prix 2012

Con queste credenziali, nel corso di un evento organizzato presso il Museo Porsche di Stoccarda, il CEO Matthias Müller ha nominato Maria Sharapova testimonial Porsche, la quale si è poi espressa così: “Mi è stato dato il privilegio di essere associata al miglior Marchio al Mondo, essere partner Porsche è un onore sorprendente”.

Matthias Muller, CEO Porsche e la nuova testimonialdella casa di Stoccarda Maria Sharapova

Matthias Muller, CEO Porsche, e la nuova testimonial della casa di Stoccarda Maria Sharapova

A Sochi con la Sharapova

Maria Sharapova Los Angeles 2013

Al recente Salone di Los Angeles la nuova testimonial la abbiamo vista posare accanto alla Macan per l’anteprima mondiale, ma le Olimpiadi invernali di Sochi rappresentano una occasione imperdibile per la casa di Stoccarda per presentare a fianco dell’atleta cresciuta proprio in quella città, tutta la gamma delle prestigiose vetture ai tanti potenziali clienti russi.

Per l’occasione è stata realizzata l’esclusiva versione della Panamera GTS by Maria Sharapova, rifinita con numerosi optional del programma di personalizzazione Porsche Exclusive, ma anche seguendo i consigli o desideri della tennista.

Esternamente si caratterizza per il colore della carrozzeria bianco lucido, gruppi ottici anteriori e posteriori a Led e cerchi in lega a 15 razze verniciati neri da 20”.

Per gli interni la campionessa russa ha optato per la finitura in pelle color crema sia per i sedili che per la tappezzeria, ma anche per il cruscotto.

Tocco finale la personalizzazione della lama in fibra di carbonio sulla battuta delle porte con la firma “Maria Sharapova”.

Tutta di serie la meccanica, con il potente V8 di 4,8 litri aspirato che sviluppa 440 cv e consente alla potente berlina tedesca di superare i 288 km/h con lo 0-100 km/h in 4,4 secondi.

Paolo Pauletta

Print Friendly, PDF & Email